Napoli: Villa Comunale

Napoli: Villa Comunale

La Villa Comunale di Napoli è un meraviglioso giardino storico fiancheggiato da via Caracciolo e dalla Riviera di Chiaia, esattamente a metà strada tra il traffico partenopeo e la tranquillità del mare.

Il parco risale al 1697. In quell’epoca il viceré duca di Medinacoeli fece piantare, in un primo nucleo del giardino, 2 file di alberi e 13 fontane.
In seguito, l’area fu trasformata in un vero e proprio giardino con tanto di monumenti, sculture neoclassiche e viali fioriti.

La Villa Comunale oggi ospita, inoltre, la famosa Fontana del Ratto delle Sabine, la Fontana della Tazza di Porfido, il Palazzo del Circolo della Stampa e la Stazione Zoologica di Anton Dohrn che comprende l’acquario più antico d’Italia con centinaia di specie acquatiche del Golfo di Napoli.

La Villa Comunale di Napoli è aperta al pubblico tutti i giorni escluso il lunedì. Vi si può arrivare dal lungomare Caracciolo oppure dalla fermata della metro Piazza Amedeo Linea 2.

I turisti desiderosi di visitare questo meraviglioso giardino partenopeo possono raggiungere Napoli partendo da tutte le destinazioni servite dai traghetti e dagli aliscafi Snav.

Napoli: la manifestazione “Domenica nei Parchi”

Si concluderà Domenica 6 Febbraio “Domenica nei Parchi”, l’iniziativa promossa dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli che si è svolta nei più bei parchi pubblici napoletani.

La manifestazione è iniziata il 6 Gennaio, giorno dell’Epifania, nello splendido Parco della Floridiana dove eccentriche Befane hanno ospitato i visitatori e hanno riservato ai più piccoli una visita gioco con caccia al tesoro e tanto di goloso premio finale.

Nelle domeniche seguenti si sono svolte “Le Olimpiadi dei Piccoli” mentre artisti di strada e clown intrattenevano gli ospiti della manifestazione.

L’ultima “Domenica nei Parchi” si concluderà nella splendida Villa Comunale, giardino storico di Napoli fiancheggiato dalla Riviera di Chiaia e da via Caracciolo.
Nella Villa, oltre a sculture neoclassiche, fontane e vari edifici di epoche differenti, sono sparsi anche molti busti di illustri personaggi napoletani realizzati tra il XIX e il XX secolo.

Per i turisti che desiderano visitare Napoli e partecipare all’ultima “Domenica nei Parchi”, ricordiamo che è possibile raggiungere la città imbarcandosi da tutte le destinazioni servite dalle navi Snav.