Settembre a Capri

Settembre a Capri

capri a settembre

Per molte persone il periodo ideale per visitare Capri è costituito proprio dal mese di settembre. Le temperature meno calde, infatti, consentono di vivere la fine dell’estate serenamente, godendo il meglio dell’isola.

Con la diminuzione dei flussi turistici è possibile riscoprire un’isola a misura d’uomo. Si possono trascorrere ancora le giornate in spiaggia, in quanto le temperature miti rendono piacevole il sostare all’aria aperta. Fare il giro dell’isola oppure godersi delle gite in barca possono essere passatempi ideali anche in questo periodo dell’anno.

La sera,invece, è possibile recarsi presso ristoranti, trattorie e nightclub senza correre il rischio di dover fare la fila per entrare. Settembre è il mese ideale per chi desidera coniugare tranquillità e allo stesso tempo vivere le emozioni della movida caprese.

Bisogna tener presente che anche se il periodo di alta stagione volge al termine, sono diversi i locali ancora aperti e che offrono intrattenimento. Inoltre, durante i fine settimana continuano ad affluire visitatori, per cui le strutture ricettive dell’isola funzionano abbastanza regolarmente.

In più, durante il mese di settembre a Capri, sono previsti anche concerti di musica classica, mostre d’arte ed eventi culturali e religiosi. Tra questi ultimi possiamo ricordare la Festa della Madonna della Libera, con la consueta processione.

Gli amanti del trekking possono effettuare, invece, passeggiate e scoprire itinerari nella natura, che consentiranno loro di godere dei colori e dei profumi della macchia mediterranea. Tutti questi fattori rendono Capri una località da frequentare non solo nel pieno dell’estate, ma anche nei periodi di minor afflusso, avendo così la possibilità di vivere l’isola in maniera diversa e intensa.

Per visitare l’isola di Capri scegli i collegamenti Napoli-Capri e Sorrento-Capri messi a disposizione da SNAV. Acquista subito il tuo titolo di viaggio su www.snav.it.

Salva

Salva

Capri: eventi ad agosto

capri eventi agosto 2017

Agosto a Capri è il mese ideale per lasciarsi andare al divertimento, ma anche per partecipare a interessanti rassegne culturali, concerti e mostre presenti sull’isola. Se alcuni eventi volgono al termine, come il Festival Internazionale del Folklore e la Rassegna Cinematografica Gratuita “Cinema in Certosa”, l’isola ha comunque ancora molto da offrire in termini di svago.

La Notte di San Lorenzo è la prossima manifestazione in programma, e avrà luogo presso il Porto di Marina Grande a partire dalle ore 22.00 il 10 agosto 2017. I partecipanti potranno assistere a un concerto e ai fuochi d’artificio. Sempre fino al 10 agosto 2017 sarà visitabile la mostra di pittura di Attilio Lembo intitolata Sguardi, presso Emporium in via Valentino 20b.

Dall’11 agosto in poi l’isola si riempirà di musica grazie a numerosi eventi in programma, come il Duo Oboe e Chitarra che si terrà presso la Chiesa Evangelica Luterana. Il 14 agosto, invece, presso Villa Lysis alle 19.30 ci sarà lo spettacolo Roberta Pagano. Puccini amore mio. Il 20 agosto, poi, si terrà il concerto Musica popolare in ricordo di Carlo D’Angiò con Fiorenza Calogero alla Certosa di San Giacomo.

Ovviamente, per chi sosta nel periodo di ferragosto a Capri, oltre alle offerte presentate dai locali isolani per l’occasione, presso la Spiaggia di Marina Grande è prevista la XIV Edizione della manifestazione Le Note del Mare a cui farà seguito la discoteca in spiaggia.

Per tutti gli appassionati dei paesaggi e della lussureggiante natura presente su Capri, il 19 agosto ci sarà l’evento “Appuntamento Giardini della Flora Caprense” alle  05.00 a.m. con I Colori dell’Aurora Caprese, passeggiata a cura del prof Renato Esposito fino a Villa Lysis, cui farà seguito “Songs Of The Rising Sun” concerto di Nicole Renaud.

Il Teatro del Grand Hotel Quisisana ospiterà eventi come il concerto West Side Story, a cura dell’Associazione Santa Sofia, previsto per il 22 agosto, e la XXIII Edizione del Premio Faraglioni.

