Giro di Ischia in bici

Giro di Ischia in bici

L’isola d’Ischia è conosciuta sicuramente per il suo mare, le tantissime attrazioni culturali, le prelibatezze gastronomiche, nonché per il paesaggio unico e vario. Molti non sanno che l’isola verde è anche una meta ideale per i bikers che desiderano regalarsi un’avventura tanto impegnativa quanto indimenticabile.

L’isola, per la sua conformazione geologica, si caratterizza per numerosi saliscendi. Inoltre, la presenza di percorsi non solo sull’asfalto, ma anche su sentieri sterrati la rende particolarmente adatta a diverse tipologie di escursioni. Effettuare il giro dell’isola, come abbiamo detto, può rappresentare impegnativo per i ciclisti meno esperti, per cui è possibile realizzare degli itinerari meno lunghi e allo stesso tempo fare tappa verso le numerose strutture termali presenti sull’isola, per godersi un po’ di relax.

Per chi ama sport e mondanità un tour ideale potrebbe essere quello che parte da Forio, per toccare i luoghi più famosi dell’isola, come la Chiesa del Soccorso, la Chiesa di San Francesco, fino a scendere verso i famosi giardini “La Mortella” per poi attraversare l’abitato di Casamicciola e giungere a Ischia Porto per poi pedalare fino al vero signore dell’isola: parliamo, ovviamente, del Castello Aragonese.

Per chi non teme le ripide impennate  dal Castello Aragonese si può prendere la strada verso il Monte Rotaro, pedalando in direzione Faiano. La conquista del monte non è un’impresa da tutti, ma la fatica è ripagata non appena si entra all’interno del bosco della Maddalena, che circonda l’antico cratere del Monte Rotaro. Finita l’escursione la strada è in discesa verso Casamicciola e Forio.

Per i bikers che amano perdersi nella natura e vogliono affrontare sentieri sterrati la salita fino alle pendici del Monte Epomeo sarà una sfida emozionante, per poi ridiscendere tra scalini e canaloni verso Fonte Buceto per poi ripercorrere l’altro versante del Monte Rotaro.

Naturalmente, i percorsi in bicicletta sono fruibili in maniera ideale nei periodi di minor affluenza turistica, dove anche il traffico automobilistico è meno vincolante e si può pedalare con maggior libertà. Questi sono solo alcuni degli itinerari che si possono percorrere sull’isola di Ischia, quindi bici in spalla e parti con SNAV.

Scegli i nostri aliscafi Napoli-Ischia e parti per le tue vacanze ricche di sport e avventura.

 

Croazia: Festival di Agosto

La Croazia continua a essere terra di eventi dedicati alla musica techno e al divertimento. Proprio nel corso del mese di agosto si terranno una serie di eventi, che saranno in grado di attirare sull’isola di Pag i giovani e gli amanti del divertimento di tutte l’età.

Sarà un Ferragosto caldo e ricco di musica, quello proposto dal Barrakaud Festival 2018, che si terrà dal 13 al 16 agosto, presso vari club dell’isola quali il Noa Beach Club, il Kalypso Club, il  Papaya Club e l’Aquarius Club. Tra gli ospiti della manifestazione Claptone, Paul Kalkbrenner, Ben Klock e Marcel Dettmann.

Inoltre, il 13 e il 14 agosto è prevista anche l’esibizione di Alan Walker presso l’Aquarius Club, un evento che sarà indimenticabile per molti fan.

Dal 19 agosto al 23 agosto, si terrà il Sonus Festival 2018 4 giorni e 4 notti dove musica e divertimento saranno protagoniste. L’evento comincerà alle 16:00 di pomeriggio e andrà avanti fino alle 6 della mattina successiva nei tre locali più famosi della zona:  il Kalypso Club, il  Papaya Club e l’Aquarius Club. Le performance dei dj sono tantissime, infatti, interverranno al Sonus Festival: Adam Beyer,  Binh, BUTCH, Charlotte de Witte, Chris Liebing, Dixon, Enzo Siragusa, Jamie Jones, Jennifer Cardini,  Konstantin, Peggy Gou, Praslesh (Raresh & Praslea), Recondite live, Richie Hawtin, RØDHÅD, Solomun, Sonja Moonear,  Sven Väth, Tale Of Us, Valentino Kanzyani e molti altri ancora.

