Procida: minestra d’orzo

Tra le specialità che si possono gustare presso l’isola di Procida c’è la minestra d’orzo. Questo piatto dal gusto semplice è rustico è l’ideale per chi vuole riscoprire i sapori genuini della tradizione. Se in passato zuppe e minestre sono sempre state considerati “piatti per poveri”, oggi sono entrati a buon diritto nelle abitudini alimentari di molte persone, vista la semplicità di esecuzione e l’apporto bilanciato di nutrienti.

Spesso minestre e zuppe possono sostituire il classico piatto di pasta.In particolar modo, queste ultime, in inverno, non solo possono offrire un corretto apporto calorico, ma riscaldano e saziano senza però appesantire e soprattutto evitando l’assorbimento di grassi eccessivi. Vediamo come si prepara la minestra d’orzo alla maniera dei procidani.

Per quattro persone occorrono questi ingredienti:

200 gr. orzo
cipolla
50 gr. carote tagliate a dadini
50 gr. gambi di sedano tagliati a dadini
30 gr. patate tagliate a dadini
80 gr. speck tagliato in una fetta
olio d’oliva q.b
Sale, pepe, erba cipollina
Un litro e mezzo di brodo vegetale

Per preparare la minestra bisogna pulire e tagliare la cipolla a dadini. In un tegame versare l’olio e far appassire i dadini di cipolla. Aggiungere i dadini di carote, sedano e i bastoncini di speck. Far rosalare gli ingredienti per qualche minuto.
Aggiungere l’orzo, dopo averlo lavato con l’acqua fredda. Bagnare con il brodo e lasciar cuocere per 40 minuti. Dopo circa 30 minuti aggiungere anche i dadini di patate. Prima di terminare la cottura aggiungete sale, pepe ed erba cipollina.

Per scoprire le bellezze e le bontà di Procida anche d’inverno, viaggia con SNAV. Scegli la tratta servita dagli aliscafi Napoli-Procida.