Cous Cous Festival 2020

Cous Cous Festival 2020

Dal 18 al 27 settembre a San Vito lo Capo si terrà la 23edizione del Cous Cous Fest, il festival internazione dell’integrazione culturale. La manifestazione si terrà sotto la scorta delle indicazioni fornite dal Comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica, ed è organizzata dall’agenzia Feedback in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo.

Ai partecipanti al festival sarà richiesto di indossare la mascherina e di rispettare le norme di distazioniamento. Tra gli appuntamenti previsti nel corso del Cous Cous Fest torna il “Bia Theatre” in piazza Santuario, palcoscenico delle sfide di cucina, cooking show e spettacoli serali. In piazza Marinella, invece, “Conad Arena” si svolgeranno spettacoli di teatro popolare e danza etnica.

In entrambe le aree si potrà accedere solo previa registrazione e controllo della temperatura, come forme precauzionali che si andranno ad aggiungiungere all’uso della mascherina e al rispetto delle norme di distanziamento sociale.

Purtroppo, per evitare rischiosi assembramenti, in questa edizione non si svolgeranno concerti sulla spiaggia, ma il festival avrà un taglio culturale e di approfondimento, anche se non mancheranno momenti di intrattenimento.

Nel primo weekend del festival si svolgerà il Campionato Bia CousCous, arrivato alla sesta edizione. Il 18 e 19 settembre quattro chef sanvitesi si sfideranno con gustose ricette a base di cous cous e il vincitore rappresenterà l’Italia al Campionato del mondo di cous cous. Tra i giudici della competizione ci sarà Filippo La Mantia e Sonia Peronaci.

Il Campionato del mondo di cous cous prevederà la partecipazione di sei paesi: Italia, Marocco, Mauritius, Palestina, Senegal e Tunisia. La sfida tra paesi sarà un vero e proprio un “All Star Game”, che vedrà una battaglia ai fornelli tra i migliori chef.

Altro appuntamento inclusivo è il contest integriamoci a tavola promosso dal progetto europeo Integration and Community Care for Asylum and Refuges in Emergency (ICARE). L’iniziativa ècofinanziata dalla Direzione Generale Integration and Community Care for Asylum andRefugeesinEmergency e promosso dalla Regione Emilia Romagna, in collaborazione con le Regioni Lazio, Sicilia e Toscana.

L’evento si terrà mercoledì 23 settembre e vedrà protagonisti quattro migranti che entreranno in cucina a San Vito Lo Capo e proporranno al pubblico partecipate alla rassegna le gustose ricette provenienti dalla loro tradizione gastronomica rivisitate secondo i canoni della dieta mediterranea. Il piatto vincitore sarà quello che riuscirà a fondere sana alimentazione, gusto e presentazione.

Inoltre, non possono mancare le case del cous cous con due punti di degustazione sulal spiaggia. L’expo villagr allestito dalle 12 alle 24 sarà allestito il mercato, dove i visitatori potranno trovare tantissimi prodotti artigianali e manufatti tipici dei paesi in gara e siciliani.

Molto attesi anche i cooking show con protagonisti Filippo La Mantia e Chiara Maci.

Per scoprire i sapori del cous cous partecipa al Cous Cous Fest e scegli i traghetti per la Sicilia, con partenze da Genova, Civitavecchia e Napoli.

Sicilia: Wine & cooking festival, a Monreale dal 15 luglio all’8 settembre

E anche quest’anno a Monreale (Palermo) ha aperto i battenti il Wine & cooking festival, manifestazione enogastronomica dedicata ai tradizionali sapori dell’isola siciliana.

La cerimonia di apertura si è tenuta il 15 luglio scorso, nell’incantevole cornice dell’antico baglio “Sirignano Wine-resort”, uno dei posti più suggestivi della Sicilia.

Il grande evento è caratterizzato soprattutto da cene tematiche che abbinano i migliori piatti della tradizione siciliana ai vini che più si adattano alle gustose portate.

