Il museo “la Casa Rossa” di Capri

Il museo “la Casa Rossa” di Capri

La coloratissima Casa Rossa di Capri si colloca nel borgo di Marina Grande e si affaccia sullo splendido Golfo di Napoli.

L’edificio, oggi spazio espositivo del comune di Anacapri, fu costruito dal ricco ed eccentrico colonnello americano J.C. MacKowen, tra il 1876 ed il 1898.
MacKowen l’arricchì inoltre di reperti archeologici recuperati sull’isola.
Quando il colonnello di New Orleans fece ritorno a casa, trovò la morte in uno scontro a fuoco, e la casa passò dapprima agli eredi e in seguito ad altri proprietari.
Nel 1990, il Paesaggio di Napoli e la Soprintendenza per i Beni architettonici acquisirono l’edificio che tutt’oggi è destinato a una mostra permanente di quadri a olio e acquerelli (L’Isola dipinta: viaggio pittorico a Capri ed Anacapri tra Ottocento e Novecento) che ritrae il meraviglioso panorama di Capri degli anni Ottocento e Novecento.
Dal 2008 la Casa Rossa di Capri ospita inoltre tre statue romane della Grotta Azzurra che, nonostante si siano deteriorate dall’erosione dell’acqua (essendo state rinvenute sul fondo del mare), conservano ancora l’originaria forma e bellezza.

Ricordiamo ai turisti che l’isola è raggiungibile imbarcandosi a Napoli sugli aliscafi Capri Snav.

Capri: la passeggiata di Pizzolungo

Una delle passeggiate più affascinanti dell’isola di Capri è senza dubbio il “Pizzolungo“, l’itinerario che collega l’Arco Naturale al Belvedere di Tragara.

Lungo il sentiero, si possono ammirare diverse sfumature del paesaggio isolano con i Faraglioni e la Penisola Sorrentina visti da una prospettiva meno nota.

La passeggiata del Pizzolungo si snoda tra una ricca vegetazione mediterranea, ville solitarie e numerose deviazioni che conducono a piccoli belvedere, ognuno con un punto di vista diverso sull’Isola di Capri e sul mare.

La passeggiata può durare dalle 2 alle 3 ore e termina con il Belvedere di Tragara, famoso per la vista sulla baia di Marina Piccola. Poco prima del belvedere si trova un sentiero che permette di raggiungere i Faraglioni: tre imponenti rocce che si stagliano sul mare, divenuti simbolo dell’isola di Capri.

Durante la passeggiata ci si imbatte in pochi turisti, questo permette al visitatore di godere in solitudine del panorama, dei profumi, dei suoni della natura e del mare.

Infine, ricordiamo che la bella isola azzurra è facilmente raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli, di Castellammare o di Sorrento sugli aliscafi per Capri Snav.