Capri è anche un’isola adatta a chi viaggia con tutta la famiglia:  anche i più piccini potranno divertirsi con eventi come “Divertiamoci al Parco”, che si terrà alle 18.00 presso i Giardini della Flora Caprense, dove saranno presenti giochi e animazione per bambini.

Dal 24 al 26 agosto si svolgerà il Premio Capri Danza International, giunto alla IV edizione. L’evento sarà in programma presso la Certosa di San Giacomo.

Sull’isola si svolgerà anche uno spettacolo dedicato a Totò. Nel dettaglio, il 27 agosto andrà in scena il recital “Totò Oltre la Maschera”, un sentito omaggio ad Antonio De Curtis a 50 anni dalla morte. Il recital avrà tra i protagonisti l’attore Alessandro Preziosi. Infine, dal 29-31 agosto si terrà la VII edizione della rassegna “Jazz Inn… Capri” che si svolgerà presso la Certosa di San Giacomo.

Trascorri la tua vacanza sull’isola di Capri e per partire scegli SNAV! Prenota subito il tuo biglietto per gli aliscafi per Capri con partenze giornaliere da Napoli e Sorrento.

 

La moda caprese

Capri, la bella isola del piacere lambita dalle acque blu del mar Tirreno, è da sempre sinonimo di “Dolce Vita”. Qui si incontravano i personaggi del jet set italiano e internazionale, che si davano appuntamento per vivere sull’isola il periodo estivo. Lo stile caprese, diventato poi simbolo del luogo, nasce e si sviluppa negli anni Cinquanta. La mitica Piazzetta rappresenta la passerella ideale che vede sbocciare e diffondersi nuove mode.

Libertà: questa è la parola che da sempre riecheggia sull’isola, e non fa eccezione l’abbigliamento: qualsiasi trasgressione è concessa! Non era raro, all’epoca, incontrare le attrici più belle e le donne di potere, e vederle indossare dei semplici pantaloni bianchi, lunghi fino ai polpacci, abbinati a sandali di cuoio. Tra le icone del mondo del cinema che fecero furore sull’isola, e che furono allo stesso tempo interpreti dello stile caprese, ricordiamo Audrey Hepburn, che passeggiava per le vie di Capri indossando pantaloni corti e scarpe basse abbinate a camicie con fazzolettino al collo.

L’ideatore della moda caprese fu Emilio Pucci, che firmò la sua prima collezione di abiti prèt-à-porter: questa riscosse un notevole successo, e così in breve tempo il nome di Capri iniziò sempre di più a essere associato alla moda. In particolare, i capi di Pucci si distinguevano perché ispirati ai colori dell’isola e all’utilizzo di materiali pregiati come la seta.

Un altro aspetto della moda caprese è la combinazione di materiali diversi, come per esempio l’abbinamento di pizzi e merletti e altre stoffe pregiate, a cotone e lino. Le boutique si riempiono di abiti curati nei minimi dettagli, leggeri e chic, veri e propri capolavori sartoriali.

Anche l’abbigliamento per il mare risente di questa contaminazione di materiali, modificandosi nel corso del tempo nel design e adattandosi così al gusto moderno. Lo stile caprese si estende anche al settore calzaturiero: sull’isola sono presenti diverse botteghe di artigiani, che producono in loco sandali e calzature da mare realizzate a mano.

Nel dettaglio possiamo trovare, nelle botteghe capresi, sia scarpe realizzate in cuoio che prodotti più sofisticati. Nelle forme e nello stile, appare in questi prodotti un gusto che potremo definire Neoclassico, orientato quindi verso il fascino delle calzature prodotte dagli artigiani greci e romani.

Capri quindi si attesta non solo come meta per le vacanze, ma anche per lo shopping. Qui, infatti, è possibile acquistare, nelle botteghe locali, abiti e calzature dallo stile senza tempo, e sentirsi divi di un’altra epoca.

Per viaggiare verso l’isola scegli lo stile italiano e prenota con SNAV. La nostra compagnia di navigazione offre collegamenti giornalieri con gli aliscafi Napoli-Capri.  Prenota comodamente online e parti alla volta di Capri.

