Napoli: Maggio dei Monumenti 2017

Anche questa primavera, come ogni anno, la meravigliosa città di Napoli ospita uno dei principali appuntamenti turistici della città partenopea: il Maggio dei Monumenti! L’importante rassegna culturale giunge alla sua XXIII edizione e si terrà nel capoluogo campano dal 28 Aprile al 4 Giugno 2017.

Mentre l’anno scorso il protagonista della manifestazione è stato Carlo di Borbone, quest’anno il tema principale sarà l’omaggio ad uno dei più grandi nomi dello spettacolo, quello ribattezzato “il Principe della risata”, ossia Antonio de Curtis, in arte Totò, del quale sono ricorsi i 50t’anni dalla scomparsa proprio il 15 aprile 2017.

Il grande genio e protagonista indiscusso della comicità napoletana fu un personaggio unico che, pur avendo vissuto molti anni lontano da Napoli, amò per tutta la vita la sua città, a cui dedicò anche le sue ultime parole.

La manifestazione, programmata ed organizzata grazie alla collaborazione tra il Comune di Napoli e gli enti di cultura cittadina, avrà luogo, come in passato, nel centro storico di Napoli e prevederà una serie di eventi, come visite guidate, spettacoli e attività teatrali, mostre, concerti e tante altre iniziative, che animeranno la città valorizzando il suo grande patrimonio artistico e omaggiando, nel cinquantenario della sua scomparsa, il grande Totò.

Monumenti e collezioni private, che generalmente restano chiuse durante l’anno, saranno accessibili e visitabili, in alcuni casi anche gratuitamente! I servizi di accoglienza ai tanti turisti che giungeranno in città per l’occasione, saranno ampliati con guide turistiche ed associazioni varie che saranno presenti e ben visibili nei punti di maggiore interesse della città di Napoli, facilitando così gli spostamenti in città e la scoperta tutte le sue bellezze.

 A breve l’organizzazione pubblicherà il programma con tutte le attività della manifestazione, che avranno attinenza con il tema proposto, denominato “O Maggio a Totò ”, per un Maggio dei Monumenti che quest’anno si preannuncia davvero unico e indimenticabile.

Approfitta dell’evento Maggio dei Monumenti per visitare Napoli e le fantastiche isole di Capri, Ischia e Procida! Con i suoi aliscafi, SNAV ti permetterà di raggiungere in breve tempo le tre perle del Golfo e assicurerà al tuo viaggio professionalità e comfort. Per maggiori informazioni visita il nostro sito web www.snav.it, prenota i tuoi biglietti e parti con SNAV!

Fedez e J-Ax in concerto a Napoli

Dopo il successo estivo di “Vorrei Ma Non Posto”, che ha ottenuto ben cinque dischi di platino, procede a gonfie vele il “Comunisti col Rolex Tour 2017” che vede J-Ax e Fedez salire insieme, per la prima volta, sui palchi dei palasport delle principali città italiane.

Il tour prende il nome dall’album dei due rapper italiani, che contiene 16 brani registrati assieme ad alcuni degli artisti di spicco della scena pop italiana contemporanea: da Nek ad Alessandra Amoroso, per passare poi da Arisa a Giusy Ferreri, da Stash dei Kolors a Sergio Sylvestre, vincitore dell’ultima edizione di Amici.

Il 28 marzo 2017 ad ospitare l’evento sarà il Teatro Palapartenope di Napoli, definito ad oggi il più famoso e amato tempio della musica, della cultura e dello sport non solo del capoluogo campano, ma di tutto il meridione.

In questa tournée, che ha già visto diversi sold-out in alcune città (raggiungendo e superando la vendita di 100mila biglietti) J-Ax e Fedez porteranno i loro grandi successi del passato, nonché alcuni inediti ideati e scritti assieme.

Lo stesso Fedez ha dichiarato: “Canteremo pezzi delle discografie personali, provando anche a scambiarci le canzoni e saremo accompagnati da una band sicuramente all’altezza che vede, tra l’altro, alle tastiere Paolino Jannacci”. Si prevede una calorosa accoglienza del pubblico partenopeo all’evento in programma a Napoli.

