Napoli: Massimo Ranieri

Massimo Ranieri, nome d’arte di Giovanni Calone, nasce a Napoli nel 1951, nel quartiere di Santa Lucia.

L’artista inizia la sua carriera a soli 13 anni, incide il suo primo disco e va in tournèe a New York come spalla di Sergio Bruni.

Nel 1966 Giovanni si fa chiamare “Ranieri”e debutta in televisione a Scala Reale (la “Canzonissima” di allora) con la canzone “L’amore è una cosa meravigliosa”.
Nel 1969 Ranieri vince il Cantagiro con “Rose Rosse” ed esce il suo primo LP “Massimo Ranieri”, inoltre debutta al cinema.

Artista eclettico, Massimo Ranieri lascia momentaneamente i panni di cantante e si getta nel teatro; tra le sue più belle interpretazioni troviamo “Il malato immaginario” nel 1978 e “Pulcinella” nel 1988, proprio in quest’ultimo anno vince Sanremo con la canzone “Perdere l’Amore”.
Nel 2001 esce il disco “Oggi o dimane” ed inizia la fortunata collaborazione con Mauro Pagani e la rivisitazione dei grandi classici napoletani.
Nel 2008 Ranieri festeggia i suoi 40 anni di successo e vince il Premio alla carriera al “Capri Patroni Griffi Award”.

Ai turisti che desiderano visitare Napoli, ricordiamo che è raggiungibile imbarcandosi da tutte le destinazioni servite dalle navi Snav.