Croazia: torta dolce di maccheroni

Croazia: torta dolce di maccheroni

Vi proponiamo la ricetta di un tipico dolce croato: la torta di maccheroni. Ecco gli ingredienti e la procedura. Le quantità sono indicative per una torta in uno stampo da 24 cm di diametro.

Mescolate 300 grammi di farina, mezzo cucchiaino di sale, 2 cucchiaini di olio di oliva e 2 dl di acqua. Impastate fino ad ottenere un composto sodo e liscio, e lasciate riposare per almeno un’ora.

Cuocete 250 gr di maccheroni al dente, in acqua salata. Bisogna preparare il ripieno: tritate 40 grammi di noci, e unite la scorza grattuggiata di 2 limoni. Unite 150 grammi di mandorle macinate, 300 grammi di zucchero, 1 bustina di zucchero vanigliato e 50 grammi di pangrattato.

Preparate una crema lavorando il burro a spuma, e aggiungendo un poco alla volta 4 uova.

Nel frattempo, preriscaldate il forno a 160°. Inserite la carta da forno nello stampo, e spianate sul fondo un po’ di farina. Fare diversi strati di ripieno e maccheroni. Alla fine, spalmate sopra la crema e chiudete con la pasta avanzata. E’ pronta in 30 minuti.

I turisti che volessero deliziarsi in Croazia della torta dolce di maccheroni, possono imbarcarsi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato Snav.

Croazia: gamberoni in salsa di pomodori piccante

Un tipico piatto speziato della cucina croata sono i gamberoni in salsa di pomodori piccante.

Il tempo di preparazione è di 35 minuti e le calorie per porzione sono 310 kcal; vi presentiamo qui di seguito la ricetta per 4 persone.

Sminuzzare finemente 1 cipolla, 4 spicchi d’aglio e 2 cm di zenzero; dividere a metà un peperoncino, privarlo dei semi e tritarlo grossolanamente.
Rosolare a fuoco alto 16 gamberoni crudi e non sgusciati per circa 4 minuti e bagnarli con 0,5 dl di brandy. Toglierli dalla padella e tenerli in caldo; nel frattempo soffriggere nel sugo il trito di cipolla, aglio e zenzero, bagnare con 1 dl di vino bianco e lasciar cuocere per alcuni minuti; unire 400 gr di pomodori pelati in scatola e condire con 1 pizzico di sale e 2 cucchiai di ketchup, lasciando bollire per altri 12 minuti. Aggiungere infine dell’olio di oliva, sale, 1 cucch.no di succo di limone, 1 mazzetto di prezzemolo tritato e riscaldare il tutto con i gamberoni.
Servire i gamberoni in salsa di pomodori piccante accompagnati con crostini di dpane.

I turisti che volessero gustare sul posto questo gustoso piatto, possono raggiungere la Croazia imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato Snav.

Gratin Brjullov, contorno croato

Vi presentiamo oggi la ricetta del Gratin Brjullov, contorno della cucina internazionale croata che si accompagna bene con gli arrosti in forno e il brasato di carne rossa.

L’ingrediente principale del piatto della Croazia sono i porcini (che noi consigliamo per rendere la portata ancora più appetitosa), ma possono andare bene anche i funghi coltivati, il contorno risulterà più delicato.
Preparare il Gratin Brjullov è molto semplice, è pronto in soli 30 minuti; ecco qui di seguito la ricetta:

Pulire 600 gr di funghi porcini e tagliarli a lamelle sottili; adagiarli in una casseruola unta, coprendoli con 2 cipolle tagliate a fette, un bicchiere di panna liquida e due grosse manciate di formaggio parmigiano gratuggiato.

Infornare la casseruola a 180°C e cuocere per 15 minuti; portare il orno a 220°C e lasciare gratinare per 5 minuti circa. Il Gratin Brjullov è pronto per essere servito, arricchito con lamelle di cipolla, scaglie di parmigiano e foglie di prezzemolo fresco.

I turisti che desiderano gustare la cucina croata, possono imbarcarsi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato e Stari Grad (Hvar) Snav.