Per tutti i fan provenienti da Capri, Procida e Ischia raggiungere la città via mare è semplice e vantaggioso con SNAV, che assicura partenze da tutte le isole dell’arcipelago in diversi orari della giornata. Per maggiori dettagli e per conoscere le nostre tariffe ed orari, collegati al sito www.snav.it.

Van Gogh a Capodimonte

Sono arrivati il 6 febbraio 2017 al Real Bosco di Capodimonte di Napoli i dipinti di Vincent Van Gogh. I due quadri furono trafugati dal Vincent Van Gogh Museum di Amsterdam nel dicembre 2002. Ritrovati in un locale di Castellamare di Stabia nel settembre del 2016, dopo ben 14 anni, dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria, in ambito di alcune indagini anti-camorra.

Così i due dipinti realizzati olio su tela dall’estro di Vincent Van Gogh ritornano a essere esposti per la gioia di tutti gli appassionati di arte. Prima di tornare nella loro dimora, il Vincent Van Gogh Museum di Amsterdam, i due dipinti saranno esposti presso il Museo di Capodimonte fino al 26 febbraio 2016.

Le opere “Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen”, realizzato nel 1884, e “Spiaggia di Scheveningen prima di una tempesta” del 1882, avranno una sala dedicata. La mostra realizzata in onore del ritrovamento dei dipinti di Van Gogh è stata fortemente voluta dal direttore del museo Sylvain Bellanger, il quale ha inaugurato una nuova stagione per il Museo di Capodimonte, attraverso la realizzazione di eventi, che possano richiamare sempre più visitatori.

Tra pochi giorni, infatti, si concluderà la mostra dedicata a Veermer, mentre ad aprile Capodimonte ospiterà una mostra su Picasso. Ricordiamo nuovamente che per ammirare i meravigliosi capolavori di Van Gogh sarà possibile visitare il museo di Capodimonte tutti i giorni, escluso il mercoledì (giorno di chiusura). Le visite si potranno effettuare dalle 8.30 alle 19.30. La mostra partirà il 6 febbraio 2017 e durerà tre settimane.

Per chi si sposta dalle isole del Golfo per ammirare le meravigliose opere di Van Gogh, SNAV mette a disposizione collegamenti giornalieri con partenze da Ischia, Procida e Capri verso Napoli. Consulta gli orari sul sito www.snav.it e acquista online i tuoi biglietti.

Capodanno a Napoli e nelle isole

Capodanno sta arrivando: vediamo quali sono gli eventi più attesi a Napoli e nelle isole del Golfo. Come consuetudine per salutare il 2016 a Pizza Plebiscito si terrà il concerto di fine anno con ospiti quali Tiromancino, Clementino, Stadio, Franco Ricciardi, Giulia Luzi e Valerio Jovine. La conduzione della serata è affidata a Pippo Pelo, Adriana e Max Giannini di Radio Kiss Kiss, che avranno il compito di intrattenere i numerosi partecipanti fino allo scoccare della mezzanotte.

Dopo il concerto è previsto lo spettacolo pirotecnico che si terrà presso Castel dell’Ovo. Come consuetudine, da qualche anno, saranno previsti diversi spazi musicali, che trasformeranno il lungomare in una vera e propria discoteca a cielo aperto. In particolare, lungo il percorso pedonale, saranno allestiti i diversi spazi musicali, con lo scopo di accontentare qualsiasi ballerino.

Presso il Borgo Marinai ci si potrà scatenare al ritmo della musica degli anni Settanta e Ottanta. In via Partenope un palco sarà dedicato alla musica latino-americana, mentre un altro sarà dedicato, invece, alle sonorità hip hop. A piazza Vittoria si esibirà Franco Ricciardi insieme a molti altri ospiti. A via Caracciolo, nei pressi dell’installazione N’Albero si potrà ballare al ritmo della musica house fino alle prime luci dell’alba.

A Ischia si potrà soggiornare in diversi alberghi che offrono la possibilità di consumare anche il tipico cenone di Capodanno oppure deliziarsi in un uno dei tanti ristoranti tipici dell’isola. Per salutare l’anno che va via sono previsti due eventi principali: il primo “Benvenuto 2017” si terrà a Casamicciola in Piazza Marina dove è previsto uno spettacolo di animazione, piano bar e disco music. L’evento partirà dalle 23.00 e si concluderà all’alba. Il secondo evento è il Concerto di San Silvestro che si terrà alle 23.30 presso piazza Antica Reggia a Ischia.

