Escursione a Palmarola

Escursione a Palmarola

Un’isola selvatica, ricca di fascino, dove la natura regna sovrana e l’impronta dell’uomo si nota a fatica, per la gioia degli amanti della vita into the wild: tutto questo è Palmarola, la più occidentale delle isole Pontine, uno scrigno pronto ad aprirsi per mostrare tutte le sue infinite meraviglie naturali.

Già, perché Palmarola è un’isola completamente disabitata: sebbene siano soltanto 7 le miglia che la separano da Ponza, dalla quale è raggiungibile con un breve spostamento in barca, questo luogo non presenta strade, non presenta abitazioni, ma soltanto una natura verde e rigogliosa a metà strada tra splendide alture, ideali per chi pratica il trekking, grotte e il blu cristallino di un mare che toglie il fiato, tanta è la sua bellezza.

Qui, tra cale da scoprire, scogli e faraglioni, è possibile compiere splendide escursioni che rimangono nel cuore di chi le sperimenta. Ecco alcuni consigli sui luoghi da vedere a Palmarola.

Partiamo da Cala Brigantina, così denominata per via del suo essere, in passato, un approdo per le navi dei pirati: qui, in determinati periodi dell’anno, potrete ammirare il gabbiano reale e il falco pellegrino, che scelgono questa parte dell’isola per nidificare.

Passiamo poi allo scoglio Suvace, così denominato per via della sua caratteristica forma che ricorda quella di una sogliola, e alla Forcina, che testimonia un passato fatto di colate laviche e stratificazioni rocciose. Dirigendovi verso punta Tramontana, superando lo scoglio Scuncillo, potrete ammirare gli scogli chiamati Le Galere caratterizzati dalla presenza dell’ossidiana, pietra caratteristica dell’isola.

Il luogo più accessibile resta senza dubbio Cala del Porto: qui è presente uno stazionamento di barche che effettuano il collegamento Ponza – Palmarola, c’è una stazione radio con la quale inviare segnalazioni in caso di difficoltà e troverete anche due ristoranti in cui rifocillarvi dopo una giornata al mare.

E’ tutto pronto per la vostra escursione a Palmarola: non vi resta che prenotare un aliscafo per Ponza con Snav e raggiungere questo angolo di paradiso posto al centro del mar Tirreno! Qui maggiori info su orari e prenotazioni: www.snav.it.

Max, Nek e Renga a Napoli

Un evento da non perdere quello che riunirà sul palco del Palapartenope di Napoli tre “mostri sacri” della musica leggera italiana: Nek, Max Pezzali e Francesco Renga.

L’evento, originariamente programmato per il 1 febbraio, è stato rimandato per motivi organizzativi e tecnici al 3 aprile 2018: una buona notizia per i ritardatari e per i fan dell’ultima ora che non sono ancora riusciti ad accaparrarsi i biglietti per assistere a questo straordinario concerto.

C’è ancora tempo per acquistare un ticket presso le rivendite autorizzate, e c’è tempo anche per prenotare un posto a bordo degli aliscafi SNAV per raggiungere il capoluogo campano dalle 3 isole del Golfo. Qui tutte le info su orari, partenze e prenotazioni online con SNAV.

Ma torniamo al concerto, che rappresenterà la tappa napoletana di un tour che intende celebrare le straordinarie carriere di queste tre icone della musica pop italiana. Generazioni a confronto: padri, madri e figli cresciuti ascoltando le hit più celebri di Max Pezzali, Nek e Francesco Renga, artisti capaci di collezionare milioni di dischi venduti ed eventi sold out in tutta Italia, potranno darsi appuntamento al Palapartenope e cantare a squarciagola i classici del trio.

L’evento, inoltre, si annuncia ancora più interessante perché i tre musicisti non si alterneranno sul palco, bensì interpreteranno tutti insieme le canzoni più famose di ciascuno di loro.

A noi di SNAV non resta che augurarvi un concerto indimenticabile!

Gelato a Ponza: dove?

Ponza è un’isola che profuma di estate e, si sa, l’estate ha il sapore del gelato!