Il Parco Filosofico di Anacapri

Bellezza, natura e un pizzico di filosofia: tutto questo fa di Capri un’isola unica e da visitare. Oggi scopriremo insieme un’attrazione dell’isola che ben si potrà adattare allo spirito dei turisti più intellettuali: stiamo parlando del Parco Filosofico ad Anacapri.
In questo luogo è possibile perdersi nella natura incontaminata dell’isola e girovagare per i sentieri, dove sarà facile trovare spunti di riflessione grazie alle massime e alle frasi celebri di alcuni filosofi. Ma andiamo con ordine!
Il Parco Filosofico è stato ideato e voluto dall’economista svedese Gunnar Adler-Karlsson, che ha voluto fare qualcosa per l’isola regalando ai Capresi e ai turisti un angolo dedicato alla riflessione e alla contemplazione della natura. Il parco si trova alla fine della strada della Migliera a pochi passi dal belvedere del Faro di Punta Carena. Qui si estende una fitta porzione di macchia mediterranea, che rappresenta uno dei luoghi più incontaminati dell’isola.

Il parco si articola in tre percorsi. Sta al visitatore scegliere se attraversarne solo uno o se effettuare tutti e tre i sentieri. Ogni percorso abbraccia una corrente filosofica: abbiamo un sentiero dedicato all’Idealismo, un altro al Realismo e un altro ancora alla Saggezza. Lungo i percorsi si possono leggere le frasi e gli aforismi di filosofi e scrittori e meditare su questi ultimi. In questo luogo ci si confronta con il pensiero degli uomini illustri che dal VII sec a.C. al XX sec al d.C. hanno sentito il bisogno di offrire, attraverso la loro riflessione, un contributo al progresso intellettuale dell’umanità.
Per visitare il Parco Filosofico di Anacapri, non resta che prenotare il proprio biglietto con Snav. Viaggia sui nostri aliscafi per Capri e scopri anche tu le bellezze dell’isola.

Capri a novembre: idee per un soggiorno autunnale

Se avete voglia di scoprire le infinite bellezze dell’Isola Azzurra anche fuori stagione, novembre è certamente il mese ideale per trascorrere un appassionante weekend o qualche giorno di vacanza godendo di una visione di Capri totalmente diversa rispetto a quella consueta che viene offerta durante il periodo estivo.

Capri a novembre assume un aspetto e un fascino selvaggio ma al tempo stesso romantico, assumendo i connotati della meta perfetta per chi vuole concedersi una fuga d’amore o un semplice break all’insegna del relax in uno degli angoli più suggestivi del mondo.

La mancanza della movida vacanziera estiva vi stimolerà a passeggiare tra le vie dell’isola con maggior tranquillità, a osservare gli scorci paesaggistici più belli avvolti dalla tenue luce autunnale, a immergervi in una realtà che sembra fatta su misura per chi ha il desiderio di sottrarsi, seppur temporaneamente, dai frenetici ritmi del tran tran quotidiano, abbracciando uno stile di vita più in sintonia con i tranquilli ritmi della natura.

Tra le attività che potrete svolgere a Capri a novembre, vi consigliamo una fantastica passeggiata sul monte Solaro o alla scoperta dell’eremo di Cetrella; anche le strade dello shopping, che animano il cuore dell’isola, possono costituire un ottimo strumento per scoprire le boutique più alla moda e le botteghe artigianali che vendono souvenir e prodotti tipici. E, data la natura mite del clima di cui si può godere da queste parti, non vi stupite se anche nel cuore dell’autunno riuscirete a visitare in barca la Grotta Azzurra o fare una passeggiata in spiaggia, magari a Marina Grande.

Naturalmente, non mancherà l’occasione di gustare le prelibatezze della cucina tipica caprese pranzando o cenando in uno dei tanti ristoranti che troverete sull’isola (qui la lista dei più celebri). Per non parlare poi degli innumerevoli alberghi e bed and breakfast aperti nel mese di novembre, pronti a regalarvi un saggio della più autentica ospitalità caprese.

Potete raggiungere Capri da Napoli con gli aliscafi Snav in partenza tutti i giorni dal molo Beverello: qui maggiori informazioni sugli orari.

Ricette capresi di mare: dalle alici marinate alla pezzogna all’acqua pazza

La cucina di Capri è rinomata in tutto i mondo e, in particolare, a farla da padrone sull’isola sono le specialità di mare. Oggi passiamo in rassegna alcune delle ricette di pesce, che contraddistinguono in maniera peculiare la tradizione caprese.