Per chi desidera trascorrere un Capodanno in assoluta tranquillità potrà soggiornare nella piccola isola di Procida, magari, approfittando delle numerose offerte e godere della calda ospitalità procidana. Mentre se si ha un’anima più mondana allora Capri è la meta giusta per il proprio Capodanno.

Oltre a degustare i prelibati piatti della tradizione caprese e campana in uno dei ristoranti tipici dell’isola sarà possibile salutare il nuovo anno con il consueto brindisi in Piazzetta, una vera e propria tradizione per molti.

Inoltre, nell’isola del piacere sono previsti eventi musicali che rallegreranno capresi e turisti, tra cui lo spettacolo dell’ensemble musicale Oblivion, l’intrattenimento proposto dagli artisti della Compagnia dei Folli di Ascoli Piceno. Inoltre, è previsto un dj set di eccezione che vedrà come protagonista Daddy G dei Massive Attack.

Insomma tra gli eventi proposti a Napoli e quelli proposti nelle isole del Golfo ci sarà da divertirsi e si potrà accogliere il 2017 all’insegna di tanta allegria  e divertimento.

Natale a Napoli 2016

Le giornate di Natale sono trascorse, ma chi si è concesso una vacanza nel capoluogo partenopeo in questi giorni potrà partecipare ai diversi eventi organizzati in città. Natale a Napoli 2016 quest’anno avrà il titolo  “‘e pazzielle”. Il tema conduttore sono i giocattoli tradizionali, il cui simbolo è rappresentato dallo strummolo, un antico gioco di strada.

L’attenzione è puntata sui bambini, per cui è stata elaborata un’offerta ad hoc. In particolare, grazie alla collaborazione tra il Comune, l’Università Suor Orsola Benincasa, Arte’m e altri enti presso il Complesso di San Domenico Maggiore sarà ospitata una grande mostra dedicata ai giocattoli, chiamata, per l’appunto Storie di giocattoli – dal Settecento a Barbie. La mostra è un excursus a 360° nel mondo dei giocattoli e ne mostra le evoluzioni e i cambiamenti che hanno investito proprio la produzione dei giocattoli.

Riallacciandosi proprio al tema delle pazzielle, per le strade della città sarà organizzata una rassegna di guarattelle, tammorre e castagnelle, teatro di figura e musica popolare. Un calendario ricco, quindi, attende chi visita la città in questi giorni e vuole approfondire usi e musiche tipicamente napoletane.

Inoltre, tra le cose da vedere c’è l’installazione luminosa del Colonnato di San Francesco di Paola in piazza del Plebiscito. In città sono previsti diversi eventi musicali, che hanno lo scopo di far conoscere ai numerosi turisti attesi nel periodo natalizio, il grande patrimonio di storie e tradizioni della città.

Inoltre,  sul Lungomare è stato collocato N’Albero, un’istallazione dalla caratterisca forma di albero da dove è possibile godere del meraviglioso panorama del Golfo, oltre che ad avere a disposizione diversi punti commerciali e anche punti ristoro. Presenti in città anche diversi mercatini dell’artigianato e gastronomici, come la Fiera di Natale organizzata dalla Municipalità di Chiaia – Posillipo – San Ferdinando.

Poli d’attrazione saranno costituiti dal Museo di Capodimonte, il Museo Archeologico Nazionale, il PAN e il MADRE che con le loro mostre e collezioni rappresentano parte del patrimonio artistico della nostra città. Ovviamente non è Natale senza una passeggiata per le via dei Presepi: parliamo di San Gregorio Armeno dove sono presenti le botteghe di artigiani che di generazione in generazione coltivano e promuovono la tradizione del presepe.

Natale a Napoli 2016 vuole essere anzitutto un veicolo di promozione della cultura partenopea, offrendo a chi in città ci vive e a chi la visita la possibilità di godere di una serie di eventi che possono coinvolgere grandi e piccini,

Barcellona: concerto The Cure

Il celebre gruppo britannico The Cure nel corso del 2016 si è regalato un tour mondiale che farà tappa a Barcellona il 26 novembre. Il concerto si terrà presso il Palau Sant Jordi e l’evento inizierà alle ore 19:45.  La formazione che si esibirà vedrà protagonista la voce inconfondibile e profonda di Robert Smith, il basso di Simon Gallup, le tastiere di Roger O’Donnell, la batteria di Jason Cooper e il suono della chitarra di Reeves Gabrels.

