Arrivederci alle Eolie e Pontine

Arrivederci alle Eolie e Pontine

Anche quest’anno SNAV, con i suoi collegamenti veloci, vi ha trasportato verso alcune mete da sogno quali isole Eolie e isole Pontine.

In occasione della chiusura delle tratte vogliamo ringraziare tutti coloro quelli che hanno viaggiato con noi per raggiungere le isole di Ponza e Ventotene e le isole dell’arcipelago delle Eolie: Stromboli, Salina, Lipari, Vulcano e Panarea.

Da sempre queste mete sono apprezzate per la bellezza dei panorami, per il mare cristallino, nonché per la ricchezze storico-artistiche e culturali. Inoltre, sia le isole Eolie che le isole Pontine sono rinomate anche come punto di riferimento per il turismo enogastronomico.

Le tipicità presenti sulle isole, infatti, fanno da richiamo anche al turismo, attraendo, in particolare, i viaggiatori che ricercano un’esperienza completa che possa appagare tutti i sensi.

L’estate è finita, ma SNAV offre ancora tantissime possibilità per viaggiare e vistare mete di impareggiabile bellezza. Collegati al nostro sito www.snav.it e scopri dove ti porterà la tua voglia di avventura.

Volcano Extravaganza 2018

Ritorna Volcano Extravaganza con l’ottava edizione che accende ancora una volta un focus sull’arte contemporanea in tutte le sue forme, proponendo performance che vanno dalla musica, alla danza, dal cinema e così via.

L’evento, organizzato da Fiorucci Art Trust e curato da Milovan Farronato si svolgerà, come consuetudine, sotto l’ombra dell’imponente vulcano di Stromboli.  Su quest’isola delle isole Eolie si concentrano le forze della natura come l’acqua, il fuoco e la terra, diventando così il palcoscenico giusto per esprimere tutto il valore simbolico delle performance in programma nel corso dei tre giorni dell’evento, che vanno dal 27 al 29 luglio 2018.

La manifestazione quest’anno si intitola Total Anastrophes, con riferimento, proprio nel titolo, alla figura retorica dell’anastrofe. Quest’ultima è utilizzata in poesia e nella narrativa, quando attraverso l’inversione dell’ordine abituale delle parole si vuole attribuire una particolare enfasi al messaggio che si vuole trasmettere.

Quest’edizione è ancora più particolare perché inizia proprio in contemporanea con un altro suggestivo spettacolo naturale: parliamo dell’eclissi totale della Luna. Una curiosità riguarda il fatto che l’evento non si verifica dal 2011, anno della prima edizione della manifestazione.

L’Ottava edizione vedrà come Artistic Leader Runa Islam, l’artista proporrà il montaggio provvisorio del suo ultimo film presso la sede della Fiorucci Art Trust.  Tra gli altri artisti che impreziosiranno questo evento ci sono Haroon Mirza, Alex Cecchetti, Lydia Ourahmane Tobias Putrih e Osman Yousefzada, Cecilia Bengolea,  Alec Curtis,  Malala Andrialavidrazana e Lydia Ourahmane, Patrizio Di Massimo, Anna Franceschini e SAGG Napoli.

Volcano Exravaganza è anche un momento di festa e musica. In tal proposito la sera del 27 luglio, in collaborazione The Store X Vinyl Factory sarà presentato ISLAND LIFE – A DANCEHALL PARTY. Nel corso dell’evento si svolgerà una performance live di Cecilia Bengolea & Erika. Tra gli  ospiti speciali saranno presenti i Black Eagle crew dalla Giamaica e a seguire il dj-set di The Heatwave da Londra che si svolgerà all’interno del Club Megà.

Anche quest’anno SNAV è partner di questa affascinante manifestazione che promette, come ogni anno di stupire e coinvolgere tutti i partecipanti.

Stromboli: trekking sul vulcano

 

Tra le attività che si possono intraprendere in vacanza a Stromboli c’è sicuramente la scalata del vulcano, per ammirare la spettacolare attività di “Iddu” al tramonto. Lo Stromboli, infatti, è uno dei vulcani sempre attivi: ogni dalle sue bocche fuoriescono esplosioni di lapilli, cenere e blocchi.