Con questo articolo desideriamo fornirvi una breve guida alle migliori gelaterie di Ponza, con la speranza di darvi il giusto consiglio quando vi troverete sull’isola e avrete voglia di gustare questa specialità tipicamente estiva.

Iniziamo subito col dirvi che le gelaterie a Ponza, generalmente, si concentrano soprattutto nella parte meridionale dell’isola, in prossimità del porto e del centro abitato. Qui è possibile assaporare un ottimo gelato a qualunque ora del giorno grazie ai bar e alle gelaterie presenti in zona.

Tra questi possiamo citare Blumarine, nota per il gusto unico dei suoi gelati, alcuni dei quali davvero ricercati: provate a resistere al fascino del gelato a noce e fichi caramellati, a ricotta e pera oppure a Nutella? Nonostante le dimensioni ridotte, una tappa al Blumarine è d’obbligo per chiunque visiti l’isola di Ponza. Un’altra particolarità? Le pareti della gelateria, piene di scritte, firme e dediche, sulla quale potrete lasciare anche il vostro nome in ricordo della vostra vacanza ponzese.

Spostiamoci ora in via Carlo Pisacane e prepariamoci a conoscere il mitico gelato del Bar Gelateria Maga Circe, situato nel bel mezzo della movida ponzese, in piazzetta. Qui potrete fermarvi non solo per un gelato, ma anche per sorseggiare un cocktail o godervi un caffè nel cuore mondano dell’isola. E ancora: crostate, dolci, aperitivi, yogurt e macedonie di frutta, il tutto condito da tanta gentilezza e un’ottima ospitalità da parte dello staff di questo bar.

Il Bar Gelateria Panoramica è a conduzione familiare e offre un gelato di altissima qualità. I gusti più richiesti sono quelli classici: caffè, cioccolato, nocciola e pistacchio, ma anche quelli alla frutta. Nella suggestiva cornice del porticciolo borbonico di Ponza, questo luogo vi offrirà momenti di relax godendo di una veduta panoramica da togliere il fiato. Cortesia e attenzione al cliente completano il biglietto da visita di questo bar, che siamo certi non deluderà le vostre aspettative.

Naturalmente l’isola di Ponza è ricca di gelaterie, tutte di ottimo livello, che sapranno addolcire le vostre vacanze con il loro carico di bontà. Vi consigliamo di visitare questo luogo dal fascino senza tempo prenotando il vostro viaggio a bordo degli aliscafi Snav, in partenza da Napoli Mergellina ogni giorno durante l’alta stagione (da luglio a settembre).

Collegandovi alla pagina https://www.snav.it/destinazioni/isole-pontine potete trovare maggiori informazioni su orari, partenze e offerte speciali.

Da Napoli a Ischia

Viaggiare da Napoli a Ischia a bordo degli aliscafi Snav significa tante cose.

Anzitutto, vuol dire beneficiare di un collegamento rapido effettuato da mezzi veloci ricchi di comfort per tutti i passeggeri.

In secondo luogo, consente di ammirare uno dei panorami più belli al mondo restando comodamente seduti sulla propria poltrona.

Chi è del luogo conosce perfettamente le mille amenità che è possibile osservare navigando da Napoli a Ischia. Ma chi si affaccia a questi luoghi per la prima volta, solitamente, rimane estasiato dalla visione paradisiaca che si presta davanti ai suoi occhi nel percorrere questo tratto di mare che, seppur breve, mantiene in sé una tale concentrazione di meraviglie paesaggistiche da togliere il fiato anche al meno sensibile dei viaggiatori. Ecco dunque una breve carrellata su ciò che vedrete viaggiando da Napoli a Ischia sui mezzi veloci Snav.

La partenza avviene dal porto di Mergellina. Basterà semplicemente guardarvi intorno per scorgere una cartolina perfetta della città di Napoli, il suo waterfront, Castel dell’Ovo e il Vesuvio sullo sfondo: una cornice da leggenda che ha reso per sempre questo luogo celebre in tutto il mondo.

 

Pochi minuti dopo la partenza, sulla vostra destra, riuscirete ad ammirare la nobile collina di Posillipo, palcoscenico elegante della città, una sorta di terrazza dalla quale si gode di una vista unica sul golfo di Napoli.

