Sardegna: la leggenda della principessa di Navarra

la leggenda sarda della principessa di NavarraLa Sardegna, la splendida isola che ogni anno ammalia i suoi visitatori con i suoi paesaggi incontaminati, è anche una terra ricca di storia e interessanti leggende.

Una di queste è quella della principessa di Navarra, la cui storia si lega alla nascita dell’abitato di Santa Maria Navarrese.

La tradizione narra che la bella principessa fu costretta a scappare dal suo castello perché innamorata di un suo servo. La relazione tra i due giovani era infatti ostacolata dal padre della ragazza che la imprigionò nella torre del palazzo.

Ma una notte la principessa riuscì ad evadere dalla sua prigione grazie all’aiuto degli amici più fidati e giunse sulla spiaggia dove l’attendeva il suo amante. I due quindi si misero in viaggio su una barca per sfuggire alla furia del re, ma furono presto sorpresi da una terribile tempesta. La fanciulla quindi invocò l’aiuto della Vergine con una preghiera e fece voto che, se si fosse messa in salvo insieme al suo amante, avrebbe costruito una chiesa sul luogo dove fosse sbarcata.

Le acque quindi si calmarono e i due amanti approdarono nella zona di Santa Maria Navarrese, dove effettivamente oggi sorge un’antica chiesa intitolata alla Madonna.

I turisti che vogliono visitare il caratteristico paese sardo di Santa Maria Navarrese possono raggiungerlo da Olbia in circa due ore e trenta di auto, proseguendo sulla statale diretta a Baunei.

Invece per arrivare in Sardegna è possibile partire dal porto di Civitavecchia con i traghetti per Olbia Snav.