Sorrento: Crapolla

Sorrento: Crapolla

Crapolla è uno dei tanti luoghi sacri della penisola sorrentina, un fiordo naturale dove il tempo sembra essersi fermato.

Il nome di questo fiordo, antichissimo approdo di pescatori, deriva da un antico tempio dedicato ad Apollo, di cui oggi restano pochi resti.

La discesa parte dalla via Nula, nei pressi della Piazza San Tommaso Apostolo del borgo di Torca, frazione di Sant’Agata sui Due Golfi.

Man mano che si scende all’ombra della caratteristica vegetazione di castagni e ulivi si raggiunge un piccolo belvedere dal quale si possono ammirare i tre isolotti dei Galli e gli isolotti d’Isca e Vetara.

Dopo circa 20 minuti di cammino, in mezzo alle piante di mirto e lentisco, si raggiunge la cappella di San Pietro, mentre dalla parte opposta, si staglia l’antica torre difensiva di Crapolla, fatta costruire nel periodo vicereale per fronteggiare gli assalti dei saraceni e, dalla sua sommità, è possibile ammirare un meraviglioso panorama.

Ricordiamo che la città partenopea è facilmente raggiungibile imbarcandosi al porto di Napoli, di Capri e di Castellammare sugli aliscafi per Sorrento Snav.

Sorrento: Baia di Ieranto

Sulla costa meridionale della penisola sorrentina, proprio di fronte ai faraglioni di Capri, si apre la Baia di Ieranto.
È un luogo di bellezza incontaminata, dimora delle sirene secondo l’antica e poetica leggenda.

Territorio sacro ai romani, il nome Ieranto deriva infatti da Ieros, luogo sacro, qui innalzarono il tempio delle Sirene che in età romana divenne il tempio ad Atene.

ll sentiero per raggiungere la Baia di Ieranto parte da Nerano, piccola frazione di Massa Lubrense.
Questa è, senz’altro, una delle passeggiate più belle che si possano fare all’interno dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella.

Percorrendo il sentiero avvolto nel silenzio dei grandi spazi naturali, (mare, scogli, lidi), si può ammirare l’intera baia in tutta la sua solennità e visitare i luoghi che si incontrano lungo il cammino tra cui: il borgo marinaro del Cantone; la torre cinquecentesca di Montalto; la spiaggetta del Capitello dove è possibile godersi una nuotata nel mare cristallino o fare un’immersione subacquea.

Ai turisti che desiderano visitare la Baia di Ieranto, ricordiamo che da Napoli, Capri e Castellammare si può raggiungere Sorrento imbarcandosi sugli aliscafi Snav.

Il video di Snav su Youtube

Da oggi puoi conoscere l’ampia offerta Snav 2011 anche guardando il video “Parti con Snav” disponibile sul canale YouSnav di YouTube a questo link.

Le immagini del video ti accompagneranno alla scoperta del comfort delle cabine, della qualità dei servizi di bordo (come il Wine Bar, il Ristorante à la Carte, la Pizzeria, il Ristorante Self Service, l’Area Shopping, la Sala Sky e così via) dell’affidabilità del servizio Merci e della cortesia del personale.

In soli 3 minuti scoprirai tutte le destinazioni servite da Snav (Sicilia, Sardegna, Croazia, Eolie, Pontine, Ischia, Procida, Capri e Sorrento) e quelle per cui puoi richiedere l’utile servizio bus, e potrai avere informazioni sulle promozioni attive, su come richiedere la tessera easylife, sui numeri del call center Snav e tanto altro.

Buona visione!