Già in passato abbiamo pubblicato ricette appartenenti alla cultura gastronomica dell’isola focalizzando la nostra attenzione su un ingrediente molto apprezzato: il totano. Negli articoli precedenti, in particolare, ci siamo soffermati su due tipi di preparazioni quella del totano ripieno e dei totani con patate.

Entrambi queste ricette sono molto ricche e sostanziose, pertanto oggi prendiamo come esempio due ricette leggere e molto semplici da preparare: stiamo parlando delle alici marinate e dell’occhione all’acqua pazza.

Alici marinate
Le alici marinate sono ideali da servirsi come antipasto oppure come secondo leggero se la prima pietanza e l’antipasto sono stati molto abbondanti. Questo è un piatto povero ma ricco di gusto che combina pochi ingredienti tutti dal sapore deciso.

Per condire un 1Kg di alici, occorre un 1 litro di aceto, aglio, peperoncino , prezzemolo tritato e olio extravergine d’oliva.

Il primo passo è quello di acquistare delle ottime alici fresche. Alcune pescherie effettuano anche la pulizia del pesce, per cui se si ha poco tempo, oppure non si è particolarmente bravi è possibile optare per questo servizio. Se effettuate la pulizia delle alici da soli, bisogna lavarle delicatamente, privarle della testa e delle lische e aprirle in due.

Adesso basterà adagiare le alici in un piatto da portata e ricoprirle con l’aceto. Devono rimanere nella marinatura per circa due ore. Una volta trascorso il tempo bisogna scolare le alici e condirle con un’emulsione realizzata con olio extravergine, aglio, prezzemolo e peperoncino tritati. Le alici marinate si possono conservare qualche giorno in frigo, l’importante è che risultino sempre coperte d’olio.

Pezzogna all’acqua pazza
Con questo pesce si può realizzare un secondo delizioso e leggero. Per preparare questo piatto occorrono semplici ingredienti come aglio, olio, peperoncino, pomodori, vino bianco, acqua e sale. La pezzogna va pulita accuratamente. Il secondo passaggio è quello di utilizzare una padella in grado di contenere comodamente il pesce. Si fa soffriggere l’aglio e il peperoncino nell’olio. L’aglio deve essere appena imbiondito, se si brucia, rischia di rovinare il piatto. Dopo aver effettuato questa operazione si adagia il pesce nella padella insieme al prezzemolo, i pomodorini tagliati, il vino bianco e l’acqua. A questo punto bisogna coprire il pesce e far cuocere per una ventina di minuti.

A fine cottura adagiare il pesce su un piatto da portata e condite con i succhi di cottura filtrati. Con poche e semplici mosse si realizza una ricetta deliziosa e ricca di sapore.

Per assaporare queste bontà della tradizione gastronomica caprese direttamente sull’isola basta collegarsi al sito www.snav.it e prenotare il proprio biglietto verso Capri. Ricordiamo a tutti i nostri lettori che Snav effettua partenze giornaliere tutto l’anno! Per maggiori informazioni rivolgersi al call center 081 428 55 55.

L’aperitivo a Capri

Capri è l’isola dalle mille tentazioni e bontà! L’isola è il luogo ideale per una vacanza, un romantico weekend e anche una per una fuga dai ritmi della città. Qui la vita scorre piacevole, grazie alle diverse attrazioni e possibilità di divertimento.

Capri in particolare è rinomata per il lusso, la mondanità e anche la frizzante vita notturna, che ha inizio fin dall’ora dell’happy hour! In quest’articolo andiamo alla scoperta dei luoghi più esclusivi, dove ovviamente non è possibile sottrarsi al rito dell’aperitivo!

Al Piccolo Bar
Situato in uno dei luoghi simbolo della movida caprese, la Piazzetta, il Piccolo Bar è aperto anche in inverno. Qui si possono sorseggiare ottimi drink, mentre si osserva il passeggio o “lo struscio”. Questo è un luogo molto frequentato soprattutto da chi a Capri vuole fare nuove conoscenze o da chi vuole godersi il centro della vita caprese in tutte le sue variegate sfumature. Non è raro trovare ai tavolini del Piccolo Bar anche attori famosi, musicisti e personaggi illustri. Ideale per un aperitivo mondano!

