Croazia: Punta Kamenjak

Croazia: Punta Kamenjak

Punta Kamenjak è una penisola situata sull’estremo lembo meridionale dell’Istria, ed è una meta di grande attrattiva per i turisti amanti della natura.

Questa oasi sotto tutela si estende per circa 9,5 km in lunghezza e 1,5 km in larghezza; la costa è frastagliata e ricca di insenature e il limpido mare è pulitissimo ed è caratterizzato da uno splendido colore azzurro – verde.

Seppur vige il divieto di campeggio, i turisti possono comunque godere della bellezza del promontorio attraverso un itinerario che si può percorrere in mountain bike, oppure percorrere a piedi il meraviglioso litorale.

I venti favorevoli, inoltre, favoriscono gli sport acquatici come il windsurf e le immersioni subacque che, grazie alle particolari condizioni climatiche, si possono praticare fino al tardo autunno.

I turisti che si trovano a Punta Kamenjak possono visitare anche il famoso Parco Naturale di Rt Kamenjak, ricco di diverse specie di piante, tra cui numerose orchidee endemiche.
Non mancano ristoranti, trattorie, bar e pasticcerie, quest’ultime conosciute per i gusti prelibati dei suoi gelati.

Ricordiamo ai turisti che la Croazia è raggiungibile imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato Snav.

Croazia: Parco Nazionale del Biokovo

Il Parco Nazionale del Biokovo, istituito nel 1981, si trova alle spalle della riviera di Makarska, nella Dalmazia meridionale.

Il meraviglioso Parco naturale si estende su una superficie di 19550 ettari, sulla quale si innanza l’imponente montagna omonima, dalla bellezza impressionante.

Parte integrale dell’area è l’orto botanico Kotisina, ricco di centinaia di piante endemiche, tra le quali Edraianhtus pumilio, Centaurea cuspidata e Centaurea gloriosa, ed è raggiungibile sia in macchina che a piedi da Makarska attraverso un sentiero.

Da visitare anche Sv. Jure, la cima più alta della montagna Biokovo, dalla quale si gode un panorama meraviglioso che affaccia sulla riviera di Makarska e sulle isole della Dalmazia centrale.

I principali animali che ospitano il parco sono i mufloni, il lupo, il cinghiale e il camoscio; quest’ultimo è stato reintrodotto nel 1964. Gli uccelli che hanno trovato il proprio habitat nel parco sono l’aquila grigia e il falcone, ma oggi sono purtroppo in pericolo di estinzione.

Ricordiamo ai turisti che la Croazia è raggiungibile imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato e Stari Grad (Hvar) Snav.

Croazia: Parco naturale di Kopacki rit

Il Parco naturale di Kopacki rit, collocato lungo il Danubio, è tra i più grandi e affascinanti terreni paludosi della Croazia e di tutta l’Europa.

Questa immensa riserva, fondata nel 1983, è l’habitat ideale per la nidificazione di oltre 260 specie di uccelli tra cui la cicogna bianca e nera, l’airone bianco, l’anatra e l’oca selvatica.
Il parco, pieno di laghetti, canali, paludi e maniche, ospita anche 40 specie di pesci come il luccio, il carpione, il pesce gatto e il luccioperca.

Il lago più profondo è Sakadasko jezero, mentre quello più grande è Kopacko jezero; la maggior parte dell’acqua arriva dal fiume Danubio, mentre una piccola parte deriva dal fiume Drava, dove è in parte collocato il Parco Naturale di Kopacki Rit.

Sulla terraferma ci sono numerosi cinghiali, gatti selvatici, lontre, cervi, martorane e molti altri animali selvatici.
Nel parco si sono sviluppati diversi tipi di vegetazione: boschi di pioppo bianco e nero, quercia, ginestra spinosa, carpino bianco, mentre i boschi più grandi sono popolati da vinchi.

Ai turisti che desiderassero visitare questa splendida riserva ricordiamo che la Croazia è raggiungibile da Ancona o Pescara con i traghetti per Spalato Snav.

Croazia: Baia Telascica a Isola Lunga

La baia di Telascica è un parco naturale istituito nel 1988 ed è situato a sud-est dell’Isola Lunga, vicinissima al lago salato Mir della Croazia.

Di una rara e eccezionale bellezza, la baia è lunga 10 km ed è circondata da 13 isole e 6 isolette che fanno parte della baia stessa.
La parte nord-est del parco è completamente privo di vegetazione, mentre l’area sud-ovest è coperta da boschi di pini, olivi e fichi.
La vegetazione è tipica della macchia mediterranea con più di 400 specie di piante, tra cui anche molte rarità. L’ambiente sottomarino è ricco di organismi animali e vegetali, tra cui coralli e spugne.
Suggestive e affascinanti le ripide rocce, le conosciutissime “stene”, alte fino a 166 metri che proiettano dalla baia la forza e la maestosità del mare aperto.

L’isola più pittoresca è sicuramente Katina ed è situata all’interno della baia, il suo fondale è coperto da fiordi marini ed è ricco di pesci.

Rilevante anche l’eredità archeologica confermata dai vari resti trovati nel paese Sali e a Mala Proversa.

Ricordiamo ai turisti che è possibile raggiungere la Croazia da Ancona o Pescara con i traghetti per Spalato Snav.