Sicilia: Luigi Capuana

luigi capuana è un importante scrittore sicilianoLuigi Capuana è una delle personalità più interessanti e poliedriche del panorama letterario italiano vissuta a cavallo tra l’ottocento e i primi del novecento.

Capuana, nato a Mineo, in provincia di Catania il 28 Maggio 1839 fu uno scrittore, un critico letterario e un giornalista appartenente alla corrente del Verismo.

Tra le opere di narrativa realizzate da questo celebre intellettuale, ricordiamo “Giacinta”, un libro incentrato sulla psicologia della sua protagonista, che vittima di una violenza sessuale si trova a dover subire per tutta la vita il pregiudizio sociale degli altri.

Ma il romanzo di maggior successo di Capuana fu certamente “Il marchese di Roccaverdina” edito nel 1901, dopo circa quindici anni di lavoro di stesura. Il libro affronta temi di carattere sociologico in linea con la più tipica narrativa verista e problematiche psico-patologico, rendendo il testo estremamente interessante. Il romanzo narra la storia del marchese di Roccaverdina, il quale decide di dare in sposa la giovane contadina che ospita nella sua tenuta come sua amante ad un suo servitore, Rocco Criscione, che promette di rispettarla come una sorella. Tuttavia il marchese in preda alla gelosia della donna, uccide a tradimento Rocco e lascia che venga incolpato del delitto un altro suo sottoposto.

I turisti che vogliono conoscere la Sicilia, la meravigliosa terra d’origine di luigi Capuana, possono imbarcarsi al porto di Napoli sulle navi per Palermo Snav.