Da Pulalli
Da Pulalli si va per un aperitivo a base di vino e stuzzicherie deliziose. Questo wine-bar si trova in Piazzetta, salendo i gradini della Torre dell’Orologio. Gli ospiti del locale possono sorseggiare un bicchiere di vino, comodamente seduti in terrazza. Da Pulalli è il posto giusto per ammirare il via via della Piazzetta senza essere visti. Ideale per un aperitivo discreto.

Da Donna Rachele
Questo locale è un ristorante, ma anche una vineria dove assaporare un aperitivo sfizioso e sofisticato. Il locale si trova in un vicolo del centro, a pochi passi dalla Piazzetta. Da Donna Rachele gli appassionati del vino troveranno una buona selezione di etichette, accompagnate da immancabili taglieri di salumi e formaggi DOP. Da Donna Rachele l’aperitivo si trasforma in un’esperienza che coinvolge tutti i sensi. Ideale per un aperitivo da gourmet.

Al Bar Funiculare
Completamente di opposta concezione rispetto Al Piccolo Bar è il locale Al Bar Funicolare. Quest’ultimo sorge in una posizione privilegiata, in quanto si trova in uno dei luoghi più panoramici dell’isola. Da qui si può ammirare la bella vista sul Golfo di Napoli, mentre si sorseggiano ottimi drink. Ideale per un aperitivo romantico.

Al Faro
Questo è un altro locale situato in una posizione molto particolare e tranquilla. Il bar si trova in una location non proprio centrale, tuttavia, qui è possibile sorseggiare il proprio cocktail mentre si osservano i pescatori che si attrezzano per la pesca notturna e il meraviglioso tramonto sul mare. Ideale per un aperitivo suggestivo.

Al Quisisana
Al Quisibar, che si trova sulla terrazza del Grand Hotel Quisisana, l’aperitivo diventa un’esperienza VIP. Infatti, qui è possibile ordinare un semplice analcolico, cocktail più particolari fino a costosissime bottiglie di champagne. Insomma, per chi vuole calarsi nelle dorate atmosfere capresi, questo è il locale giusto. Ideale per un aperitivo lussuoso.

Qualsiasi sia la tua idea di aperitivo, quando viaggi non rinunciare alla comodità, alla velocità e all’efficienza e scegli Snav! Con la nostra compagnia di navigazione potrai prenotare il tuo viaggio verso l’isola del piacere e goderti tutte le bellezze di Capri. Snav mette a disposizione collegamenti giornalieri con l’isola di Capri, con partenze da Napoli e Sorrento. Prenota subito o acquista online i tuoi biglietti per Capri su www.snav.it!

Le mille e una notte di Capri: viaggio nella vita notturna dell’isola

Il sole tramonta sull’isola di Capri, ma non per questo è ora di andare a dormire! Infatti, sull’isola più mondana del Golfo di Napoli la sera e la notte rappresentano il momento migliore per divertirsi. Bisogna solo scegliere dove andare! Per aiutarti a decidere dove trascorrere le tue serate a Capri, non resta che viaggiare tra le mete della movida caprese, che da sempre attirano turisti da ogni parte del globo.

Cominciamo il nostro excursus dalla taverna Anema e Core , che si trova in Via Sella Orta 39/E. VI si accede da una porta quasi nascosta, dietro la quale si cela il paradiso del divertimento caprese. Padrone di casa è Guido Lembo, incontrastato imperatore della Capri notturna, che si esibisce nel locale. Tanta musica, divertimento e bella gente in questo locale, che da sempre è ritenuto molto di più un club ma un concept di accoglienza, divertimento e passione.

Il Number One e il Number Two sono altri punti di riferimento per chi vuole trascorrere una serata assolutamente unica a Capri. I due locali sono uniti da un corridoio; qui si può godere di tanta buona musica e fantastici drink. Il Number One è rallegrato da musica live, ed è ideale per chi vuole vivere una serata in stile caprese. Il Number Two è un locale molto elegante nel quale si può ballare al ritmo di musica house. Entrambi i locali hanno una clientela selezionata e di tipo internazionale, per cui è possibile divertirsi in tutta tranquillità.