A fare da sfondo alla kermesse siciliana anche quest’anno ci sono spettacoli, concerti di musica dal vivo e tanto altro ancora.
Oltre alle migliaia di turisti che stanno raggiungendo l’isola per partecipare al Wine & cooking festival, si aggiungono giornalisti esperti del settore eno-gastronomico, oltre a critici provenienti da tutte le regioni d’Italia.

L’appuntamento si chiuderà l’8 settembre con “Aggiungi un posto a Tavola … si serve la pasta ed il riso!”, con l’intrattenimento della Band del Maestro Mimmo di Bari e Margherita Avvento.

Ricordiamo ai turisti che la Sicilia è raggiungibile partendo dal porto di Napoli con i traghetti per Palermo Snav.

Sicilia: Festival Internazionale degli Aquiloni “Emozioni a naso in su!”

Torna per il terzo anno l’attesissimo appuntamento del Festival Internazionale degli Aquiloni “Emozioni a naso in su!”, a San Vito Lo Capo dal 21 al 29 maggio 2011.

E’ già partito intanto il 2° Tour di Aquiloni in camper che darà luogo a esibizioni di aquiloni artistici, laboratori didattici e divertenti spettacoli di animazione.

Il Festival regalerà anche quest’anno grandi emozioni, grazie agli artisti del vento che faranno volare nel cielo di Trapani aquiloni di ogni forma e colore.
Tra gli ospiti d’onore ci sarà Masaaki Modegi, Presidente della Japan Kite Association che esporrà aquiloni tipici della tradizione giapponese e collezioni di aquiloni provenienti da altri paesi asiatici.

Nella serata finale del Festival Internazionale degli Aquiloni verrà eletta anche Miss Aquilone 2011. Non è un semplice concorso di bellezza, ma un messaggio di positività per le persone che soffrono di disturbi alimentari.
L’aquilone, simbolo di libertà e di vera armonia tra l’essere e l’apparire, farà ancora una volta da sfondo al concorso.

Ricordiamo ai turisti che vogliono assistere a questo incantevole Festival che possono arrivare in Sicilia partendo dal porto di Napoli con i traghetti Palermo Snav.

Sicilia: la Festa della Primavera il 21 marzo ad Agrigento

Il 21 marzo Agrigento celebrerà la “Festa della Primavera” nella sontuosa cornice notturna della Valle dei Templi.

Danze e suggestive coreografie verranno messe in scena per salutare la dea della primavera che torna sulla terra dal suo sonno invernale, proprio sotto le colonne del mitico Tempio della Concordia.
La festa è ideata e promossa dal Consorzio Turistico Valle dei Templi, pensata per unire lo spirito della vacanza al divertente contatto con la natura, cultura, spettacolo, e deliziosi sapori.

Il “menù della primavera”, a base di prodotti di stagione, rigorosamente del luogo e sapientemente cucinati, è il completamento dell’iniziativa presso alcuni ristoranti dell’Associazione Ristoratori di Agrigento.

Un’occasione quindi, per visitare la Valle dei Templi, il parco archeologico più grande del mondo, e degustare i prodotti tipici di questa splendida terra, salutando l’arrivo della stagione più romantica dell’anno.

I turisti che desiderano assistere alla “Festa della Primavera” possono raggiungere il capoluogo sicilianoimbarcarsi al porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.

Sicilia: Sagra del Carnevale

La Sicilia, la bella isola crocevia di popoli e culture diverse, conserva ancora oggi intatte le sue tradizioni più preziose e il gusto per gli antichi sapori di un tempo.

A Larderia Inferiore, un caratteristico paese in provincia di Messina, si festeggia ogni anno la tipica Sagra del Carnevale. La simpatica festa che si terrà dal 3 all’8 Marzo 2011 prevede degustazioni dei tradizionali maccheroni fatti in casa conditi con il tipico  sugo di “squccide” di maiale, una gustosa specialità siciliana. Inoltre saranno allestiti appositi stand che esporranno altri prodotti tipici della tradizione gastronomica siciliana come la salsiccia Lardarota e i dolci messinesi.

