Croazia: il pittore Vlaho Bukovac

Il pittore dalmata croato Vlaho Bukovac, noto in Italia anche col nome Biagio Faggioni, è nato a Ragusavecchia nel 1855.

Bukovac, fin dalla più tenera infanzia, ha dimostrato una grande predisposizione per la pittura e le arti figurative e il suo amico e mentore Orsatto Pozza, lo aiutò a studiare nella Scuola delle Belle Arti di Parigi.

Il pittore viaggiò molto sia in Europa che in altri continenti, traendo la giusta ispirazione per le sue opere che lo resero famoso sia in Croazia che nel resto del mondo.

L’artista amava molto i movimenti pittorici del realismo, del puntinismo e dell’impressionismo.
Molti dei suoi quadri sono conservati nei principali musei della ex Jugoslavia; la sua casa natia di Ragusavecchia, affrescata da Bukovac stesso, è diventata un museo.

Di grande rilievo il suo dipinto legato al Risorgimento croato: il sipario del Teatro Nazionale Croato di Zagabria.

Il pittore si è sposato nel 1892 ed ha avuto quattro figlio; uno dei suoi ultimi lavori è stato il ritratto del re Alessandro I.

Vlaho Bukovac è morto a Praga nel 1922 all’età di 67 anni.

Ricordiamo, infine, che la Croazia è raggiungibile da Ancona o Pescara con i traghetti per Spalato Snav.