Associazione culturale Le Due Sirene: progetti di restauro a Napoli

L’associazione culturale Le Due Sirene, fondata il 1° giugno 2014, si batte contro l’abbandono dei monumenti del rione Porta Capuana di Napoli.

È la forza d’animo di due sorelle, Valeria e Simona Iodice, che come due sirene vegliano sulle bellezze del loro luogo di nascita, a dar vita all’associazione. L’obiettivo è valorizzare il territorio e non lasciare abbandonati a loro stessi monumenti di estremo valore e di enorme bellezza.

Purtroppo dopo solo un mese dalla fondazione dell’associazione, Ilaria (27 anni) scopre di avere un male incurabile che, due mesi dopo, la porta via dalla sorella.

Il lutto però non ferma Valeria né tantomeno l’operato dell’associazione, che persegue nel suo obiettivo più viva e motivata che mai.

I prossimi obiettivi dell’Associazione Culturale Le Due Sirene riguardano il restauro della Fontana del Formiello (eretta nel 1573) e dell’Edicola di San Gennaro (completata nel 1708). Entrambi i monumenti sono ubicati in piazza Enrico De Nicola.

Un immenso amore per la propria città e per le sue bellezza, la voglia di non vederla trascurata e maltrattata, la speranza di una Napoli diversa, di una Napoli radiosa e orgogliosa della propria storia e delle proprie origini: questi i sentimenti che guidano l’associazione, e questi dovrebbero essere i sentimenti nutriti da ogni cittadino per la propria città.

Valorizzare i monumenti per creare una consapevolezza storico-artistica e culturale del territorio: è questo il macro obiettivo dell’associazione Le Due Sirene, perché solo con la cultura si può sconfiggere l’ignoranza. Abbandonare i monumenti o vandalizzarli, del resto, è senz’altro sinonimo di ignoranza.

Le battaglie purtroppo non si vincono solo con gli ideali ma servono anche fondi, ed è per questo che l’associazione invita i cittadini a contribuire al restauro della Fontana del Formiello e dell’Edicola di San Gennaro.

Per effettuare una donazione segui le modalità riportate sul sito leduesirene.it.