“Passione”, di John Turturro

Ambientato nelle piazze e nei “vicarielli” di Napoli, “Passione” è un viaggio mistico nella cultura musicale napoletana. John Turturro ripercorre la storia della tradizione musicale di Napoli partendo dall’Ottocento fino ad arrivare ai nostri giorni.

Nella sua avventura musicale, Turturro ha coinvolto artisti noti del panorama nazionale. Da Massimo Ranieri a Pietra Montecorvino, da Peppe Barra a Lina Sastri, non viene mai sottovalutata l’importanza di quelle radici che permettono all’interpretazione dei testi di diventare reale agli occhi dello spettatore.

L’idea di Turturro è sembrata chiara fin dal principio: mostrare la Napoli vera, quella dei personaggi che nel tempo hanno lasciato il segno con la musica. Turturro ha voluto raccontare senza filtri la storia delle tradizioni, ponendo in primo piano quegli aspetti che non dovrebbero essere mai dimenticati quando si parla di una città come Napoli.

Nell’elaborazione del film, il regista hollywoodiano ha dato voce agli artisti per riuscire a comprendere il punto di vista di quella Napoli da sempre osservata oltreoceano. Il risultato è stato sorprendente. Pur avendo vissuto lontano dalla sua terra d’origine, Turturro è riuscito a cogliere tutte le sfumature della Napoli che fu, raccontando la storia della città senza mai annoiare il pubblico.