Procida: il coniglio procidano

Procida, l’isola forse meno nota dell’arcipelago napoletano, in realtà custodisce non solo scorci incantevoli ed occasioni per tranquille passeggiate in riva al mare, ma anche tradizioni culinarie di tutto rispetto. Sugli ottimi piatti che è possibile gustare a Procida, uno in particolare esprime l’originalità dell’isola: il coniglio alla procidana. Secondo alcuni, l’origine di questo piatto è da collocarsi negli anni dei Borbone, quando la famiglia regale conduceva a Vivara, l’isola collegata a Procida, battute di caccia al coniglio.
Quale che sia l’origine del coniglio alla procidana, questo piatto di terra va ad arricchire ulteriormente una cucina, quella napoletana, che è soprattutto a base di pesce.
E’ necessario precisare come la variante procidana non vada confusa con quella “alla cacciatora”. Nel coniglio procidano, infatti, si usano più ingredienti, tra cui pomodori, pomodorini e vino rosso.
Se trascorriamo una vacanza a Procida, è d’obbligo assaggiare questa specialità.