Ischia: giardini di Ravino

Ischia: giardini di Ravino

Nella splendida isola di Ischia, e più precisamente nel Comune di Forio, nascono i meravigliosi giardini di Ravino, un autentico parco botanico tropical-mediteraneo di 6000 mq. ispirato al concetto della biodiversità.

Nati dalla passione naturalistica del Capitano di Marina Giuseppe D’Ambra, questi affascinanti giardini rappresentano non solo un parco botanico, ma anche un laboratorio di cultura e sostenibilità, in quanto ospita spesso mostre d’arte di più generi, esposizioni, rassegne editoriali, concerti, conferenze ecc..

Attraverso sentieri privi di barriere architettoniche, i giardini di Ravino si estendono tra enormi cactus colonnari (molti addirittura centenari), chiamati Saguari, altri cactus con forme particolari e spine colorate (gli Echinocactus Grusoni), piante di Aloe, Agavi e Opunzie, nonché le succulente Sempervivum e Sedum.

Nel parco si trovano 5000 esemplari di piante, ben 400 specie diverse (molte cactacee) alle quali se ne aggiungono ulteriori 200 tra Cycadee, Palme e Musacee.

Tra cactus e il resto di una meravigliosa natura mediterranea, in questi incantevoli giardini è possibile incontrare bianche pavoncelle, un ventaglio verde e blu di un grande pavone, dei pony o anche qualche capretta.  Insomma.. un vero e proprio luogo delle meraviglie immerso tra i colori della natura, dove per i visitatori è facile raggiungere un’armonia con piante e animali.

Quando negli anni ‘60 cominciò a girare il mondo collezionando piante, il Capitano D’Ambra non avrebbe mai pensato di poter arrivare a presentare oggi una collezione unica in Europa e un luogo così ammirevole.  Egli, con l’aiuto della moglie Edith, ha seguito e studiato i vari comportamenti degli esemplari vegetali e animali, apportando ogni giorno delle modifiche al lavoro per far sì che si costituisse un equilibrio tra le specie.

Visti gli eccellenti risultati, non si può non dire che il lavoro è stato eccezionale. Nel 2010 ai giardini di Ravino fu assegnato il Premio OPE (Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa), come azienda del Sud Italia che maggiormente si è distinta per la valorizzazione del territorio nell’ambito del settore turistico.

Durante una vacanza nella splendida Ischia regalatevi un indimenticabile momento di relax presso i meravigliosi giardini di Ravino.

Sul sito www.snav.it potete scegliere tra i vari orari di partenza dei nostri comodi aliscafi, che giornalmente assicurano il collegamento da Napoli e dall’isola di Procida.

Fumarole Ischia

Ischia: Museo di S.Restituta

Il Museo di Santa Restituta a Ischia si trova nel centro del Comune di Lacco Ameno e prese vita agli inizi degli anni Cinquanta dalla volontà di Pietro Monti, in quel tempo rettore della chiesa. Più precisamente il museo si trova nell’omonima piazza.

A seguito dei lavori che riguardarono la cappella, fu rinvenuta una cripta paleocristiana proprio al di sotto del pavimento. Ma la scoperta dei reperti antichi era solo all’inizio. l ritrovamento di una lucerna fittile, databile tra il VI secolo e VII secolo d.C., diede un impulso significativo ai lavori di scavi. Le attese non furono deluse, in quanto, furono riportati alla luce un cimitero cristiano e delle tombe fenicie, puniche e greco-romane.

Nel 1974 il museo e gli scavi ebbero una sistemazione definitiva.  Oggi il museo è sovraordinato alla curia di Napoli e alla Soprintendenza per i beni archeologici delle province di Napoli e Caserta.

La caratteristica principale che contraddistingue il Museo di Santa Restituta  è che l’entità museale e l’area degli scavi sono in stretta connessione, dato che è stato realizzato sui luoghi degli insediamenti. Con il passare del tempo, presso il Museo di Santa Restituta sono confluiti anche altri reperti trovati in altre zone dell’isola.

Oltre all’area cimiteriale, di cui abbiamo detto sopra, è stata rinvenuta un’area “industriale” in cui sono stati identificati i forni per la cottura della creta. Questa era, infatti, l’area di produzione dei vasi pitecusani, che venivano esportati in tutto il Mediterraneo.

Allo stesso tempo è possibile vivere, all’interno degli scavi, tutta la storia dell’isola d’Ischia a partire dalla preistoria fino alle testimonianze di era paleocristiana.

Per scoprire le bellezze archeologiche dell’isola verde viaggia con SNAV. I nostri aliscafi Napoli-Ischia sono attivi tutto l’anno con più corse giornaliere, che ti assicurano una navigazione confortevole e tranquilla: provare per credere!

Ischia: sorgenti di Nitrodi

Ischia è sempre stata conosciuta come una meta ideale per chi vuole approfittare delle proprie vacanze per godersi i benefici delle acque termali. Tra i luoghi che oggi esploreremo c’è la sorgente di Nitrodi, le cui acque sono note, sia agli isolani che ai turisti proprio per le loro preziose qualità terapeutiche.

Lo stabilimento termale dove è possibile godere dei benefici delle acque termali della Sorgente di Nitrodi si trova nella località di Buonopane, sita nel comune di Barano d’Ischia. L’acqua termale, che sgorga da millenni, è ricca di sodio, calcio, potassio, cloro, zolfo e carbonio.

Proprio grazie a questa sua composizione alle acque termali di Nitrodi sono riconosciute numerose proprietà a beneficio di organi come il rene e lo stomaco, ma può essere utilizzata anche per curare ferite oppure artrosi e reumatismi.

Nel dettaglio le acque di Nitrodi favoriscono e regolano la diuresi, oltre a migliorare la capacità funzionale del rene. Inoltre, la sorgente è nota per le spiccate proprietà antiuriche ed è anche utilizzata per risolvere o migliorare gastriti e gastroduodeniti, e come coadiuvante nelle ulcere gastroduodenali. L’efficacia delle acque della sorgente è stata rilevata per quanto riguarda la cura delle artropatie pratiche.

Altra caratteristica che rende le acque di Nitrodi particolarmente apprezzate è costituita dalle proprietà cicatrizzanti a livello cutaneo e cutaneo-mucoso. Infine, per chi ama avere una pelle sana, liscia e luminosa, le acque di Nitrodi sono proprio il rimedio naturale giusto per avere un aspetto radioso.

Tutti questi benefici dipendono dal fatto che le acque di Nitrodi sono erogate totalmente pure tramite delle apposite docce. Il parco termale, infatti, non dispone di piscine, che andrebbero disinfettate con sostanze come il cloro e altri detergenti, quindi le acque termali risulterebbero alterate dalla presenza di sostanze chimiche.

Se desideri concederti delle vacanze all’insegna del wellness a Ischia, prenota subito con SNAV. I nostri aliscafi Napoli-Ischia sono attivi tutto l’anno con corse giornaliere e con le promozioni e le partnership strette da SNAV con tantissime associazione, enti e aziende, viaggiare con la nostra compagnia di navigazione è ancora più conveniente! Visita Ischia quando vuoi con SNAV!