La musica dei Cure conquista dal 1976 moltissimi fan. La band britannica ha saputo creare uno stile riconoscibile attraverso una gamma di suoni ora trascinanti e potenti, ora sussurrati e malinconici. Molto spesso la loro musica è stata definita  “goth” e “darkwave”, in particolare dopo l’uscita dell’album Pornography, assunto come pietra miliare del genere.

Tali definizioni, tuttavia, sono state spesso messe in discussione dallo stesso Robert Smith, che ha più volte contestato l’applicazione di etichette precise alla propria musica, quasi a voler sottolineare l’unicità e la varietà del mondo musicale costruito dai Cure.

Tra le canzoni più note del gruppo c’è “Boys Don’t Cry” del ’79, che alla melodia accattivante e pop contrappone un atteggiamento nostalgico che corrisponde al particolare approccio con cui Robert Smith interpreta i suoi pezzi.

La vena intimistica, sospesa tra sogno e realtà, possibile e impossibile, e il desiderio di creare un universo consolatorio, quasi ovattato, si può ritrovare in canzoni come “Picture of you”, “Last day of summer”, “Trust” oppure “To wish impossible thing”. Non mancano all’interno della produzione del gruppo canzoni dal tono più spensierato e dalle sonorità tipicamente pop come “Close to me”, “Lovecats” e “Friday I’m in Love”, tanto per citare alcuni brani.

Il concerto dei Cure a Barcellona sarà l’occasione per ascoltare dal vivo le hit indimenticabili della band, che pur essendo sulla scena musicale da trent’anni non smette mai di attirare vecchi e nuovi fan. L’apertura del concerto sarà affidata al gruppo The Twilight Sad. Se non vuoi perderti l’emozione unica di vedere concerto dei Cure a Barcellona, prenota subito il tuo biglietto sulle navi Genova Barcellona e vivi in prima persona i grandi eventi musicali.

James Senese in concerto

James Senese Napoli Centrale tornano a esibirsi con il nuovo ‘O Sanghe Tour.  L’evento, che prende il nome dalla ultima raccolta, intitolata per l’appunto ‘O Sanghe, si terrà mercoledì 16 novembre 2016 alle ore 21.00. La location scelta per il concerto è il Teatro Bellini, situato in via Conte di Ruvo 14, nel cuore del centro storico di Napoli.

James Senese, nel corso della sua lunga carriera, ha sempre dimostrato uno stretto legame con la città, con le sue contraddizioni, amori e odi. Tutto questo si traduce in una musica che spazia dalle sonorità talora jazz, ora funk e blues e ora più mediterranee. In questo intenso e complesso contesto melodico si incastonano, come dei preziosi diamanti, i testi, più simili a dei racconti, che trasferiscono immagini ed esperienze fortemente evocative.

Le canzoni si contraddistinguono per le tematiche, mai avulse dalla realtà, dove si susseguono storie di amore, di vita, di lavoro e di lotte quotidiane per la sopravvivenza, tutto questo sottolineato dal suono della voce e del sax di James Senese. A settant’anni l’artista partenopeo si conferma sempre una vera e propria continua rivelazione, capace di emozionare con la propria idea di musica, la propria personalità e la capacità di esprimere sentimenti profondi e autentici.

La formazione che guiderà il pubblico in questo nuovo percorso musicale, vedrà protagonista Ernesto Vitolo alle tastiere, Gigi De Rienzo al basso e Agostino Marangolo alla batteria. Infine, l’apertura del concerto è affidata a Maldestro, un’artista emergente sulla scena cantautoriale, che negli ultimi due anni sta riscuotendo un particolare interesse da parte del pubblico.

Per partecipare all’evento è possibile usufruire dei collegamenti SNAV verso Napoli. La nostra compagnia di navigazione effettua partenze giornaliere con aliscafi dall’isola di Ischia, Procida e Capri. Scopri maggiori dettagli sul sito www.snav.it, per conoscere gli orari e le tratte.

