Sorrento: il Museo Archeologico di George Vallet

museo archeologico sorrentoIl Museo Archeologico Territoriale della Penisola Sorrentina, intitolato all’archeologo George Vallet, è ospitato nelle sale della villa Fondi di Sangro.

La villa e il suo splendido parco, un pregevole esempio di architettura Neoclassica, è posta in una straordinaria posizione panoramica che guarda verso il Vesuvio e il golfo di Napoli, subito a picco sul mare, sopra la marina di Cassano.

Il Museo raccoglie i reperti archeologici venuti alla luce durante campagne di scavo nel territorio, dall’età preistorica all’età romana.

L’allestimento si sviluppa secondo un percorso cronologico: dai reperti di età preistorica del II millennio a.C., ai corredi delle necropoli arcaiche e classiche, oltre al materiale del santuario di Athena di Punta Campanella. Una sala è dedicata alla formazione della città di Sorrento e un’altra sezione, infine, è dedicata alle ville marittime di età romana.

Il Museo Archeologico di George Vallet è aperto al pubblico da martedì a domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Ricordiamo ai turisti che è possibile raggiungere la città partenopea imbarcandosi al porto di Napoli, di Capri e di Castellammare sugli aliscafi per Sorrento Snav.