Infine, per chi va in vacanza a fine agosto, potrà partecipare al Zrce Festival Summer Closing 2018 che si terrà dal 30 al 2 settembre 2018.

Per partecipare allo Zrce Festival e non perdersi gli eventi più caldi dell’anno non resta che prenotare i propri biglietti Ancona-Spalato. Scopri tariffe e gli orari delle partenze su www.snav.it oppure potrai affidarti al nostro partner Galaxy Travel per un pacchetto completo.

Che cosa aspetti partecipa alle feste più scatenate dell’estate!

Eventi d’estate a Palermo

Palermo in estate non è solo una meta per gli amanti del mare di Sicilia, ma anche per tutti coloro che cercano una città viva che ha molto da offrire sotto il profilo degli eventi culturali e legati alla tradizione enogastronomica del posto. In città e in provincia sono previsti numerose manifestazioni che potranno caratterizzare la tua estate siciliana.

Chi trascorre le vacanze a Palermo o nei pressi della città potrà facilmente avere l’occasione di partecipare ad eventi, mostre e spettacoli che si tengono nel corso di agosto. L’arte sarà protagonista nelle ville della città, infatti, presso Villa Zito saranno esposte le opere di Keith Haring ed è prevista una mostra omaggio a Pippo Rizzo, padre del Futurismo. Villa Malfitano, invece, ospiterà la mostra di Alba Gonzales: “Miti Mediterranei”

Per chi ama la lettura, sul lungomare di Terrasini si terrà la rassegna “Un mare di libri”. La rassegna, giunta alla sua terza edizione, rappresenta ormai un evento fisso della stagione estiva. La novità principale presentata dalla kermesse di quest’anno è rappresentata dagli incontri con gli autori che si terranno nel suggestivo scenario di Palazzo d’Aumale.

Suggestivi gli itinerari notturni della città di Palermo e i tour alla scoperta di “Palermo Misterica”, alla scoperta dei simboli esoterici e delle storie più affascinanti che riguardano la città.

Per gli amanti delle specialità tipiche locali, a Gratteri fino al 14 agosto si terrà la Sagra della Vastedda Fritta. Tre giorni di musica, spettacoli e gusto che delizieranno tutti i turisti.

Infine, Bagheria tutti i venerdì si trasforma in punto di riferimento per tutti gli amanti del jazz, grazie alla rassegna: Arco Azzurro Jazz Festival. La kermesse è organizzata nei pressi dello splendido geosito, che offre un panorama unico e inimitabile.

Raggiungi anche tu la Sicilia con i traghetti per Palermo e trascorri le tue indimenticabili vacanze in Sicilia.

 

Salina: visita a Leni

Il comune di Leni confina con Santa Marina di Salina e Malfa, e occupa circa un terzo dell’isola di Salina. L’origine del nome del comune è tutt’ora avvolto nel mistero.

C’è chi attribuisce l’origine alla parola greca lenòs, che vuol dire torchio, riferendosi alla vocazione agricola del territorio, utilizzato per la produzione di olive e vino. Un’altra suggestiva ipotesi vuole che il paesino sia stato dedicato a una donna di nome Elena, da cui deriverebbe appunto il nome Leni.

Il comune comprende le frazioni di Rinella e Valdichiesa, due località molto frequentate dai turisti, ma anche dagli abitanti dell’isola.

