Croazia: Monastero Domenicano di Stari Grad

Croazia: Monastero Domenicano di Stari Grad

Stari Grad, la città più vecchia della Croazia e di tutta l’Europa, è situata sull’isola di Hvar e il suo centro storico è ricco di monumenti e luoghi storici.

Il monastero domenicano di Stari Grad ospita al suo interno una ricca collezione archeologica.
L’edificio storico è stato costruito nell’anno 1482 in stile gotico e rinascimentale; nel 1571 dei pirati algerini attaccarono il convento dandogli fuoco.
La struttura subì gravi danni, ma fu presto ricostruita e fortificata con possenti torri di difesa.

Oggi il monastero domenicano è sede di un importante museo che conserva un grande archivio di vecchi libri, una collezione di fossili, un lapidario, collezioni numismatiche e vari dipinti tra i quali il preziosissimo “Compianto sul Cristo Morto” del Tintoretto.
Inoltre vi sono vari modelli di architettura residenziale che testimoniano la cultura sull’isola di Hvar dal 16° al 18° secolo.

Ricordiamo ai turisti che desiderassero visitare il monastero dominicano, che possono raggiungere la Città Vecchia imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato e Stari Grad (Hvar) Snav.

Museo dell’Architettura Croata

Negli corso dei secoli la Croazia ha conservato un patrimonio architettonico di grande rilievo.

Gli architetti delle città costiere utilizzavano le pietre delle cave locali e gli scultori se ne sono serviti per le loro opere d’arte.

Nella città di Zagabria si trova il Museo dell’Architettura Croata, un edificio fondato nell’anno 1995, che espone una grande collezione di oggetti e sculture relativi alla storia dell’architettura della Croazia.

Il Museo contiene circa 18000 oggetti quali disegni, modelli, fotografie, diapositive che raccontano la storia sia dell’architettura nel corso delle varie epoche che quella del Paese.
Di particolare rilievo sono i materiali utilizzati dalla fine dell’Ottocento a oggi, un’importante antologia di questo periodo storico-artistico.

Il Museo dell’Architettura Croata non ha un allestimento permanente, ma occasionalmente organizza conferenze e mostre tematiche di singoli autori o di determinati periodi storici.

Ricordiamo ai turisti che la Croazia è raggiungibile da Ancona o Pescara con i traghetti per Spalato Snav.

Croazia: La Cattedrale di San Giacomo

La Cattedrale di San Giacomo di Sebenico, Croazia, è un monumento della Chiesa cattolica Croata.
La cattedrale, dichiarata nel 2001 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, si trova nella parte sud della piazza centrale della città.

L’idea della costruzione di una grande cattedrale risale al 1298, quando Sebenico ottenne la sua diocesi e lo stato della città. Ma fu tra il 1431 ed il 1535 che la Cattedrale di San Giacomo fu eretta, grazie ai ferventi scambi culturali intrattenuti tra l’Italia settentrionale, la Dalmazia e la Toscana nei secoli XV e XVI.

I tre architetti Francesco di Giacomo, Juraj Dalmatinac e Nikola Firentinac svilupparono una struttura prefabbricata, completamente realizzata in pietra, e la impiegarono per la costruzione della cupola della cattedrale.

Il battistero, l’opera di Dalmatinac, si trova nel pianterreno dell’abside sud e l’arco è decorato con l’immagine di Dio e degli angeli.

Il risultato finale di questa splendida opera d’arte è un insieme di pietra armonico, nobilitato da un metodo costruttivo innovativo e da interni di un’eleganza assoluta.

La Croazia è facilmente raggiungibile imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato Snav.

Tags: