Arrivederci alle Eolie e Pontine

Arrivederci alle Eolie e Pontine

Anche quest’anno SNAV, con i suoi collegamenti veloci, vi ha trasportato verso alcune mete da sogno quali isole Eolie e isole Pontine.

In occasione della chiusura delle tratte vogliamo ringraziare tutti coloro quelli che hanno viaggiato con noi per raggiungere le isole di Ponza e Ventotene e le isole dell’arcipelago delle Eolie: Stromboli, Salina, Lipari, Vulcano e Panarea.

Da sempre queste mete sono apprezzate per la bellezza dei panorami, per il mare cristallino, nonché per la ricchezze storico-artistiche e culturali. Inoltre, sia le isole Eolie che le isole Pontine sono rinomate anche come punto di riferimento per il turismo enogastronomico.

Le tipicità presenti sulle isole, infatti, fanno da richiamo anche al turismo, attraendo, in particolare, i viaggiatori che ricercano un’esperienza completa che possa appagare tutti i sensi.

L’estate è finita, ma SNAV offre ancora tantissime possibilità per viaggiare e vistare mete di impareggiabile bellezza. Collegati al nostro sito www.snav.it e scopri dove ti porterà la tua voglia di avventura.

Panarea: Festa di S.Pietro 2018

Perché non concedersi una settimana di vacanza sull’isola di Panarea a giugno? Magari proprio nell’ultima settimana del mese, quando l’isola è in fermento per la festa patronale dedicata a San Pietro che si svolge il 29 giugno.

Un calendario di eventi religiosi e civili animeranno l’isola dal 26 giugno 2018 fino al 1° luglio 2018. Le giornate di festa saranno aperte dal triduo in onore del Santo, tre giorni di preparazione spirituale rivolta ai fedeli, che esprimono attraverso la partecipazione attiva alle celebrazioni tutta la devozione verso il loro santo patrono.

Gli eventi di carattere civile prenderanno il via il 27 giugno con il Gioco: Palo a Mare, mentre la serata sarà dedicata alla moda. Nel calendario degli eventi sono anche previsti anche giochi come la caccia al tesoro, spettacoli musicali, spettacoli pirotecnici e sagre dedicate all’enogastronomia, volte proprio ad esaltare le produzioni locali e le specialità che costituiscono il fiore all’occhiello di tutto l’arcipelago eoliano.

Non mancheranno, quindi, anche bancarelle, dove si potrà godere non solo dei prodotti tipici locali, come abbiamo detto, ma anche delle creazioni dell’artigianato eoliano. Il quadro dell’isola in questo periodo dell’anno è quanto mai affascinante e particolare, in grado di calamitare l’attenzione di numerosi turisti.

Cuore di tutto l’evento è  la Processione, che generalmente si tiene proprio il 29/06. La statua del Santo viene accompagnata in processione dai fedeli e dalla banda, alternando così momenti di musica a momenti di preghiera. Il Santo, quindi, attraversa le stradine fino ad arrivare al mare.

In particolare, molto suggestivo è il momento in cui la processione continua via mare.  La statua di San Pietro viene alloggiata su barca e da qui, come da tradizione, benedice l’isola via mare.

Goditi l’ultima settimana di giugno a Panarea e viaggia con SNAV. Con in nostri aliscafi Napoli-Panarea, raggiungerai l’isola a bordo di mezzi veloci che renderanno il tuo viaggio piacevole e sicuro. Acquista i biglietti online, oppure chiama il nostro call center al numero 081. 4285. 555. Prenota subito!

Cosa fare a Panarea

Che cosa rende l’isola di Panarea una meta ideale per le vacanze? Anche se l’isola è piccola di certo sarà impossibile annoiarsi, in quanto ci sono tante cose da vedere e da fare. Sull’isola di Panarea sono presenti tre centri principali: Drauto, Ditella e San Pietro, quest’ultimo costituisce l’approdo principale. Ognuno di questi centri ha delle particolarità tutte da scoprire.

Molti non sanno che l’isola di Panarea è stata abitata fin dai tempi più remoti. Scavi archeologici hanno riportato alla luce un villaggio risalente al XIV secolo a.C., mentre nel corso del tempo si sono avvicendati diverse dominazioni che hanno contribuito a caratterizzare ulteriormente l’isola. Tra i monumenti e siti da visitare annoveriamo la chiesetta di San Pietro, la chiesa dell’Assunta e, naturalmente, il Villaggio Preistorico di Capo Milazzese.

