Spaghetti con cozze alla siciliana

La Sicilia, meta dal mare cristallino ed incontaminato, terra di sole e rara bellezza paesaggistica, offre ai suoi tanti visitatori un percorso enogastronomico che non ha eguali.

L’unicità di questa meravigliosa regione d’Italia riguarda soprattutto le sue specialità tipiche, le ricette dei suoi piatti più amati.

Considerato che la Sicilia è la patria della pesca e svolge un’attività ittica di assoluto rilievo, oggi vi presentiamo gli spaghetti con le cozze alla siciliana, un piatto adatto a tutte le stagioni, che può esser cucinato sia nei mesi più caldi che in inverno.

Si tratta di una delle ricette regionali più povere, in quanto le cozze rappresentano il frutto di mare meno costoso, ma assolutamente un must ogni tavola siciliana.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 2 kg di cozze;
  • 360 grammi di spaghetti;
  • 400 grammi di pomodori freschi;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;

Procedimento:

Passo fondamentale per assicurare al vostro piatto un sapore eccezionale è sicuramente la pulitura delle cozze: bisogna metterle a bagno, in acqua fredda, per circa 20 minuti, buttando via quelle che notate abbiano il guscio rotto. Facendo massima attenzione, con una lama di coltello si procederà a pulir per bene i gusci, eliminando tutte le incrostazioni presenti; una volta strofinate con una retina da cucina sotto l’acqua corrente, si tirerà via il bisso, ovvero quel filamento che presenta il mollusco sul lato stretto della conchiglia.

Appena terminata la pulizia delle cozze si procederà a cucinarle, mettendole all’interno di una teglia su di un filo d’olio extravergine d’oliva; cuocere a fuoco lento e assicurarsi che dopo alcuni minuti siano tutte aperte. Man mano che si aprono bisognerà rimuoverle dalla teglia e metterle da parte, così come l’acqua che tireranno fuori durante la cottura.

Lavare i pomodori e ad incidere su di essi una croce sulla buccia, facendoli successivamente sbollentare pochi secondi in acqua bollente. Una volta sbollentati, per far sì che la buccia venga via facilmente, immergere i pomodori in acqua fredda per un minuto; quando saranno tutti sbucciati basterà eliminare i semi e tagliarli a filetti.

Tritare per bene un bel mazzetto di prezzemolo, pulire e schiacciare uno o due spicchi d’aglio e metterli a rosolare in un tegame con l’aggiunta del peperoncino.

Mentre si rosola l’aglio aggiungere nel tegame l’acqua di cottura delle cozze che precedentemente avete messo da parte e sfumare col del vino bianco.

Fatto ciò dovrete unire al tutto i filetti di pomodoro e un po’ del prezzemolo precedentemente tritato, cuocendo il tutto a fuoco medio; una volta che il sugo si sarà ristretto, bisognerà spegnare il fuoco.

Cotti gli spaghetti “al dente”, ultimare la cottura degli stessi nel tegame col sugo di pomodoro e delle cozze, aggiungendo dell’olio extravergine fino a notare che il tutto sia “cremoso”. Aggiungere le cozze, il restante prezzemolo e, infine, condire il piatto con le briciole di pane fritto, assicurando così allo stesso una presentazione più sfiziosa.

Per aggiungere il tocco di classe al piatto, al contrario di quanto venga criticato da alcuni l’abbinamento pesce-formaggio, si consiglia “vivamente” di effettuare sulla portata una “spolverata” leggera di pecorino DOP.

Abbinamento eccezionale con gli spaghetti con cozze alla siciliana è senza dubbio un vino bianco fermo, dal sapore asciutto e strutturato.

Buon appetito!