Capri a novembre: idee per un soggiorno autunnale

Capri a novembre: idee per un soggiorno autunnale

Se avete voglia di scoprire le infinite bellezze dell’Isola Azzurra anche fuori stagione, novembre è certamente il mese ideale per trascorrere un appassionante weekend o qualche giorno di vacanza godendo di una visione di Capri totalmente diversa rispetto a quella consueta che viene offerta durante il periodo estivo.

Capri a novembre assume un aspetto e un fascino selvaggio ma al tempo stesso romantico, assumendo i connotati della meta perfetta per chi vuole concedersi una fuga d’amore o un semplice break all’insegna del relax in uno degli angoli più suggestivi del mondo.

La mancanza della movida vacanziera estiva vi stimolerà a passeggiare tra le vie dell’isola con maggior tranquillità, a osservare gli scorci paesaggistici più belli avvolti dalla tenue luce autunnale, a immergervi in una realtà che sembra fatta su misura per chi ha il desiderio di sottrarsi, seppur temporaneamente, dai frenetici ritmi del tran tran quotidiano, abbracciando uno stile di vita più in sintonia con i tranquilli ritmi della natura.

Tra le attività che potrete svolgere a Capri a novembre, vi consigliamo una fantastica passeggiata sul monte Solaro o alla scoperta dell’eremo di Cetrella; anche le strade dello shopping, che animano il cuore dell’isola, possono costituire un ottimo strumento per scoprire le boutique più alla moda e le botteghe artigianali che vendono souvenir e prodotti tipici. E, data la natura mite del clima di cui si può godere da queste parti, non vi stupite se anche nel cuore dell’autunno riuscirete a visitare in barca la Grotta Azzurra o fare una passeggiata in spiaggia, magari a Marina Grande.

Naturalmente, non mancherà l’occasione di gustare le prelibatezze della cucina tipica caprese pranzando o cenando in uno dei tanti ristoranti che troverete sull’isola (qui la lista dei più celebri). Per non parlare poi degli innumerevoli alberghi e bed and breakfast aperti nel mese di novembre, pronti a regalarvi un saggio della più autentica ospitalità caprese.

Potete raggiungere Capri da Napoli con gli aliscafi Snav in partenza tutti i giorni dal molo Beverello: qui maggiori informazioni sugli orari.

Sapori campani: la torta caprese

La torta caprese, il gustoso dolce a base di mandorle e cioccolato fondente, è uno dei prodotti tipici di Capri. Questo trionfo di cacao e mandorle cela però una storia che vale la pena di raccontare.
La leggenda vuole che la famosa torta sia nata dalle mani del cuoco caprese Carmine Di Fiore, intorno agli anni ‘20 del secolo scorso. A quanto si racconta tre malavitosi americani, giunti a Capri per acquistare una partita di ghette per Al Capone, ordinarono al cuoco una torta alle mandorle. Il pasticcere, un po’ impacciato dalla presenza di quei loschi figuri, dimenticò di aggiungere la farina all’impasto e il risultato fu così buono che i tre americani ne pretesero la ricetta.
Di Fiore battezzò la torta, “caprese”, e cominciò a produrla con regolarità nel suo laboratorio, ottenendo in breve tempo un grande successo che è giunto fino ai nostri giorni. Infatti, sono numerosissimi a Capri, i successori di Di Fiore, che sempre nel segno della tradizione del grande cuoco caprese, creano dei veri e propri capolavori dell’arte dolciaria.
Le partenze delle navi per Capri da Napoli ricorrono di frequente e fare una gita nella bella isola azzurra del golfo campano, alla scoperta dei sapori dell’isola, potrebbe essere un’ottima idea per il weekend.