Pur contando poche centinaia di abitanti durante l’inverno, ogni estate Panarea accoglie tantissime persone, tra cui anche molti vip. L’isola, infatti, è rinomata per il mare, le spiagge e anche per i diversi divertimenti offerti. Qualunque sia lo scopo della propria vacanza, tra le cose da fare c’è sicuramente una visita al centro di Panarea, contraddistinto da un pittoresco intrecciarsi di vicoletti, in cui ci si potrà avventurare per scoprire angoli nascosti e suggestivi.

Per le proprie giornate al mare è possibile scegliere le spiagge o le scogliere, queste ultime ideali per chi non ama la sabbia o i ciottoli. Le spiagge di Panarea sono situate quasi tutte sule versante orientale. Dall’altra parte dell’isola si può accedere a delle cale via mare, e fare il bagno presso delle insenature.

Panarea è anche sinonimo di movida notturna, infatti, d’estate è possibile godersi l’aperitivo in uno dei bar dell’isola, oppure gustare la buona cucina locale presso dei ristorantini tipici. La serata prosegue nei locali notturni oppure presso le discoteche in spiaggia. Il centro della vita notturna a Panarea è il Raya uno dei locali più esclusivi dell’isola, dove ci si può divertire fino all’alba e magari incontrare qualche personaggio famoso.

Hai voglia di un’estate fatta di divertimento, relax e di nuove scoperte? Panarea è il posto giusto per te! Prenota subito il tuo titolo di viaggio con Snav e parti a bordo dei nostri aliscafi per Panarea.

Riserva Naturale Orientata Isola di Panarea e Scogli Viciniori

L’isola di Panarea si è originata ben 500.000 anni fa, a seguito di un’attività vulcanica, che nel corso del tempo, ha dato vita anche ad altri isolotti e scogli di piccole e medie dimensioni. L’isola è la più antica delle Eolie. Il condotto vulcanico principale non è più visibile, ma lo si localizza tra lo scoglio La Nave e lo scoglio Cacatu.

Panarea, nello specifico, fa parte di un piccolo arcipelago, che comprende anche l’isoletta di Basiluzzo e sette scogli: Bottaro, Dattilo, Formiche, Lisca Bianca, Lisca Nera, Panarelli e Spinazzola. Questi ultimi sono relitti di un antico complesso vulcanico, che in passato emergeva dalle limpide acque del Mediterraneo.

Ancora oggi sono presenti dei fenomeni di vulcanismo secondario come per esempio nella zona della Caldara, dove sono presenti piccolo geyser e fumarole. Tra gli isolotti di Bottaro e Lisca Bianca ci sono emissioni di acque che superano i 100°, chiamate Caldaie.

Le condizioni ambientali presenti sull’isola hanno condizionato la biodiversità e la distribuzione della fauna e le sue specializzazioni. Molto comune sull’isola è la lucertola campestre, ma sono anche presenti mammiferi quali: topolini campestri e conigli selvatici; mentre tra le specie avicole spiccano la monachella e l’usignolo. La flora si caratterizza per la vegetazione mediterranea bassa, con la presenza di essenze quali: rosmarino, cappero, lentisco ed euforbia.

Proprio per tutelare un paesaggio così affascinante, unico al mondo e ricco per flora e fauna è stata istituita nel 1997 la Riserva Naturale Orientata Isola di Panarea e Scogli Viciniori. Panarea, pertanto, non si presta solo ed esclusivamente a vacanze mondane, ma è ideale anche per chi vuole vivere il proprio soggiorno alla scoperta delle bellezze naturali, che caratterizzano il territorio.

Se vuoi saperne di più sull’isola, il modo migliore è prenotare un aliscafo per le isole Eolie con Snav e approdare sulla bella e affascinante Panarea! Acquista subito il tuo titolo di viaggio e approfitta delle promozioni messe a disposizione dalla nostra compagnia di navigazione.

Panarea: vita notturna, locali, discoteche

Pur essendo la più piccola delle Eolie, Panarea è la meta perfetta per gli amanti della vita notturna: sull’isola, infatti, troverete locali esclusivi e discoteche in cui trascorrere serate all’insegna del divertimento più sfrenato.

