Tunisia: la città di Susa

Tunisia: la città di Susa

Uno dei poli turistici più importanti di tutta la Tunisia è senz’altro la bellissima città di SusaTerza città della nazione per popolazione, dopo la capitale Tunisi, è la città di Sfax, Susa (Sousse in lingua francese), la quale è considerata la punta di diamante del celebre litorale tunisino del Sahel, e riesce a far godere i propri visitatori di un giusto mix di storia, relax assoluto, dovuto alle meravigliose acque cristalline, e un’intensa vita notturna.

La storia di Susa è notevole, ricca di importanti avvenimenti; infatti la città è stata teatro d’azione delle Guerre Puniche, nonché terreno di conquista di romani, normanni, spagnoli, francesi e arabi, prima di essere definitivamente liberata nell’anno 1943.

Tra i principali luoghi e monumenti di interesse domina la scena la Medina, ovvero la parte antica e centrale di un centro abitato interamente islamico. Tanto è caratteristica e centro nevralgico dell’intera città, che fu inserita nel 1988 tra i Patrimoni dell’umanità dall’UNESCO.

Tra le attrazioni della città è di notevole interesse anche il Museo archeologico, infatti, ad oggi, è considerato il secondo per importanza di tutta la Tunisia, dopo il Bardo di Tunisi. Per i tesori che esso custodisce, risalenti al periodo punico e romano, questo Museo è considerato una delle testimonianze più importanti dell’architettura araba in tutto il paese.

All’interno dello stesso si trovano l’importantissima collezione di quadri in mosaico nonché un notevole numero di pezzi unici e rari, tra cui sculture, lapidari, stele funerarie e mobili di ceramica provenienti da diverse aree del Sahel.

Altro luogo da visitare è la Grande Moschea. Quest’ultima fu costruita nel IX secolo dagli Aglabidi sulle fondamenta di un antico forte (l’affascinante ribāṭ), che a sua volta comprende un bellissimo e lussureggiante giardino.

Una menzione va anche alla piccola Moschea Bou Fatah e le Catacombe, dove al loro interno possiamo trovare circa 240 gallerie funerarie.

In città troviamo anche una chiesa cristiana che rappresenta un unicum e la cui costruzione avvenne nel 1913 è fu dedicata a San Felice. Lo stile architettonico si riferisce a quello romanico, anche se diverse decorazioni interne riprendono numerosi elementi tipici della chiese paleocristiane.

All’interno della città di Susa ci si lascia sedurre dalla gentilezza e dall’ospitalità degli abitanti locali; le numerose botteghe artigianali che espongono coperte, stoffe, gioielli e, soprattutto tappeti, rendono l’atmosfera decisamente variopinta e animata.

Ma anche il relax, in una vacanza tunisina, vuole la sua parte: una rilassante passeggiata verso il meraviglioso lungomare vi porterà a scoprire un autentico paradiso situato a nord del porto: la spiaggia di Boujaafar.  Questo è senz’altro il punto di forza della città, un vero e proprio orgoglio cittadino.

Le sue acque cristalline e trasparenti creano con la sabbia dorata un contrasto di colori indimenticabile. Cosa aspettate a prenotare la vostra vacanza in TunisiaLa storia ed il fascino della città di Susa vi aspettano!

Scopri come imbarcarti sulle navi per la Tunisia, con partenze dai porti di Genova, Civitavecchia e Palermo.