Museo Archeologico Regionale “Antonio Salinas” di Palermo

Museo Archeologico Regionale “Antonio Salinas” di Palermo

Nel centro storico di Palermo, vicino al Teatro Massimo, si trova il Museo Archeologico Regionale “Antonio Salinas”.

Anticamente Casa dei Padri della Congregazione di S. Filippo Neri, oggi è un’importante testimonianza della storia siciliana e inoltre possiede una ricca collezione d’arte punica e greca.
Il Museo è dedicato ad Antonio Salinas, un numismatico e professore di Archeologica dell’Università di Palermo, la sua terra natia.

La galleria espone le diverse fasi della civiltà e dell’arte della Sicilia occidentale, dalla preistoria all’età romana; vi sono diverse sezioni tra cui l’esposizione di reperti portati alla luce dagli scavi subacquei e la sezione fenicio-punica che espone due grandi sarcofagi appartenenti al V secolo a.C.

La collezione di Antonio Salinas è la più grande: possiede 6641 documenti (libri, stampe, fotografie, monete e oggetti personali) ceduti al Museo dallo stesso Salinas tramite testamento.

Il Museo Archeologico Regionale “Antonio Salinas” si trova in Piazza Olivella ed è aperto tutti i giorni.
Informiamo i turisti che è possibile approdare in Sicilia partendo dal porto di Napoli con i traghetti per Palermo Snav.

Sicilia: Museo d’Arte Islamica a Palermo

Nel Castello della Zisa di Palermo si trova il Museo d’Arte Islamica.

Nel Museo sono esposti oggetti provenienti da vari paesi del Mediterraneo del periodo della dominazione araba e normanna in Sicilia, forte testimonianza di quanto fosse influente la cultura islamica in quei periodi.

Di notevole importanza le collezione di utensili di uso comune e di oggetti ornamentali; ciotole, candelieri e mortai realizzati in oro, argento e ottone e decorati da incisioni spesso impreziosite da fili e lamine sottili d’oro e d’argento.

Rilevanti anche le eleganti musharabia in legno e i paraventi lignei a grata composti da tanti rocchetti incastrati fra di loro a formare raffinati disegni e motivi ornamentali .

Nelle sale del museo è esposta anche un’iscrizione lapidea cristiana del 1149 in quattro lingue: ebraico, latino, greco bizantino e arabo, anch’essa grande testimonianza della multietnicità di Palermo nel medioevo.

Il Museo di Arte Islamica è aperto da lunedì a sabato dalle 9 alle 19. Domenica e Festivi dalle 9 alle 13,30.

Ricordiamo ai turisti che volessero visitare il Museo e la splendida Sicilia, che possono raggiungerli imbarcandosi dal porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.