Sicilia: Parco d’Orléans, Palermo

Il Parco d’Orléans è una splendida area urbana, costruita nell’Ottocento, e sede della presidenza della Regione Siciliana.

Questo splendido giardino che si estende per 255.000 m2 è oggi divenuto un parco ornitologico, l’unico presente in Italia e uno dei pochi esistenti in tutta Europa; è popolato da numerosissime specie di uccelli sia esotici che dell’area mediterranea.

Tra le rare specie che lo abitano troviamo l’Ara e il Conuri (pappagalli esotici) e poi fenicotteri, pellicani, cicogne e uccelli autoctoni oggi estinti in Sicilia come il Gufo, l’avvoltoio Capovaccaio e il Pollo Sultano.
Nella folta vegetazione, in cui spiccano i grandi ficus magnolioides dalle radici volanti, è possibile incontrare anche i “Bambi”, amabili cerbiatti che non hanno paura degli esseri umani, anzi, sono soliti magiare le foglie di lattuga che i visitatori gli portano.

Il 6 agosto 2010 il Parco d’Orleans è stato intitolato a Ninni Cassarà, commissario di polizia ucciso nel 1985 per mano della mafia.

Ricordiamo ai turisti che volessero visitare il Parco d’Orleans, che possono approdare in Sicilia imbarcandosi a Napoli sui traghetti per Palermo Snav.