Croazia: il Trenenec, la pizza di patate croata

Il Trenenec è una gustosa pizza di patate tipica della cucina internazionale croata.

Ecco la ricetta per preparare il vero Trenenec croato.

Cuocere 1 kg di patate in acqua salata per 25 minuti, sbucciarle e lasciarle raffreddare Nel frattempo spolverizzare su una spianatoia della farina e grattugiarvi sopra le patate. Aggiungere altra farina e una buona presa di sale, ½ cucchiaino di maggiorana e mescolare l’impasto con una forchetta. Tagliare 200 gr di prosciutto cotto a listarelle; staccare da 1 mazzetto di crescione le fogliettine, lavarle e asciugarle.
In una casseruola fondere 80 gr di burro; intanto ungere con margarina una pirofila a bordi bassi e riempirla con 1/3 del composto di patate. Versarvi sopra parte del burro fuso e aggiungere metà di del prosciutto e del crescione; unire il rimanente di patate e del burro fuso e infornare sul ripiano centrale del forno a 220°C per 40 minuti.

Sfornare il Trenenec adagiandolo su un piatto da portata e dividerlo a fette; ecco pronta da gustare la pizza di patate croata.

Il Trenec si può gustare ovviamente anche in Croazia, i turisti possono raggiungerla imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato Snav.

Zuppa di Mele Croata

La cucina croata è famosa per la varietà dei suoi sapori, grazie soprattutto all’influenza dei paesi confinanti.

Un dessert molto particolare servito un po’ in tutta la Croazia è la Zuppa di Mele Croata.
Anche se il nome trae in inganno, questo piatto è proprio un dolce, una purea di mele semplicemente deliziosa.

Per preparare la Zuppa di Mele Croata occorrono 6 mele asprigne sbucciate e tagliate a dadini.
I tocchetti di mele vanno messi in una casseruola con l’aggiunta di 1 cucchiaino di cannella, del succo di ½ limone e di ½ l d’acqua. Quando le mele si saranno disfatte, raccogliere la purea in una terrina.
In una casseruola sciogliere 30 gr di burro e unirvi 1 cucchiaio di farina lasciando imbiondire, quindi diluire con ½ l di vino bianco. Aggiungere 1 cucchiaio di zucchero, la purea di mele e lasciar ribollire per qualche minuto.
Nel frattempo sciogliere 30 gr di burro in una padella e tostare ½ tazza di pane a dadini.
Travasare la zuppa di mele in una terrina e servirla con i crostini tostati nel burro.

La Croazia, terra dai mille sapori, è raggiungibile da Ancona o Pescara con i traghetti per Spalato Snav.

Croazia: ricetta della Sarma

La Sarma è un secondo piatto tipico della cucina balcanica, costituito da involtini di cavolo ripieni.

La preparazione di questo gustoso e originale piatto croato è la seguente:

Rosolare in una pentola 100 gr di pancetta tagliata a fette e 2 cipolle tritate.
Tagliare 1 carota a dadini, tritare del prezzemolo e spezzettare 500 gr di crauti; mettere il tutto in una pentola, unendo del brodo bollente e far cuocere per 20 minuti a fuoco medio.
Prendere 4 foglie di cavolo bianco e scottarle in acqua bollente, scolarle e asciugarle.
In un contenitore mescolare 250 gr di carne trita di maiale con 1 uovo e 1 cipolla tritata, aggiungere un cucchiaino di timo, un pizzico di paprica, sale e pepe.
Distribuire questo composto sopra le foglie di cavolo, formando degli involtini legati con del filo incolore.
Cuocere con coperchio gli involtini insieme ai crauti per 20 minuti; insaporire i crauti con 1 pizzico di zucchero e adagiarli in una terrina insieme al cavolo, versarvi sopra 1 bicchiere di yogurt e unire 2 pomodori tagliati a spicchi.

La Croazia, splendida terra da scoprire e da gustare, è raggiungibile da Ancona o Pescara con i traghetti per Spalato Snav.