In particolare, Valdichiesa è la località dove sorge il Santuario della Madonna del Terzito. Il santuario, molto caro agli abitanti dell’isola, è nato sui resti di un edificio realizzato da un’eremita, la cui “unica compagnia” era un quadro che raffigurava la Vergine Maria. Il dipinto fu ritrovato nel corso del 1600 da un abitante dell’isola che lo rinvenne tra le rovine.

Fu così che proprio su quelle rovine fu eretta la nuova chiesa. Durante il XIX ci fu un primo restauro, mentre più recenti sono le modifiche di ampliamento della navata centrale e dei due campanili posti ai lati dell’edificio. All’interno della chiesa è presente una tela risalente al Settecento con l’immagine della Vergine Maria nell’atto di proteggere le isole e una statua in legno, sempre dedicata alla Madonna. Il 23 luglio il comune festeggia la sua patrona con un calendario di eventi liturgici e non.

Dalla chiesa, inoltre, comincia il percorso escursionistico che porta al monte Fossa delle Felci, uno dei luoghi più apprezzati per le passeggiate e il trekking della natura.

Rinella, invece, è un piccolo borgo di pescatori che porta al mare. Possiamo dire che Rinella è uno dei luoghi più caratteristici dell’isola. Tra le attrazioni principali che richiamano i turisti, c’è la spiaggia caratterizzata da sabbia nera e dalla forma di mezzaluna. La spiaggia è sormontata da grotte scavate nella roccia, che venivano utilizzate come ricovero per le barche.

La costa è costituita da fondali bassi e sabbiosi, che rendono questo luogo particolarmente adatto per lo snorkeling. Oltre alla ricca fauna e flora marina, qui si possono ammirare i fenomeni vulcanici chiamati sconcassi.

Infine, il comune di Leni è anche noto perché località dove si svolgono diversi eventi culturali. Infatti, dal 2007 il comune ospita il SalinaDocFest, manifestazione dedicata al cinema e in particolare ai documentari.

Per arrivare sull’isola di Salina, SNAV mette a disposizione collegamenti con partenze da Napoli serviti da mezzi veloci. Scopri anche tu i nostri aliscafi Napoli Salina e acquista comodamente online i tuoi biglietti.

Volcano Extravaganza 2018

Ritorna Volcano Extravaganza con l’ottava edizione che accende ancora una volta un focus sull’arte contemporanea in tutte le sue forme, proponendo performance che vanno dalla musica, alla danza, dal cinema e così via.

L’evento, organizzato da Fiorucci Art Trust e curato da Milovan Farronato si svolgerà, come consuetudine, sotto l’ombra dell’imponente vulcano di Stromboli.  Su quest’isola delle isole Eolie si concentrano le forze della natura come l’acqua, il fuoco e la terra, diventando così il palcoscenico giusto per esprimere tutto il valore simbolico delle performance in programma nel corso dei tre giorni dell’evento, che vanno dal 27 al 29 luglio 2018.

La manifestazione quest’anno si intitola Total Anastrophes, con riferimento, proprio nel titolo, alla figura retorica dell’anastrofe. Quest’ultima è utilizzata in poesia e nella narrativa, quando attraverso l’inversione dell’ordine abituale delle parole si vuole attribuire una particolare enfasi al messaggio che si vuole trasmettere.

Quest’edizione è ancora più particolare perché inizia proprio in contemporanea con un altro suggestivo spettacolo naturale: parliamo dell’eclissi totale della Luna. Una curiosità riguarda il fatto che l’evento non si verifica dal 2011, anno della prima edizione della manifestazione.

L’Ottava edizione vedrà come Artistic Leader Runa Islam, l’artista proporrà il montaggio provvisorio del suo ultimo film presso la sede della Fiorucci Art Trust.  Tra gli altri artisti che impreziosiranno questo evento ci sono Haroon Mirza, Alex Cecchetti, Lydia Ourahmane Tobias Putrih e Osman Yousefzada, Cecilia Bengolea,  Alec Curtis,  Malala Andrialavidrazana e Lydia Ourahmane, Patrizio Di Massimo, Anna Franceschini e SAGG Napoli.

