L’arte della Felicità: un viaggio suggestivo

Non è il solito racconto su Napoli. L’Arte della Felicità è un viaggio disegnato da Alessandro Rack, scritto con l’aiuto di Luciano Stella, sceneggiatore e produttore.

Il lungometraggio animato racconta la storia di Sergio, un tassista napoletano che attraversa un duro periodo dopo l’abbandono del fratello Alfredo. Partito per il Tibet alla ricerca della forza interiore per affrontare la sua malattia, Alfredo fa perdere le sue tracce. Si spezza, così, un legame intimo, fatto d’amore fraterno e musica. I fratelli infatti, prima della partenza di Alfredo, componevano un duo di talento apprezzato in tutta la città.

Sergio è spaesato, arrabbiato, il taxi si trasforma nel suo unico mondo. Il protagonista vive il suo dramma attraverso un viaggio suggestivo, fatto di passeggeri che si susseguono ed una città che non perde mai il suo fascino estremo.

L’arte della Felicità è un film d’animazione per adulti che ha rapito il cuore degli spettatori del Festival del Cinema di Venezia e appassionato il grande pubblico, con il suo riuscito mix di musica e disegno.

Un lungometraggio coinvolgente che vale davvero la pena vedere. Un viaggio commovente nell’identità di due uomini che ricercano il coraggio d’affrontare la dura realtà.