Per arrivare sulla sommità del vulcano ci vogliono circa tre ore, comprese delle soste intermedie. Ci sono diversi sentieri che portano in cima, alcuni sono indicati solo ed esclusivamente per escursionisti esperti in quanto ci sono diversi tratti molto impegnativi. Il dislivello è di circa 900 metri, per cui se non si è abituati a camminare in montagna il percorso potrà rappresentare qualche difficoltà, in quanto sono presenti ripidi gradini e tratti coperti di sabbia e ceneri vulcaniche. Per affrontare tale salita bisogna godere di ottime condizioni fisiche ed essere in possesso di un equipaggiamento adeguato, in parte fornito dalle diverse organizzazioni che effettuano le guide turistiche sullo Stromboli.

Tra le dotazioni che non possono mancare ci sono acqua, scarpe da trekking, pantaloni adatti per la scalata, magliette di ricambio e fazzoletto antipolvere. La sosta sul vulcano può variare a seconda del’attività eruttiva. Per scendere, il sentiero passa dal versante Sud Est e si muove al confine fra sommità del cratere e vegetazione. La discesa passa anche nel tipico canneto strombilano e per un costone sabbioso.

Vista la particolarità di questa escursione, le altezze che si raggiungono e le caratteristiche peculiari del percorso, la scalata del vulcano è sconsigliata a soggetti che soffrono di asma, di vertigini, che risentono di problemi cardiaci e diabete.

Se vuoi ammirare la bellezza dello Stromboli e delle sue spettacolari eruzioni, prenota subito il tuo aliscafo per le isole Eolie e viaggia con Snav!

L’isola che brucia di Farinetti: passione e delitti a Stromboli

“Dal mare Iddu è ancora più imponente. Chiude nel suo abbraccio tutta l’isola, essendo lui stesso tutta l’isola…”

Così Gianni Farinetti nel suo romanzo L’isola che brucia descrive Stromboli e, in particolare il vulcano, che nel racconto assume un ruolo fondamentale.

Il libro, edito da Marsilio nel 1997, ha conquistato il Premio Selezione Bancarella nel 1998. La storia si basa su un omicidio e sul ritrovamento di un corpo sepolto sotto la sabbia. Questo non è l’unico delitto del libro, in quanto si accenna anche a un personaggio precipitato o buttato in mare dalla scogliera, evento che renderà la narrazione ancora più densa di mistero.

Altro fatto che sconvolgerà l’estate eoliana sarà un furioso incendio che trasformerà Stromboli nell’isola che brucia. Fanno da contraltare a queste atmosfere cupe e noir, la solarità delle calde vacanze estive, i ritmi lenti e assonnati dell’isola, il brusio delle chiacchiere e dei pettegolezzi dei protagonisti, questi ultimi travolti inaspettatamente da una serie di eventi misteriosi.

Allo stesso tempo lo scrittore disegna idealmente, attraverso le parole, un bozzetto dell’isola, dove spiccano le descrizioni fedeli agli odori e colori di Stromboli. Leggere questo libro sull’isola, durante le vacanze estive, può essere un buon modo per apprezzare Stromboli e le sue caratteristiche ben raccontate nel libro.

Per tutti coloro che desiderano vivere la bellezza e il fascino di Stromboli, Snav mette a disposizione aliscafi per le isole Eolie dotati di tutti i comfort. Dal 28/05/2016 fino al 10/09/2016 potrai viaggiare con la nostra compagnia di navigazione alla volta di Stromboli, Panarea, Salina, Vulcano e Lipari. Visita il nostro sito oppure contatta il call center al numero 081 428 55 55.

Dove dormire a Stromboli

Stromboli è la risposta perfetta alle esigenze di chi vuole regalarsi una vacanza a contatto con la natura, una natura bella e selvaggia il cui emblema è il maestoso vulcano che domina l’isola. Dimenticate ogni stress e preparatevi a un’esperienza fuori dal tempo in un luogo decantato da artisti e poeti e immortalato nel celebre film di Rossellini “Stromboli, terra di Dio“. Qui non troverete la movida festante di Panarea, ma un mondo fatto di tradizioni e semplicità: se avete voglia, quindi, di uscire dagli schemi e scoprire tutta l’essenza di un’isola senza uguali nel mondo, Stromboli è la meta ideale per le vostre prossime vacanze. In questo articolo vogliamo fornirvi una piccola selezione delle location migliori in cui dormire a Stromboli: seguite i consigli di Snav!

L’isola, pur presentando dimensioni ridotte e due piccoli centri abitati non collegati tra di loro (gli spostamenti tra San Vincenzo e Ginostra possono avvenire soltanto via mare o, udite udite, via…mulo!), ospita un discreto numero di alberghi, bed & breakfast, case vacanza e residence. Qui riceverete un’accoglienza calda, schietta e genuina, mirata a regalarvi il massimo del comfort mettendo in pratica quelli i migliori dettami dell’antica ospitalità made in Stromboli.