La sagra è infine animata da coloratissimi carri allegorici che sfilano tra le strade del paese addobbate con le decorazioni di carnevale e da un’allegro ballo in maschera che si terrà in una di queste cinque giornate.

I turisti che desiderano partecipare alla sagra del Carnevale, possono raggiungere Larderia Inferiore in auto partendo da Palermo e procedendo lungo l’autostrada diretta a Messina.

Infine, ricordiamo che è possibile arrivare in Sicilia, imbarcandosi al porto di Napoli sui traghetti Palermo Snav.

Sicilia: Sagra del mandorlo in Fiore e Festival del Folklore

La Sagra del Mandorlo in Fiore e il Festival del Folklore sono delle interessanti manifestazioni culturali che si tengono ogni anno ad Agrigento nel mese di Febbraio.

Questo evento è nato nel 1934 da un’idea del Conte Dott. Alfonso Gaetani per celebrare la primavera di Agrigento e per promuovere i prodotti gastronomici e artigianali tipici della Sicilia. Da oltre 60 anni la città di Agrigento organizza questa caratteristica manifestazione ospitando anche diversi gruppi folkloristici originari di varie parti del mondo per movimentare la festa con danze e balli tradizionali.

La sagra ha ufficialmente inizio con l’accensione del tripode dell’amicizia davanti al celebre tempio greco della Concordia e termina con l’esibizione dei gruppi folk nella valle di Agrigento e con l’assegnazione dell’ambito tempio d’oro, ossia il premio che rappresenta il tempio delle divinità Castore e Polluce. Durante la festa sono previste degustazioni delle specialità tipiche siciliane e spettacoli folkloristici che si terranno al teatro Pirandello.

I turisti che vogliono partecipare a questa spettacolare sagra, possono raggiungere Agrigento in circa due ore di auto, partendo da Palermo e proseguendo lungo le statali 121 e 189.

Infine, ricordiamo che è possibile arrivare in Sicilia, imbarcandosi al porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.

Sicilia: Feste Medievali a Monforte San Giorgio

La Sicilia, terra di arte e cultura, conserva le sue antiche tradizioni attraverso eventi e manifestazioni che rievocano le sua antiche tradizioni culturali.

Una di queste è la tradizionale festa medievale di Monforte San Giorgio, che quest’anno avrà luogo dal 15 Gennaio al 5 Febbraio 2011. Questa ricorrenza annuale celebra l’ingresso nella città del Conte Ruggero e la liberazione dalla dominazione araba.

La manifestazione che prevede una sfilata in costume e degustazioni delle specialità tipiche del borgo, sarà accompagnata dalla suggestiva “Katàba” la tradizionale sonata eseguita dal campanile della Chiesa di Sant’Agata, caratterizzata dal ritmo cadenzato prodotto dalle campane e dai tamburi. Inoltre, nella giornata di Sabato 23 Gennaio è prevista l’inaugurazione del “Banco del cambio-conio” della moneta medioevale perché con questo conio i visitatori potranno degustare i prodotti tipici del borgo preparati secondo le antiche ricette medievali, naturalmente dopo il cambio con l’euro all’ ingresso. Cavalieri, musici, giocolieri e dame animeranno le strade della cittadina siciliana e guideranno i visitatori alla scoperta del prezioso patrimonio artistico di Monforte San Giorgio.

I turisti che desiderano partecipare a questa caratteristica manifestazione possono raggiungere Monforte San Giorgio partendo da Palermo e procedendo lungo l’autostrada diretta a Messina.

Infine, ricordiamo che è possibile arrivare a Palermo imbarcandosi al porto di Napoli sui traghetti Sicilia Snav.