Gli ingredienti che rendono unico Il Guarracino sono la buona musica, l’intimità del locale e la musica accattivante. L’atmosfera di questo locale è da vivere, per cui se trascorri le tue vacanze a Capri puoi scegliere di visitare questo accogliente e delizioso locale.

Adesso è la volta del Celeste, un locale che ha cambiato nel corso del tempo nome e gestione. Oggi è diretto da Roberto Fantuzzi che se ne occupa per conto della famiglia Lembo, che lo ha riportato in auge. La particolarità di questa discoteca consiste nel fatto che è scavata nella roccia, tuttavia propone atmosfere esclusive ed eleganti. Inoltre, l’accesso al locale è regolato da un’accurata selezione, per garantire la massima tranquillità ai clienti che lo frequentano. Questo è il posto ideale per divertirsi in occasione di eventi esclusivi e dj set.

Unico nel suo genere, il Panta Rei è il posto ideale per il relax e il divertimento. Il primo è rappresentato dal percorso emozionale costituito da hammam, sauna, docce cromatiche e piscina idromassaggio con vista mare. Il secondo si basa su aperitivi, cene in terrazza ed eventi esclusivi, realizzati per consentire ai clienti di condividere momenti indimenticabili.

Il Chimaera Yacht Bar si trova nei pressi del Porto turistico Marina Grande ed è concepito come un salotto nel quale trascorrere il tempo amabilmente godendo di vantaggi e servizi esclusivi. In questo luogo, che dispone di un ampio dehor con panorama sul Golfo di Napoli, è possibile gustare specialità da gourmet e sorseggiare vini pregiati. Inoltre, particolare attenzione è destinata alla selezione musicale, che rende l’atmosfera ancora più particolare e unica.

Anche chi risiede per le proprie vacanze ad Anacapri potrà trovare in zona dei locali rinomati per la vita notturna. Tra questi ultimi possiamo annoverare il Lanterna Verde e il Red, dove è possibile divertirsi con gli amici sorseggiando drink di qualità e ascoltando buona musica.

Qualunque sia la tua idea di divertimento, se sei amante delle serate che terminano al sorgere del sole, Capri è la meta giusta per te! Per arrivare sull’affascinante isola campana prenota subito il tuo biglietto su uno degli aliscafi per Capri messi a disposizione da Snav. Scopri ulteriori informazioni su tariffe e prezzi. Raggiungi l’isola di Capri con Snav e dai vita alla tua indimenticabile vacanza.

 

Capri in un giorno: cosa fare e cosa vedere

L’affascinante isola di Capri ha sempre ispirato poeti, artisti e musicisti. Ancora oggi con le sue bellezze paesaggistiche e la sua storia attira numerosi turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Se si ha un solo giorno per visitare quest’autentica perla del Golfo di Napoli ci sono diversi itinerari che si possono percorrere. Ecco alcuni consigli per voi!

Il primo percorso, “Su&giù per l’Isola”, prevede l’arrivo a Marina Grande, dopodiché si può procedere con il giro dell’isola in motoscafo con tappa nella celeberrima Grotta Azzurra. Una volta ritornati a Marina Grande si può prendere l’autobus per dirigersi verso Anacapri. Scendendo a Piazza Vittoria si può prendere la seggiovia che conduce sul Monte Solaro. Dopo aver ammirato lo splendido panorama che si può godere dal punto più alto dell’isola, si può scendere a piedi e fermarsi all’eremo di Cetrella.

A questo punto si può procedere con la visita a Villa San Michele. Questa dimora è stata costruita per volontà del medico e scrittore Axel Munthe e si caratterizza per la collezione di reperti appartenenti all’epoca romana e per il meraviglioso giardino che raccoglie piante caratteristiche della flora mediterranea. Dalla terrazza di Villa San Michele si può ammirare un panorama unico.

Un’altra tappa obbligatoria è rappresentata dalla mitica Piazzetta di Capri, dove è possibile fermarsi per una sosta piacevole. Dalla Piazzetta si può percorrere via Camerelle, la via dello shopping caprese, per poi proseguire su via Targara, attraverso la quale si arriva al belvedere da cui si possono ammirare i Faraglioni.

