Stromboli e Nietzsche: la porta dell’inferno?

Stromboli e Nietzsche: la porta dell’inferno?

Si narra che Friedrich Nietzsche soggiornò alle Isole Eolie nell’aprile del 1882, periodo tra l’altro poco documentato della vita del grande filosofo.
In un racconto relativo all’anno successivo, Nietzsche fa riferimento a un sentiero che porta a un vulcano; ciò ha fatto credere che lo scrittore tedesco abbia potuto ammirare Stromboli.

Nel racconto del filosofo si narra di un’isola che “è posta come un masso di rocca davanti alla porta degli Inferi; ma che attraverso il vulcano scende uno stretto sentiero che conduce a quella porta del mondo sotterraneo”.
Un capitano e i suoi uomini sbarcarono sull’isola in cerca di conigli; verso l’ora del meriggio sentirono distintamente una voce che disse “E’ l’ora! Non c’è più tempo da perdere!” e riconobbero Zarathustra fluttuare e sparire nelle bocche del vulcano. Si disse in seguito che il diavolo era venuto a prenderlo.

Anche i greci pensavano che Vulcano fosse la dimora del Dio Efesto e che gli assassini venissero spediti all’inferno, gettati direttamente dentro le bocche dei vulcani.

Ricordiamo, infine, che l’isola di Stromboli è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Eolie: Stromboli, l’isola per chi ama una vacanza all’insegna della quiete

L’Isola di Stromboli, che fa parte dell’arcipelago delle Isole Eolie, è una meta perfetta per gli amanti della tranquillità.

La potenza della natura che avvolge l’isola, l’aria profumata e gli spazi aperti, donano ai turisti un profondo senso di quiete e di relax, sia per il corpo che per la mente.

L’Isola di Stromboli è composta dai quattro elementi naturali: terra, acqua, fuoco e aria; un luogo energetico che aiuta a armonizzare lo stato psicofisico ed è un luogo ideale per praticare la meditazione.
Inoltre, l’aria dell’isola vulcanica è particolarmente pulita grazie al divieto di circolazione dei veicoli: gli unici mezzi di trasporto sono i muli e i motorini elettrici che i turisti possono noleggiare.

Caratteristica dell’isola è anche la mancanza di illuminazione nelle strade, che rende più evidente l’immenso cielo stellato e la lava del vulcano, uno splendido spettacolo naturale che si può ammirare dall’Osservatorio di Stromboli.

Ricordiamo ai turisti che l’arcipelago eoliano è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.