Ischia: Vittoria Colonna visse nel Castello Aragonese dell’isola

Ischia: Vittoria Colonna visse nel Castello Aragonese dell’isola

Vittoria Colonna, poetessa e intellettuale del XVI secolo, visse gran parte della sua vita a Ischia, nel Castello Aragonese.

La poetessa nacque a Marino, in provincia di Roma, da una nobile famiglia; figlia di Fabrizio Colonna e di Agnese di Montefeltro, ebbe il titolo di marchesa di Pescara.

L’isola di Ischia entrò nel destino della poetessa quando era ancora una bambina: fu infatti promessa sposa a Ferdinando Francesco d’Avalos quando aveva appena 3 anni.

Vittoria si sposò con il marchese all’età di 19 anni; le nozze furono celebrate il 27 dicembre 1509 proprio nel Castello Aragonese della splendida isola verde.

La marchese visse ad Ischia dal 1501 al 1536; fu un periodo molto felice per l’isola, che ebbe come ospiti tra i migliori artisti e letterati del secolo tra cui Michelanghelo Buonarroti, Ludovico Ariosto, Annibale Caro e molti altri.

Sebbene il matrimonio tra i due marchesi fosse combinato, i due si amarono veramente e quando il marito morì in guerra, Vittoria cadde in depressione e scrisse struggenti poesie per il perduto amore.

Ricordiamo ai turisti che Ischia è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi per Ischia Snav.

Ischia: “I delitti del cuoco” fiction mediaset girata sull’isola verde

I delitti del cuoco, fiction televisiva andata in onda sulle reti mediaset nel 2010, ha come sfondo la splendida isola di Ischia.

La serie televisiva si è ispirata a Nero Wolfe, il giallo statunitense di Rex Stout, ed è diretta da Alessandro Capone.

Nella fiction Bud Spencer è il protagonista Carlo, un ex commissario dell’isola di Ischia che, ormai pensionato, decide di aprire un ristorante. Per aiutarlo in questa impresa ci sono vecchie conoscenze che Carlo aveva fatto arrestare durante il suo servizio al commissariato.

Gli aiutanti dello chef sono l’avvelenatrice Castagna (Monica Scattini), il rapinatore Antonio (Giovanni Esposito) e la falsaria Margherita (Monica Dugo).

Il burbero cuoco non ha però perso la passione per la giustizia e coinvolge i tre dipendenti in varie indagini per difendere i più deboli. Ai quattro giustizieri si aggiunge anche Francesco (Enrico Silvestrin), figlio adottivo di Carlo e anch’egli poliziotto.
Ma la vita dei cuochi poliziotti verrà stravolta dall’arrivo della bella ladra Elsie che si innamorerà di Francesco…

Ricordiamo ai turisti che l’isola verde è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi per Ischia Snav.

Calamaro imbottito all’ischitana

La cucina di Ischia è caratterizzata soprattutto da ricette a base di prodotti agricoli e di carne, ma anche il pesce veste un ruolo importante in alcune delle sue ricette più famose, tra cui il delizioso calamaro imbottito all’ischitana.

Ecco il procedimento per realizzare questa gustosa ricetta.
Pulire e tagliare a tocchetti i tentacoli di 2 calamari e farli rosolare in poco olio.
Mettere in ammollo 150 gr di mollica di pane raffermo, strizzarlo bene e farlo rosolare in un cucchiaio di olio.
In una terrina mettere i tentacoli, la mollica, delle olive di gaeta snocciolate, dei capperi dissalati, del prezzemolo, uno spicchio di aglio tritato, aggiungere una spolverata di pepe nero e sale quanto basta. Mescolare insieme gli ingredienti in modo da avere un composto compatto e riempire i calamari chiudendoli con uno stuzzicadente.
In un tegame far soffriggere 1 spicchio d’aglio, aggiungere dei pomodorini tagliati a pezzetti, unire i calamari rigirandoli ogni tanto per circa un ora a fuoco lento e coperti. A fine cottura spolverare con abbondante prezzemolo tritato.

I turisti che desiderano assaggiare la cucina ischitana possono imbarcarsi al porto di Napoli sugli aliscafi per Ischia Snav.

Ischia: film “Morgan il pirata”

Morgan il pirata è un film del 1960, diretto da Primo Zeglio, con Steve Reeves, Lydia Alfonsi, Valérie Lagrange, Chelo Alonso.

Seppur ambientato nei mari del Sud, le scene del film Morgan il pirata sono state girate nella splendida isola di Ischia.

Il pirata in questione è Henry Morgan, uno schiavo che viene comperato da Ynes, figlia del governatore di Panama.
Morgan si innamora della sua padrona e per questo viene deportato su un galeone spagnolo, ma questi, insieme agli altri prigionieri, s’impadronisce dell’imbarcazione e diviene capo dei suoi uomini.
Il pirata indirizza la nave a Tortuga e riscatta Ynes, che nel frattempo era stata anch’essa fatta prigioniera, e riparte verso nuove conquiste.
Morgan in mare compie imprese straordinarie, stringe alleanza con l’Inghilterra e alla fine conquista Panama.
Nel palazzo del governatore Morgan trova un ricco bottino e il suo grande amore, Ynes, che credeva lontana e giura a se stesso di non lasciarla mai più.

Ricordiamo ai turisti che l’isola verde è raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli sugli aliscafi per Ischia Snav.