Tra le isole dell’arcipelago, infatti, non a caso Panarea è quella preferita dai giovani, che qui possono godere dell’ambiente ideale per una vacanza tra amici. La zona “mondana” per eccellenza è S.Pietro: è qui che troverete tutto ciò che vi occorre se amate veramente la movida!

In questo articolo vi offriamo una piccola panoramica sulla vita notturna a Panarea, dandovi qualche consiglio sulle discoteche, sui locali e sulle occasioni di divertimento da non perdere. Vi ricordiamo infine che Panarea è raggiungibile con gli aliscafi Snav in partenza dal porto di Napoli: qui tutte le informazioni sugli orari e sulle partenze stagionali.

Rhum & Pera

Questo è il nome della famosissima barca a vela sulla quale si organizzano splendide feste ferragostane all’insegna di musica, mare, sole e, naturalmente, rhum e pera! Le feste in barca sono un vero e proprio must per chi sceglie Panarea d’estate: il Rhum & Pera attrae altre barche, gommoni e yacht, che vi si accostano per creare un’unica, grandissima festa in mare aperto. Da non perdere!

Bridge Sushi Bar

Il Bridge Sushi Bar è il luogo di ritrovo doc per l’aperitivo a Panarea. La location è a dir poco suggestiva: una grande terrazza con affaccio sul porto dalla quale si può godere di una vista meravigliosa, specialmente al calar del sole, sul mare e sulle Eolie. Qui troverete un ambiente curato e chic, gestito in modo impeccabile e dominato dal bianco tipico dell’architettura eoliana. Indicato per tutti gli amanti della cucina giapponese e del sushi.

Bar Banacalli

L’hotel Lisca Bianca, una delle strutture più esclusive dell’isola, ospita al suo interno il Bar Banacalli, un salottino elegante e raffinatissmo che fa da cornice a una splendida atmosfera di tipo maghrebino. Anche qui parteciperete a eventi mondani accompagnati da ottima musica e aperitivi per tutti i gusti.

Raya

Photo credits: www.hotelraya.it

Non possiamo concludere il nostro articolo senza citare il Raya, la discoteca più famosa dell’isola, nonché forse il locale più trendy di di tutte le Eolie. Anche qui troverete una terrazza sul mare dalla quale si può godere di un panorama mozzafiato, e ballando sotto le stelle potrete ammirare le prime luci dell’alba in uno scenario davvero unico al mondo. Il Raya, solitamente, è frequentato da vip e personaggi del jet set internazionale: facile imbattersi in qualche celebrità di livello mondiale!

 

Eolie: Villaggio preistorico di Cala Junco a Panarea

Nei pressi di Cala Junco, suggestiva insenatura caratterizzata da acqua azzurra e verde, scogli di basalto e pareti di roccia lavica che la racchiudono, si trova il villaggio preistorico di Panarea, portato alla luce nel 1948.

L’insediamento preistorico risale all’età del bronzo (14° secolo a.C.) ed era costituito da 23 capanne, delle quali sono rimaste le mura delle fondamenta (a forma ovale), danneggiate col tempo dall’erosione della salsedine.

Dagli scavi sono stati rinvenuti anche cocci di vasi e strumenti vari, ricostruiti ed esposti oggi nel museo di Lipari; la ceramica di cui erano composti gli antichi oggetti è una chiara testimonianza dell’influenza minoica e del collegamento tra le isole Eolie e gli altri paesi del Mediterraneo.

Il villaggio preistorico di Cala Junco è raggiungibile partendo da Cala degli Zimmari e proseguendo lungo un sentiero con gradini che porta al promontorio di Capo Milazzese.
Ricordiamo inoltre che l’arcipelago eoliano è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Eolie: la Grotta degli Innamorati a Panarea

L’isolotto Lisca Bianca, situato a soli 3 km ad est di Panarea, venne utilizzato un tempo come cava di allume e ha al suo interno la famosa Grotta degli Innamorati.
La leggenda narra che gli innamorati che si baciano all’interno della grotta, rimarranno uniti per tutta la vita.
Appena fuori dalla grotta fa il suo ingresso un mare limpido e cristallino che, con le sue acque color verde smeraldo, affascina ancor di più i turisti che visitano questo luogo, già di per sé incantevole e molto suggestivo.

Lisca Bianca deve questo nome alle alterazioni chimiche dovute a fumarole acide che le hanno dato questo caratteristico colore chiaro. L’isola infatti è costituita da materiali vulcanici ed è ciò che resta di antiche bocche vulcaniche, formatesi 130 mila anni fa e appartenenti a Panarea.