Volcano Exravaganza è anche un momento di festa e musica. In tal proposito la sera del 27 luglio, in collaborazione The Store X Vinyl Factory sarà presentato ISLAND LIFE – A DANCEHALL PARTY. Nel corso dell’evento si svolgerà una performance live di Cecilia Bengolea & Erika. Tra gli  ospiti speciali saranno presenti i Black Eagle crew dalla Giamaica e a seguire il dj-set di The Heatwave da Londra che si svolgerà all’interno del Club Megà.

Anche quest’anno SNAV è partner di questa affascinante manifestazione che promette, come ogni anno di stupire e coinvolgere tutti i partecipanti.

Ventotene Film Festival 2018

L’estate è il momento ideale per godersi le proprie passioni. Se ami il mare, la natura e il cinema, l’isola di Ventotene è il posto ideale per te. Dal 24 al 31 luglio, infatti, si terrà sull’isola dell’arcipelago delle Pontine il Ventotene Film Festival 2018.

La manifestazione rappresenta una delle più longeve iniziative culturali dedicate al cinema. Il Festival è ideato e diretto da Loredana Commonara, che da ben 23 anni si fa carico dell’onore e l’onere di portare il cinema su un’isola in cui il cinema non c’è mai stato. Quando parliamo di cinema, tuttavia, non si fa riferimento solo alle proiezioni, ma anche a un fitto calendario di ospiti e addetti ai lavori la cui caratura non è solo nazionale, ma anche europea e internazionale.

Il cinema, quindi, diventa un’occasione di incontro, scambio di idee, ma anche la rappresentazione di un’identità culturale europea che si va sempre più delineando. L’isola, in particolare, è come se fosse il cuore dell’Europa, visto che è il luogo dove è stato redatto il Manifesto di Ventotene, da quale  presero le mosse l’Unione Europea e il Movimento Federalista Europeo. In tal senso, il Festival ha anche il compito diffondere e promuovere i valori europei.

Quali sono i film che verranno valorizzati nel corso del Festival? Possiamo trovare la risposta a questa domanda in queste espressioni: “Nonvisto”, “rivisto” e “riscoperto”. Inoltre, spazio sarà dedicato al cinema per i più piccoli, con una sezione apposita. Come abbiamo detto in precedenza, uno dei focus del Festival è rappresentato proprio dall’Europa, in tal senso il concorso Open Frontiers raccoglie film e documentari proprio sull’Europa, la cittadinanza attiva e l’integrazione razziale. Il concorso vuole essere un mezzo per avvicinare i giovani e gli studenti all’idea di un’Europa unita, tollerante e multietnica.

Per arrivare a Ventotene in maniera veloce, comoda e sicura, viaggia a bordo dei mezzi veloci SNAV. Durante il mese di luglio e agosto sono attivi i collegamenti con partenze il venerdì, sabato e domenica, dai porti di Napoli e Ischia Casamicciola. Visita il sito www.snav.it e scopri maggiori dettagli sugli aliscafi per Ventotene.

 

 

Sting e Shaggy a Napoli

Si preannuncia uno dei concerti più attesi della stagione estiva, quello che vedrà protagonisti Sting e Shaggy  a Napoli. L’evento si terrà presso ETES Arena Flegrea, situata in Viale John Fitzgerald Kennedy, 54, nel quartiere di Fuorigrotta e avrà inizio alle 21.00.

Il concerto coronerà la rassegna Noisy Naples 2018, una serie di spettacoli musicali che hanno visto protagonisti artisti del calibro di Enzo Avitabile, James Senese, Noel Gallagher, Kasbian e molti altri  ancora.

Il concerto di Sting e Shaggy si dimostrerà molto interessante e soprattutto incuriosirà vedere come due anime, così diverse musicalmente, interagiranno tra loro sul palco. Le canzoni proposte dall’insolito duo saranno tratte dal recente album 44/876.