Hotel Ossidiana

Photo credits www.hotelossidiana.it

A soli 200 metri dal porto di Stromboli sorge l’hotel Ossidiana, situato a pochissima distanza dal centro principale dell’isola: bar, ristoranti, spiagge e punti di partenza per escursioni guidate in barca o sul vulcano sono facilmente raggiungibili con brevissimi spostamenti. L’albergo offre tutti i migliori comfort: bagno privato, tv in camera, telefono, frigobar, cassaforte, aria condizionata. In più, è possibile godere di una splendida veduta panoramica sul mare che bagna Stromboli. Infine, per gli ospiti dell’hotel Ossidiana è disponibile un centro benessere con acqua termale, bagno turco e docce sulfuree.

Sito web: http://www.hotelossidiana.it/

La Sirenetta Park Hotel

La Sirenetta Park Hotel
Photo credits: www.lasirenetta.it

Sulla spiaggia di Fico Grande sorge La Sirenetta Park Hotel, una location che offre un’incantevole veduta sullo Strombolicchio. Troverete un personale cortese e qualificato, che con la sua discrezione saprà mettervi completamente a vostro agio. In un luogo dove regnano pace e tranquillità, trascorrerete una vacanza all’insegna del relax in camere pulite e accoglienti. L’albergo mette a vostra disposizione una piscina, un ristorante e un bar lounge. Le camere sono tutte dotate di aria condizionata, connessione wi fi a internet e servizi privati.

Sito web: http://www.lasirenetta.it/

Hotel Villaggio Stromboli

Hotel Villaggio Stromboli
Photo credits: www.villaggiostromboli.it

L’Hotel Villaggio Stromboli offre camere con vista mare e veduta sullo Strombolicchio, così come i locali interni e la terrazza panoramica. Gli ospiti della struttura possono contare anche su una comodissima spiaggia privata sulla quale prendere il caldo sole di Stromboli e fare il bagno in un mare pulito e cristallino. L’architettura è in pieno stile eoliano. Un personale attento e cordiale vi offrirà una calda ospitalità, prendendosi cura di voi e rendendo la vostra vacanza a Stromboli un’esperienza indimenticabile!

 

Vi ricordiamo che Stromboli è raggiungibile da Napoli con il servizio di aliscafi Snav: una navigazione veloce e piacevole che vi consentirà di raggiungere in modo comodo questa fantastica isola. Per maggiori informazioni sul calendario delle partenze e per prenotare online, visitate il sito snav.it.

 

 

Eolie: Festival del Fuoco a Stromboli dal 23 al 30 luglio

Torna per 8 giorni, nell’incantevole palcoscenico naturale di Stromboli, il meraviglioso Festival del Fuoco.

L’isola vulcanica ospiterà per 8 giorni, dal 23 al 30 luglio, i più grandi artisti internazionali che danzeranno su coreografie infuocate piene di adrenalina, regalando al pubblico emozioni uniche.

La kermesse, il cui tema di quest’anno è “Fire is Passion”, partirà sabato 23 luglio al Teatro al Castello di Lipari con lo spettacolo Passiones, di Rubén Celiberti.
Ogni giorno Lipari ospiterà un susseguirsi di appuntamenti ricchi di danze, spettacoli e performance incandescenti tra cui “Oltre il confine dell’essere”, del circense Ignazio Grande; inoltre si esibirà la ginnasta israeliana Firefingers, che farà nascere dalle sue dita fiamme incandescenti che volteggeranno nell’aria.
Il 30 luglio, ultimo giorno del Festival del Fuoco, ci sarà un grande spettacolo “Love burns like Fire“, con tutti gli artisti sul palcoscenico.

Per ulteriori informazioni +39.329.6509941; il costo del biglietto è di 10 euro.

I turisti che non vogliono perdersi questo spettacolo “infuocato”, possono raggiungere l’arcipelago eoliano imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Eolie: Stromboli, l’isola per chi ama una vacanza all’insegna della quiete

L’Isola di Stromboli, che fa parte dell’arcipelago delle Isole Eolie, è una meta perfetta per gli amanti della tranquillità.

La potenza della natura che avvolge l’isola, l’aria profumata e gli spazi aperti, donano ai turisti un profondo senso di quiete e di relax, sia per il corpo che per la mente.

