Napoli: alla scoperta del Vesuvio

Il Vesuvio è il vulcano non solo più famoso d’Europa, ma anche del mondo, ed è anche uno dei più pericolosi, seppur in stato di quiescenza dal 1944.

Il Vesuvio si erge imponente sul golfo di Napoli e dal 2005 è diventato anche un museo a cielo aperto, perchè tra i suoi tornanti sono state collocate 10 enormi sculture che fanno parte della mostra permanente Creator Vesevo.

Prima della spaventosa eruzione del 79 d.C., il Vesuvio non era un vulcano eruttivo ma un semplice monte coperto di orti e vigne, tranne l’arida cima che nessuno immaginava potesse celare un esplosivo cratere. Dopo la violenta eruzione che distrusse Ercolano e Pompei, la morfologia del vulcano venne completamente modificata; seguirono altre eruzioni, ma nonostante ciò sulle sue pendici vi abitano circa 700.000 persone, consapevoli del fatto che una nuova esplosione potrebbe avere effetti devastanti.
Nel 1995 è stato istituito il Parco Nazionale del Vesuvio, con lo scopo di preservare le specie animali e vegetali e di tutelare il grande vulcano.

Informiamo i turisti che è possibile approdare a Napoli partendo da tutte le destinazioni servite dai traghetti e dagli aliscafi Snav.