Doveva essere solo un duetto, una collaborazione estemporanea, quella che avrebbe legato Sting a Shaggy.  In realtà, quest’esperienza si è trasformata in un progetto musicale di ben 16 tracce. Un pop godibile che vira nel reggae compone un disco solare e piacevole, senza pretesa del capolavoro a tutti i costi.

Il duo sarà accompagnato dalla band di Sting, formata da musicisti Dominic Miller, Josh Freese e Rufus Miller, e dai musicisti di Shaggy Monique Musique, Gene Noble e Kevon Webster.

Ricordiamo che per chi proviene dalle isole del Golfo per assistere al concerto di Sting e Shaggy a Napoli che SNAV mette a disposizione un celere servizio di aliscafi con partenze quotidiane verso Napoli, da Ischia, Procida e Capri. Per maggiori informazioni sugli orari e le tratte è possibile visitare il sito www.snav.it. Infine, grazie al nostro sistema di booking online, potrai acquistare con comodità e in pochi clic i tuoi biglietti.

Procida: Chiesa Santa Margherita

Tra i luoghi più rappresentativi dell’isola di Procida c’è la Chiesa di Santa Margherita. Il complesso risale al XVI secolo circa, eretto per ospitare i monaci domenicani, che si trasferirono dall’antico Cenobio di S.Margherita Vecchia alla Chiaiolella, per via delle incursioni dei saraceni e per la posizione estremamente decentrata della loro sede rispetto all’abitato.

Secondo le testimonianze la Chiesa fu eretta dopo un accordo stretto tra i rappresentanti dell’Ordine Domenicano e il Cardinale D’Avalos, allora feudatario di Procida. Quest’ultimo era particolarmente interessato ai terreni boschivi annessi al vecchio convento dei domenicani e mirava a farne una propria riserva di caccia. Da qui l’idea di proporre ai monaci domenicani di trasferirsi in un’area più vicina al centro cittadino e allo stesso tempo meglio difendibile.

Fu così che la Chiesa e il convento furono costruiti sul promontorio in località “La taglia”. L’opera fu conclusa nel 1586, anno in cui i monaci si trasferirono nella struttura. Da quel momento e ancora oggi il promontorio è chiamato “Punta dei monaci” proprio per la presenza del complesso religioso guidato dai domenicani.

La Chiesa di Santa Margherita si contraddistingue per gli interni in stile Barocco e per l’elaborato altare in marmo. Proprio alle spalle di quest’ultimo si apre un porticina che conduce a un ampio terrazzo, che faceva da tetto al convento sottostante.

Purtroppo, la chiesa e il convento subirono danni per via di crolli che si verificarono nell’inverno del 1956. Si salvarono, tuttavia, alcuni ambienti collocati sui livelli inferiori, e che si sviluppavano intorno un sistema di cisterne costruito per la raccolta dell’acqua piovana. Lavori di restauro hanno restituito da qualche anno la chiesa ai procidani e ai turisti ed è oggi un luogo destinato per l’organizzazione di mostre ed eventi culturali.

La suggestione del posto è data non soltanto dalla sua storia affascinante, ma soprattutto dal fatto che si trova in un’area da cui si gode di un panorama davvero unico sull’isola. Se questa estate pensate di concedervi qualche giorno a Procida non dimenticate di visitare questo luogo ricco di storia e bellezza. In tal senso, ricordiamo che SNAV offre la possibilità di arrivare sull’isola grazie ai collegamenti giornalieri effettuati dagli aliscafi Napoli-Procida.

Panarea: Festa di S.Pietro 2018

Perché non concedersi una settimana di vacanza sull’isola di Panarea a giugno? Magari proprio nell’ultima settimana del mese, quando l’isola è in fermento per la festa patronale dedicata a San Pietro che si svolge il 29 giugno.