Se invece si vuole visitare Capri per le bellezze artistiche, è possibile creare il proprio itinerario in base alle numerose ville e musei presenti sull’isola. Vediamo nel dettaglio come dare vita all’itinerario “I tesori artistici di Capri”. In questo caso si potrebbe iniziare la propria visita partendo da Villa San Michele, per poi tornare di nuovo verso Piazza Vittoria, e con una piacevole passeggiata arrivare alla Casa Rossa. Quest’ultima è stata la dimora del colonnello inglese John Clay H. Mackowen, che come Axel Munthe collezionava reperti archeologici. A pochi passi dalla Casa Rossa ci sono la Chiesa di San Michele e la Chiesa di Santa Sofia.

Ritornati a Capri, si può andare alla scoperta del Centro Caprense Ignazio Cerio, situato proprio nei pressi della Piazzetta, dove si possono visitare diverse sale dedicate alla botanica, alla zoologia e all’archeologia dell’isola. L’ultima tappa di questo excursus è la Certosa di San Giacomo, con attiguo museo e sale dedicate al pittore tedesco Karl Wilhelm Diefenbach.

Gli appassionati di storia, invece, potranno intraprendere un viaggio nel tempo visitando Villa Jovis e Villa Damecuta, dando vita all’itinerario “La Capri di Tiberio”. La prima villa si trova a Capri e si accede attraverso un percorso che si snoda tra le abitazioni dei capresi e scorci panoramici unici, come quelli che si possono ammirare dal Parco Astarita, che si trova sul percorso che conduce agli scavi di Villa Jovis. Una volta arrivati si può osservare l’imponente costruzione dalla quale si può ammirare l’intero Golfo.

Per visitare Villa Damecuta, invece, bisogna spostarsi verso Anacapri. Per raggiungere la meta si può viaggiare in autobus e scendere alla fermata indicata dall’autista. Le rovine si trovano a poca distanza dalla fermata: infatti, ci si arriva con una breve passeggiata attraverso una suggestiva strada panoramica che arriva nella pineta dove sono situati gli scavi.

Queste sono solo alcune delle attività che si possono intraprendere sull’isola. E qual è il metodo migliore per raggiungere Capri? Naturalmente, viaggiare con Snav! Consulta gli orari e prenota subito il tuo aliscafo per Capri: partenze giornaliere tutto l’anno.

Capri Studios, dove nascono i capolavori del pop e del rock

Capri

Che Capri fosse una delle località preferite dai vip di tutto il mondo, è cosa risaputa; pochi invece sanno che l’isola ospita uno studio di registrazione frequentato da alcune delle stelle più luminose del panorama musicale mondiale, che scelgono di dare vita qui ai loro lavori discografici.

Chi avrebbe mai detto che alcuni dei più celebri best seller della musica internazionale prendono forma qui, sotto il cielo di Capri, e non ad Abbey Road o in qualche modernissimo studio newyorchese?

I Capri Studios sorgono inosservati e in modo quasi anonimo tra le case bianche tipiche dell’isola, all’ombra del monte Solaro e con affaccio sull’azzurro di Marina Piccola: di fatto, diventano la location ideale per trovare la giusta ispirazione artistica, grazie a un incredibile connubio di natura, tranquillità, tutela della privacy e ospitalità fuori dal tempo.

E così, nomi del calibro di Sting, Aerosmith, Mariah Carey, Simple Minds, Duran Duran e Pearl Jam hanno scelto i Capri Studios per incidere i propri brani, hit di fama mondiale che vengono cantate a squarciagola dai fan di tutto il globo durante i concerti, alla radio o in televisione.

Anche i vip nostrani mostrano una certa predilezione per questo luogo: possiamo fare i nomi di Zucchero, Vasco Rossi, Franco Battiato e Laura Pausini, tutte stelle del firmamento musicale italiano che periodicamente vengono qui a registrare i loro album.

Il segreto, secondo Carlo Quinto Talamona, proprietario degli Studios, risiede nel saper garantire agli artisti un mix perfetto di eccellenza tecnologica, grazie alla presenza di macchine sofisticate e all’avanguardia, e ospitalità caprese, che mette i musicisti in condizione di poter lavorare nel massimo comfort.

Anche se non siete delle pop star ma semplici amanti dell’Isola Azzurra e volete godervi l’incanto di questa location ricca di fascino e bellezza, consultate gli orari delle partenze degli aliscafi Snav che collegano il porto di Napoli a Capri tutti i giorni dell’anno.