Sardegna: le grotte del Sulcis – Iglesiente

in sardegna le grotte del sulcis attirano migliaia di turistiLa zona del Sulcis-Iglesiente in Sardegna si caratterizza per la presenza di centinaia di grotte di varie dimensioni, nate milioni di anni fa a causa di fenomeni di profondo carsismo. Non a caso quest’area dalla particolare conformazione geomorfologica richiama l’interesse di speleologi provenienti da tutto il mondo.

Le grotte che colpiscono maggiormente l’attenzione dei turisti sono quella del Lago, di Su Mannau, Santa Barbara, San Giovanni e Lao Silesu. Tra queste, la grotta di Su Mannau è la più famosa e visitata. Si trova a pochi chilometri da Fluminimaggiore, in prossimità della valle di Antas, tra le montagne calcaree ed è possibile visitare la sala centrale e alcuni diramazioni laterali, che ospitano laghetti e le stalagmiti.

Inoltre, molto suggestiva è la grotta di San Giovanni, presso Domusnovas, un’affascinante cittadina fondata nel Medioevo. La grotta si distingue per essere l’unica in Europa ad avere una strada asfaltata al suo interno. Qui i popoli preistorici e nuragici costruirono possenti mura al suo ingresso.

Ma la zona del Sulcis-Iglesiente offre anche la possibilità agli amanti del trekking di fare lunghe escursioni tra i boschi o di arrampicarsi lungo le pareti dei costoni rocciosi.

I turisti possono raggiungere le suggestive grotte del Sulcis-Iglesiente da Olbia percorrendo la statale diretta a Cagliari.

Per arrivare in Sardegna invece, è possibile imbarcarsi a Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.