Barcellona: Festival della Mercè

Il Festival della Mercè a Barcellona è uno degli eventi più importanti in città. Quest’ultimo ci offre un esempio delle tradizioni, usi e costumi catalani. La festa patronale dedicata alla Madonna della Mercede dura circa 4 o 5 giorni e si tiene dal 22 al 25 settembre. La città si riempie di luci, feste ed eventi che coinvolgono tutti i quartieri della città.

Dato che ogni angolo di Barcellona pullula di gente e durante i giorni di festa si svolgono diverse parate è sconsigliato noleggiare un’auto, soprattutto per visitare il centro cittadino. Meglio muoversi a piedi e godersi il clima allegro e spensierato che si respira in città.

Correfocs - Festival della Mercè BarcellonaTra gli eventi più spettacolari che si svolgono durante il Festival della Mercè ci sono i fuochi di artificio e i Correfoc. Questi ultimi sono “draghi sputafuoco”, e non sono semplici figure da parata! Dalle bocche dei draghi fuoriescono petardi e scintille, per cui chi desidera assistere a questa spettacolare manifestazione deve vestire in maniera adeguata, scegliendo tessuti non infiammabili e proteggendo testa e viso, proprio perché le scintille possono raggiungere anche gli astanti.

Generalmente si svolgono due tipi di Correfoc: uno più tranquillo per fare in modo che anche i bambini possano parteciparvi e un altro destinato agli adulti, che si svolge più tardi, ed è sicuramente più movimentato. Il Correfoc si svolge attorno Via Laietana. Il corteo dei draghi viene aperto e chiuso dai “Diavoli del Correfoc”, questi ultimi, oltre al vestito tradizionale, si contraddistinguono perché percorrono le strade con petardi e fuochi di artificio in mano, che oscillano all’aria, con delle armi particolari.

Castellers - Torri Umane BarcellonaAltro evento altrettanto spettacolare è costituito dalle Castellers o Torri Umane. Per vedere questo evento bisogna recarsi in Plaça de Sant Jaume. La manifestazione si svolge di mattina e per assistervi è consigliabile arrivare presto, perché la piazza in questa occasione si riempie con migliaia di persone. Le Castellers sono vere e proprie torri umani. La realizzazione della torre richiede molto allenamento e una grande intesa tra i componenti, per non mettere a rischio coloro che costituiscono i vertici della torre. Questi castelli umani  simboleggiano “l’unione fa la forza” e sono tra le attrazioni da non perdere durante il Festival della Mercè.

Un altro momento suggestivo, apprezzato anche dai bambini, è la Sfilata dei Giganti. Anche per vedere i Gigantes bisogna recarsi in Plaça St Jaume. I giganti hanno l’aspetto di re e regine e dei nobili, che frequentavano la corte reale,  il loro incedere è sottolineato dal ritmo dei tamburi. I giganti volteggiano tra la folla per farsi ammirare in tutta la loro maestosità, lasciando stupefatti grandi e piccini.

Sempre a Plaça St Jaume, la sera si svolgono delle proiezioni. Le immagini si possono ammirare sulla facciata di uno degli edifici della piazza. Lo spettacolo si tiene più di una volta, ogni sera del Festival. Le sorprese non finiscono qui! Durante il Festival della Mercè si esibiscono artisti di strada e si svolgono spettacoli di musica e spettacoli teatrali in tutta la città.

Per assistere ai meravigliosi eventi che si svolgono durante il Festival della Mercè, scegli i traghetti Genova-Barcellona. Vivi le emozioni di una manifestazione unica: visita Barcellona!

Palermo Food Fest 2016

 

Il primo weekend di settembre a Palermo inizia all’insegna del gusto! Sabato 3 settembre, infatti, prenderà il via il Palermo Food Fest che si terrà presso la Fiera del Mediterraneo. La manifestazione durerà nove giorni e si concluderà domenica 11 settembre 2016.

Il Festival rappresenta un’ulteriore occasione per celebrare il cibo di strada siciliano, le eccellenze della cultura gastronomica mediterranea, ma non solo, in quanto attraverso laboratori di degustazione e stand propone anche un excursus che ha come protagonista la cucina internazionale.