L’Isola di Stromboli è composta dai quattro elementi naturali: terra, acqua, fuoco e aria; un luogo energetico che aiuta a armonizzare lo stato psicofisico ed è un luogo ideale per praticare la meditazione.
Inoltre, l’aria dell’isola vulcanica è particolarmente pulita grazie al divieto di circolazione dei veicoli: gli unici mezzi di trasporto sono i muli e i motorini elettrici che i turisti possono noleggiare.

Caratteristica dell’isola è anche la mancanza di illuminazione nelle strade, che rende più evidente l’immenso cielo stellato e la lava del vulcano, uno splendido spettacolo naturale che si può ammirare dall’Osservatorio di Stromboli.

Ricordiamo ai turisti che l’arcipelago eoliano è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Eolie: “In Calabria e alle isole Eolie nell’anno 1860” di Elpis Melena

In Calabria e alle isole Eolie nell’anno 1860” è un libro scritto da Elpis Melena (pseudonimo di Marie Esperance von Schwartz), scrittrice inglese dell’ottocento.
Il romanzo è il diario di un viaggio fuori dall’ordinario, pieno di magia, mistero e meraviglia, con una descrizione dettagliata dei luoghi che l’autrice visitò in questa emozionante avventura.

L’autrice ha soggiornato alle Isole Eolie dal 7 al 13 ottobre 1860; era un viaggio che voleva fare fin da bambina, soprattutto la visita allo Stromboli.

Elpis Melena racconta della bellezza di Tropea e del suo viaggio avventuroso verso le isole Eolie con queste parole “La romantica Tropea, con le sue mura merlate, le sue torri medievali, la sua rigogliosa vegetazione e le sue montagne piene di crepacci, aveva l’aspetto di un vero ritratto magico“.

Melena visitò Salina, Panarea, Lipari, Vulcano e Stromboli descrivendo, alla fine del viaggio, la bellezza, le usanze e i documenti storici del passato delle Eolie, come l’uccisione del sindaco Policastro.

I luoghi del libro “In Calabria e alle isole Eolie nell’anno 1860” sono raggiungibili imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Stromboli: Ginostra, il porto più piccolo del mondo

Ginostra, il piccolo villaggio sull’isola di Stromboli, ha un curioso primato: possiede il porto più piccolo del mondo.

Il Guinness World Records segnala, infatti, il Porto di Ginostra come quello più piccolo del mondo. Esistono altri approdi forse più piccoli, ma come porto, ufficialmente riconosciuto, la piccola isoletta detiene il record.

Nel bacino del porto possono sostare non più di tre piccole barche. Le altre vengono tirate a secco non appena entrano in porto facendole scivolare sulle caratteristiche “falanghe”, legni che permettono alla barca di scivolare facilmente sulla propria chiglia nelle operazioni di alaggio.
Per l’approdo delle grandi barche, o delle motonavi, vi è ancora in funzione la pratica dell’antica marineria del “rollo” (dall’inglese roll-on) che consiste nel raggiungere il fianco della nave con una piccola barca, fino a pochi anni fa a remi, caricare passeggeri e poi trasbordarli a riva.
Il trasbordo risulta avventuroso quando il mare è agitato e si può rimanere isolati anche per qualche giorno.

I collegamenti sono effettuati da Napoli, Reggio Calabria, Milazzo. Snav fornisce i principali servizi di collegamento all’isola.

Eolie: Ginostra, l’isola sull’isola di Stromboli

Ginostra è un piccolo villaggio di 27 abitanti, una piccola e meravigliosa isola sull’isola di Stromboli.

Ginostra è un tipico villaggio eoliano, un pugno di bianche casette sparse sulle pendici occidentali dello Stromboli, vulcano in continua attività eruttiva.

Il Paese che si sviluppa su un anfiteatro naturale, è raggiungibile solo via mare. Una lunga scalinata conduce dal porto alla piazzetta dove si trova un monumento che ricorda i caduti nella prima guerra mondiale, una lapide con pochi nomi per un piccolo paese.
Dalla piazza, due strade, una frontale che porta alla Chiesa, una che volge a destra e porta alla pensione “L’Incontro”, al cimitero e a Lazzaro.

Su quest’isola è possibile vivere una vacanza veramente “alternativa”; gli isolani affittano delle camere dove è possibile alloggiare, oppure si può soggiornare nell’unico albergo che offre pensione completa.

I turisti che desiderano visitare Ginostra, possono partire dal porto di Napoli con gli aliscafi Eolie Snav.