Personaggi nati a Napoli: Lorenzo Insigne

Personaggi nati a Napoli: Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne è un attaccante che milita nella squadra di calcio del Napoli. Nato nella città partenopea il 4 giugno del 1991, muove i suoi primi passi calcistici nell’Olimpia Sant’Arpino. Notato dagli osservatori della SSC Napoli, nel 2006 viene inserito nel settore giovanile.

Le prime presenze nel Napoli risalgono al 2009, quando la squadra è guidata da Donadoni e il CT gli accorda la sua fiducia durante alcune amichevoli. L’esordio vero e proprio non tarda: infatti l’anno successivo Walter Mazzari, subentrato a Donadoni, lo schiera nei minuti finali della partita Livorno-Napol,i conclusasi a favore dei partenopei. Tuttavia, per l’attaccante non è ancora il momento di essere inserito in prima squadra: viene così dato in prestito alla Cavese, che in quel momento milita nel campionato di Lega Pro, Prima Divisione.

Gioca sotto la guida di Zdeněk Zeman prima nel Foggia e poi nel Pescara, squadre a cui viene dato in prestito negli anni successivi. Proprio in questo periodo si fa notare per la sua rapidità e per l’agilità nel fraseggio, per la visione di gioco e per l’altruismo dimostrato dai tanti assist fatti.

La stagione del 2011 al Pescara si rivela particolarmente propizia: infatti, totalizza 18 reti e 14 assist che contribuiscono alla promozione della compagine abruzzese in Serie A. Dopo questa annata, finalmente arriva il momento di indossare la maglia azzurra. Insigne sceglie il numero 24 ed è pronto ad affrontare la piazza di Napoli. Alla prima di campionato contro il Palermo è tra i titolari. Inoltre, comincia anche la sua avventura in UEFA Europa League contro gli svedesi dell’AIK.

Da allora la presenza di Insigne al Napoli è stata costellata da momenti di forma eccellente alternati ad altri di rendimento altalenante, che talvolta gli hanno procurato qualche dissapore con gli animi più accesi della tifoseria. D’altro canto, l’attaccamento alla maglia di Lorenzo Insigne è sempre stato palese, e nonostante alcuni momenti di crisi non ha fallito goal pesanti, tanto da segnare un primato importante nel 2014. Infatti, dopo Antonio Di Natale, Lorenzo Insigne è il secondo calciatore italiano ad aver segnato, nella stessa stagione, in tutte le competizioni: Serie A, Champions League, Europa League e Coppa Italia.

La carriera di Lorenzo subisce una momentanea battuta d’arresto il 9 novembre 2014, quando in occasione della partita di campionato contro la Fiorentina rimedia un infortunio abbastanza serio. La diagnosi parla di rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Seppure infortunato, tuttavia, Insigne non fa mai mancare il proprio supporto morale alla squadra.

Il suo rientro in squadra avviene circa cinque mesi dopo l’infortunio, nella partita contro la Roma, in cui gioca i minuti finali. Già al successivo impiego, il 26 aprile 2015, contro la Sampdoria, con la fascia di capitano al braccio Insigne segna un goal che sancisce definitivamente il suo ritorno.

Nel corso degli anni Insigne ha collezionato diverse presenze anche nella Nazionale Italiana, facendo parte sia dell’Under-20 che dell’Under-21, e anche in questi casi si è distinto in più occasioni. Vanta anche presenze nella Nazionale Maggiore, essendo stato convocato da Cesare Prandelli. Forse il futuro prevede ancora tante pagine in azzurro, stavolta quello della Nazionale di Conte; tuttavia una cosa è certa: Lorenzo Insigne sarà un giocatore che farà parlare ancora di sé.

Napoli: Paolo Cannavaro

Paolo Cannavaro è un calciatore difensore della squadra del Napoli, con la quale ha debuttato nella serie cadetta all’età di 17 anni. E’ fratello minore di Fabio Cannavaro, titolare della Nazionale Italiana che vinse i mondiali nel 2006.

Dopo aver militato per diversi anni nella squadra del Parma con ottime prestazioni, nel 2006 torna a Napoli ed è tra i giocatori che riporteranno la compagine partenopea in seria A l’anno successivo (la difesa di quell’anno risulterà essere la meno battuta dell’intera stagione). Durante l’annata 2009-2010 indossa la fascia di capitano, confermandosi uno dei migliori difensori della serie A. Ha un contratto che lo lega al Napoli fino al 2015, ed è ormai, come lui stesso ha dichiarato di avere a lungo desiderato, la bandiera della squadra.
Quest’anno aggiunge alla sua carriera la partecipazione alla Uefa Champions League, grazie all’ottimo risultato raggiunto dal Napoli lo scorso anno nella massima serie italiana.

Ricordiamo ai turisti che possono raggiungere Napoli da tutte le destinazioni servite dalle navi Snav.

Napoli: il calciatore Fabio Cannavaro

fabio cannavaro mentre bacia il pallone d'oroFabio Cannavaro, il grande calciatore italiano è nato a Napoli il 13 settembre del 1973.

Difensore dell’Al-Ahli, squadra degli Emirati Arabi Uniti, è stato capitano per otto anni della Nazionale Italiana e con essa è stato campione del mondo nel 2006.

Sempre nel 2006 ha vinto l’edizione del Pallone d’Oro ed è stato eletto miglior calciatore dell’anno in assoluto dalla FIFA World Player.

Fabio Cannavaro si fa notare nella squadra del Napoli per le sue caratteristiche di anticipo, chiusura e capacità di rilanciare l’azione, qualità che lo portano a esordire in Serie A a nel 1993.

Nel 1995 lascia il Napoli per il Parma dove vince due Coppe Italia.

Nel 2002 passa all’Inter, ma non eccelle come negli anni precedenti; dopo una serie di infortuni dichiara che i due anni interisti sono stati i più sofferti della sua carriera.

Nel 2004 gioca nella Juventus, mentre nel 2006 viene acquistato dal Real Madrid vincendo due campionati di Primera Division.

Dopo essere tornato per un anno nella Juventus, Cannavaro firma nel 2010 un contratto biennale con l’Al-Ahli.

Ricordiamo infine che Napoli, la città natale di questo grande campione, è raggiungibile da tutte le destinazioni servite dalle navi Snav.