Un calendario di eventi religiosi e civili animeranno l’isola dal 26 giugno 2018 fino al 1° luglio 2018. Le giornate di festa saranno aperte dal triduo in onore del Santo, tre giorni di preparazione spirituale rivolta ai fedeli, che esprimono attraverso la partecipazione attiva alle celebrazioni tutta la devozione verso il loro santo patrono.

Gli eventi di carattere civile prenderanno il via il 27 giugno con il Gioco: Palo a Mare, mentre la serata sarà dedicata alla moda. Nel calendario degli eventi sono anche previsti anche giochi come la caccia al tesoro, spettacoli musicali, spettacoli pirotecnici e sagre dedicate all’enogastronomia, volte proprio ad esaltare le produzioni locali e le specialità che costituiscono il fiore all’occhiello di tutto l’arcipelago eoliano.

Non mancheranno, quindi, anche bancarelle, dove si potrà godere non solo dei prodotti tipici locali, come abbiamo detto, ma anche delle creazioni dell’artigianato eoliano. Il quadro dell’isola in questo periodo dell’anno è quanto mai affascinante e particolare, in grado di calamitare l’attenzione di numerosi turisti.

Cuore di tutto l’evento è  la Processione, che generalmente si tiene proprio il 29/06. La statua del Santo viene accompagnata in processione dai fedeli e dalla banda, alternando così momenti di musica a momenti di preghiera. Il Santo, quindi, attraversa le stradine fino ad arrivare al mare.

In particolare, molto suggestivo è il momento in cui la processione continua via mare.  La statua di San Pietro viene alloggiata su barca e da qui, come da tradizione, benedice l’isola via mare.

Goditi l’ultima settimana di giugno a Panarea e viaggia con SNAV. Con in nostri aliscafi Napoli-Panarea, raggiungerai l’isola a bordo di mezzi veloci che renderanno il tuo viaggio piacevole e sicuro. Acquista i biglietti online, oppure chiama il nostro call center al numero 081. 4285. 555. Prenota subito!

Trofeo del Gattopardo 2018

Se dal 14/06 al 17/06 ci si trova a Lipari, nelle meravigliose isole Eolie, allora si avrà, proprio in questi giorni, la possibilità di partecipare alla 9 edizione del Trofeo del Gattopardo.

La manifestazione è dedicata alle auto d’epoca, che sfileranno in tutta la loro bellezza e fascino e si sfideranno in diverse competizioni, come la Gara di Regolarità e il Defilè di Eleganza,  tutto questo nel meraviglioso scenario naturale offerto dall’isola di Lipari. L’evento, unico nel suo genere, è realizzato dall’associazione Associazione Cultori Auto di Interesse Storico (A.C.A.I.S.).

La manifestazione è cresciuta nel corso del tempo, diventando uno degli appuntamenti internazionali di rilievo tra i cultori delle auto d’epoca. L’importanza dell’evento è sottolineato anche dall’aver ricevuto la medaglia di rappresentanza insignita dal Presidente della Repubblica Italiana.

Lo scopo del Trofeo del Gattopardo è anche quello di promuovere, attraverso tour studiati, il patrimonio artistico e storico delle isole Eolie. Particolare risalto è dato anche alla tradizione enogastronomica eoliana, che da sempre rappresenta un ulteriore volano per il turismo, ma è anche riconosciuta come patrimonio della cultura immateriale dall’UNESCO.

Novità di quest’anno sarà l’escursione sull’isola di Stromboli, che avrà come meta Porto Pertuso, il porto più piccolo del mondo! Nel corso del Trofeo del Gattopardo si terrà anche un convegno dal tema “Scaglione la forza della Fantasia” dedicato alla figura dello stilista d’auto Franco Scaglione. Parteciperanno all’evento gli eredi di Scaglione.

Atmosfere retrò, eleganza, storia e cultura: Lipari in questi giorni si prepara a vivere giornate indimenticabili dedicate al fascino delle auto d’epoca.