Sicilia: Mastro don Gesualdo di Giovanni Verga

mastro don gesualdo di giovanni vergaMastro Don Gesualdo è uno dei più famosi romanzi di Giovanni Verga, pubblicato nel 1889 e ambientato nel paese di Vizzini, in Sicilia.

Protagonista della storia è Gesualdo Motta, un muratore umile che dedica la sua vita al lavoro.
Grazie a tenacia e costanza, Gesualdo diventa un ricco imprenditore e proprietario terriero. Per aumentare il suo ceto sociale sposa Bianca Trao, una nobile decaduta che però non lo ama e accetta di sposarlo solo per salvare l’onore macchiato dopo i suoi amori con suo cugino, il baronetto Ninì Rubiera.

Il matrimonio si rivela per l’uomo una condanna. La moglie e la figlia lo disprezzano; quest’ultima diventata adulta, si innamora di Corrado la Gurna, ma il padre si oppone al loro rapporto, fa esiliare Corrado e convince la ragazza a sposare il duca de Leyra, un nobile palermitano decaduto.
Inizia da qui il declino di Don Gesualdo: la moglie muore e si ammala anch’esso, il genero vive alle sue spalle e sperpera tutti i suoi averi.
Gesualdo muore solo, nel palazzo della figlia, tra l’indifferenza dei servitori.

Ricordiamo ai lettori che desiderano visitare la Sicilia, che è possibile raggiungerla imbarcandosi dal porto di Napoli con i traghetti Palermo Snav.