SNAV sostiene #EmegenSea

SNAV sostiene la campagna #EmergenSea di Marevivo contro l’inquinamento e a favore del riciclo di rifiuti che vengono non smaltiti correttamente, arrivando a danneggiare la flora e la fauna marina.

“Ognuno di noi può fare qualcosa per difendere il mare”: questo è lo slogan della campagna, che pone l’accento sui comportamenti quotidiani di una società, la nostra, che se da un lato si dimostra sensibile o quantomeno informata riguardo i temi del riciclo, della sostenibilità, della produzione e dello smaltimento di rifiuti, dall’altro non sempre riesce a contenere gli sprechi.

Il video di sensibilizzazione realizzato da Marevivo è stato girato su uno dei mezzi veloci SNAV e vede come testimonial della campagna l’attore Alessandro Preziosi. Il filmato mostra la semplicità di utilizzo delle macchine compattatrici dove è possibile, con semplici e pochi gesti, riciclare bottiglie di plastica e lattine, evitando che finiscano tra i rifiuti non riciclabili.

La Campagna #EmergenSea ha coinvolto compagnie di navigazione, stabilimenti balneari e club velici. Anche SNAV ha raccolto con entusiasmo la sfida proposta da #EmergenSea diffondendo video di sensibilizzazione, collocando su alcuni mezzi i compattatori per plastica e lattine e distribuendo materiale informativo, proprio per sostenere l’azione di sensibilizzazione verso il riciclo e il riutilizzo.

Si stima che nel mondo vengano prodotti ben 280 milioni di tonnellate di plastica, di cui il 10% finisce per inquinare il mare. Nel 2050, secondo questi ritmi, le tonnellate prodotte saranno circa 400 milioni. Di fronte a tale aumento futuro, serve un comportamento di maggior responsabilità che si esplica proprio attraverso il riciclaggio della plastica e dei materiali riciclabili.

Pertanto, anche in vacanza, bisogna sforzarsi di essere ulteriormente virtuosi nel mantenere pulite le località che si visitano, evitando di gettare rifiuti a mare o di abbandonarli in spiaggia. L’importanza della tutela dell’ambiente marino è ulteriormente rafforzata dalle parole di Rosalba Giugni, presidente di Marevivo, che afferma che il mare è il polmone blu della terra. Il mare, infatti, produce ben l’80% dell’ossigeno e assorbe circa ⅓ dell’anidride carbonica solo quando è in buona salute. Distruggere e inquinare l’ambiente marino, pertanto, costituisce un danno considerevole al pianeta e alla vita di tutti gli esseri che lo abitano.

Per visionare il video della Campagna #EmergenSea è possibile cliccare sul seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=YOvRoPb_f74