Vicino all’isoletta vulcanica c’è un altro luogo molto caratteristico: è il centro del vulcano originario che fa ribollire l’acqua creando milioni di bollicine in superficie.

Innamorati e turisti possono raggiungere l’arcipelago eoliano imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Eolie: le feste in barca di Panarea

Panarea, la più mondana delle isole Eolie, ospita le migliori feste in barca di tutto l’arcipelago.

Panarea è una splendida isola dall’aspetto selvaggio e dal mare cristallino, affollata d’estate da turisti e numerosi vip che aumentano di numero di anno in anno.

Le feste in barca sono un’attrattiva dell’isola; vengono organizzate ogni giorno d’estate e si svolgono nei pressi di Lisca Bianca, l’isoletta disabitata situata a 3 km da Panarea e dichiarata Riserva Naturale Integrata dal 1991.

A poche centinaia di metri dalla costa, giovani e non si ritrovano sulle varie imbarcazioni ad ascoltare musica, ballare, fare aperitivi e passare ore spensierate in una cornice suggestiva e mozzafiato dove poter ammirare il mare cristallino e i vari scogli vicini tra cui Dattilo, Bottaro e Lisca Nera.

Sono sempre di più i giovani e i gruppi di amici che scelgono Panarea come meta per le loro vacanze e l’isola si è attivata aprendo sempre più numerose strutture in grado di offrire comort, relax e puro divertimento.

Ricordiamo ai turisti che l’arcipelago eoliano è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Eolie: Riserva Naturale Orientata Isola di Panarea e Scogli Viciniori

La Riserva Naturale Orientata dell’Isola di Panarea e Scogli Viciniori è una splendida area protetta situata sull’isola omonima e sugli isolotti confinanti.

La riserva è un insieme di piccoli e antichi edifici vulcanici di grande importanza archeologica, circondata da isolotti e da scogli che formano insieme un paesaggio di eccezionale bellezza.

La vegetazione è influenzata dal suolo vulcanico e dalla presenza del mare. Sulle rocce domina il limonio delle Eolie, mentre sulle pareti rocciose spicca una vegetazione rupestre che sopporta condizioni estreme, come la violacciocca rossa e il fiordaliso delle Eolie.
In alcuni tratti si insedia una vegetazione arbustiva come la ginestra del Tirreno.

Sull’isoletta di Bottaro si trova la lacerta sicula trischittai, mentre l’isola Lisca Bianca, chiamata così per il colore biancastro della sua roccia, è il regno dei gabbiani che vi nidificano.
Anche gli scogli ospitano popolazioni di lucertole di varie specie e pertanto di notevole interesse per lo studio dell’evoluzione di questi animali geograficamente isolati.

I turisti che desiderano visitare la Riserva dell’Isola di Panarea possono imbarcarsi al porto di Napoli sugli aliscafi Eolie Snav.

Eolie: itinerari nella riserva naturale di Panarea

Panarea è la più piccola e antica isola dell’arcipelago eoliano.

Con i suoi isolotti tra cui Basiluzzo e Lisca Bianca e gli scogli dei Panarelli e delle Formiche forma anch’essa un piccolo arcipelago tra Lipari e Stromboli.

Per affrontare una naturalistica escursione si può percorrere il facile e breve itinerario San Pietro-Drauto-Piano Milazzese.

Si imbocca la strada per Drauto e si raggiunge la splendida Caletta dei Zimmari, poi si affronta la salita su agevoli tornanti sul vicino promontorio dai quali si può godere un’incantevole vista, tra cui la baia di Cala Junco.

Più avanti, scendendo lungo una scalinata in pietra, si raggiunge il Villaggio Storico; girando a destra ci si immette su un sentiero in terra, limitato da pochi e grossi massi.

Si attraversa quindi piano Pilazzese, una zona ora in abbandono, ma una volta intensamente coltivata e si raggiunge un dirupo che incombe direttamente sullo splendido mare.

Un secondo itinerario da percorrere è San Pietro-Drauto-Castello-Costa del Capraio di media difficoltà, ma leggermente più corto.

I turisti che desiderano percorrere l’itinerario della riserva naturale di Panarea possono partire dal porto di Napoli con gli aliscafi Eolie Snav.