In particolare, quest’anno la manifestazione si arricchirà del contribuito offerto da ristoratori e chef provenienti dal Sud America, che offriranno ai partecipanti la loro idea di cucina e i piatti tipici della tradizione sudamericana.

Il Palermo Food Fest, in più, è tappa del Cous Cous in tour. Quest’ultimo è un evento itinerante, che girerà tutta l’Italia, con lo scopo di far conoscere la ricca tradizione del cous cous e delle sue principali varianti, tra cui spicca quella siciliana, che ha arricchito la ricetta tradizionale araba con i sapori e profumi dell’isola.

L’ingresso al Palermo Food Fest è gratuito. L’ingresso dei partecipanti è previsto dalla Porta Sud, sita in Pizza Generale Cascino. Il Festival si svolgerà dal lunedì al sabato dalle 17 alle 24, mentre la domenica l’orario di apertura è previsto dalla mattina alle 10.30, fino alle ore 24.

Oltre al buon cibo e alle degustazioni, i partecipanti avranno a disposizione il “villaggio dello shopping”. Infine, le serate del Festival saranno caratterizzate da momenti di intrattenimento e di spettacoli musicali. Tra gli artisti che si esibiranno durante la manifestazione ci sono Enrico Ruggeri, Sal Da Vinci, Moreno i Dear Jack e molti altri ancora.

Se stai pensando a un weekend a Palermo, prenota su www.snav.it il tuo biglietto. Potrai scegliere tra le tratte servite dai traghetti Genova-Palermo e Napoli-Palermo. Scopri tutti i dettagli sul sito e prenota comodamente online il tuo titolo di viaggio.

Ischia: eventi di fine estate

Dal 24 agosto 2016 prende vita a Ischia la rassegna Piano & Jazz 2016. L’evento si svolgerà in diverse location dell’isola verde.  Ad aprire la serie di concerti saranno Julian Oliver Mazzariello e Fabrizio Bosso che si esibiranno nell’incantevole scenario rappresentato dal Castello Aragonese.

Grande attesa c’è anche per il concerto di Stefano Bollani, che si terrà presso l’Arena del Negombo, situata a Lacco Ameno, venerdì 26 agosto 2016. Il 27 agosto sarà invece la volta di Peppino di Capri. L’evento musicale sarà preceduto dalla diretta della partita di calcio Napoli-Milan, così da accontentare fan e tifosi. Il concerto e la proiezione della partita si terranno sempre presso l’Arena del Negombo.

A concludere la rassegna Piano & Jazz 2016 sarà il concerto di Massimo Ranieri, che si esibirà presso l’Arena del Negombo martedì 30 agosto 2016. Il concerto si intitola “MaliaNapoli dal 1950 al 1960. Ad accompagnare l’esibizione ci sarà una formazione che vedrà protagonisti Rita Marcotulli al pianoforte, Enrico Rava alla tromba, Stefano Di Battista al sax e Stefano Bagnoli alla batteria.

Altri eventi che coroneranno la fine dell’estate ischitana:

– il Corteo Storico di Sant’Alessandro, che si terrà il 26 agosto. La sfilata in costume rappresenta un modo per ripercorrere gli usi e i costumi delle popolazioni che in passato hanno dominato e abitato l’isola. Il corteo partirà dal Castello Aragonese e attraverserà le vie principali del centro per poi arrivare al quartiere di Sant’Alessandro a Ischia Porto, dove seguirà la Celebrazione della Messa nella chiesa dedicata al Santo.

– L’ultima settimana di agosto è anche quella dedicata ai festeggiamenti in onore di San Giovan Giuseppe della Croce, patrono dell’isola. Alle consuete celebrazioni religiose segue anche un calendario di eventi che prevede serate in musica, spettacoli pirotecnici e momenti di aggregazione.

In sintesi, chi si troverà a Ischia negli ultimi giorni di agosto avrà un ricco programma di eventi a cui partecipare. Inoltre, non mancherà occasione per intraprendere escursioni guidate o per partecipare ad altri eventi culturali che si svolgeranno nei diversi comuni dell’isola.

Infine, per pianificare al meglio le tue vacanze acquista comodamente online il biglietto dell’aliscafo Napoli-Ischia su www.snav.it. Viaggia con noi e scopri come arrivare sull’isola verde in maniera veloce e confortevole.