E cosa dire poi dell’isolotto di Nisida, dalla caratteristica forma a semicerchio che ne svela la natura vulcanica?

Ci siamo ufficialmente lasciati alle spalle il golfo di Napoli ed ecco che siamo entrati in quello di Pozzuoli: stiamo ora navigando sulle acque dei Campi Flegrei, bacino vulcanico ad ovest del capoluogo partenopeo, terra ricca di storia e cultura, nonché di spettacolari prodigi della natura tra cui il celebre Capo Miseno col suo caratteristico faro: è qui che stanziava la flotta dell’Impero Romano, ed è sempre da qui che Plinio il Vecchio si mise in viaggio per osservare da vicino la terribile eruzione del Vesuvio del 79 d.C.

 

Dopo esserci lasciati alle spalle il promontorio di Monte di Procida, ecco sulla nostra sinistra apparire l’isola di Procida, scalo della rotta Snav che conduce a Ischia. Con le sue mille casette colorate, ruba l’occhio a tutti i passeggeri destando sempre un profondo senso di meraviglia.

Ma ora è tempo di ripartire: dopo lo scalo a Procida, la navigazione riprende la sua rotta verso Casamicciola, approdo finale del viaggio, porto ischitano verso cui termina il collegamento da Napoli.

 

Insomma quante meraviglie, tutte condensate in un unico viaggio da 45 minuti! Noi possiamo solo anticiparvele parlandovene in questo articolo, ma se volete scoprirle da vicino e toccarne la bellezza con mano, non resta altro che prenotare il vostro biglietto a bordo degli aliscafi Snav e partire da Napoli alla volta della magica Isola Verde, ovvero Ischia!

Qui tutte le informazioni su orari, tariffe e prenotazioni online.

Ventotene: il Borgo Borbonico

Il Borgo Borbonico di Ventotene si trova esattamente in corrispondenza del porto romano, sovrastandolo dall’alto. Due sono le strade che collegano questi luoghi: la prima conduce al castello, situato nella piazza principale (in epoche antiche ospitava una caserma, mentre oggi è sede del Municipio e del Museo Archeologico); la seconda porta direttamente alla chiesa di Santa Candida, il cui stile è di tipo neoclassico.

Visitare il Borgo Borbonico significa immergersi completamente nelle atmosfere e nei colori che caratterizzano in modo assolutamente unico l’isola di Ventotene. Vi aspetta un insieme pittoresco e suggestivo di strade e stradine tortuose e strette, lungo le quali campeggiano le tipiche abitazioni a più piani che da sempre rappresentano il biglietto da visita dell’architettura di Ventotene.

Un senso di vita fuori dal tempo, scandita da ritmi lenti e arcaici, oggi dimenticati, è ciò che più che affascina di questo borgo. Qui, tra chiesette antiche e abitazioni caratteristiche, potrete trovare luoghi di ristoro e strutture ricettive per la vostra vacanza a Ventotene.

Se siete amanti di una vita slow, al riparo dalle mille tentazioni mondane che trovereste ad esempio a Ponza, un soggiorno a Ventotene, magari trovando alloggio proprio nel vecchio Borgo Borbonico, è la soluzione ideale per lasciarsi alle spalle il caos e il frastuono della vita in città. Recuperare una dimensione a misura d’uomo e a contatto con il mare e la natura è possibile in questo luogo magico: vi invitiamo a tenere d’occhio le promozioni e le offerte speciali Snav relative agli aliscafi per Ventotene.

Qui potete consultare orari e tariffe e prenotare il vostro viaggio comodamente online. La vostra vacanza a Ventotene è già iniziata!

L’isola di Bua

C’è un’isola in Croazia il cui nome, per noi Italiani, potrebbe indurre al sorriso (e chi ha bambini piccoli sa di cosa stiamo parlando): si chiama Bua (Ciovo in croato) e fa parte della regione Spalatino-Dalmata, posizionata esattamente di fronte a Trogir, città costiera a cui è collegata attraverso un ponte edificato 150 anni fa, più precisamente nel 1867. A separarla dalla terraferma è il canale di Trau, lungo soltanto pochi km.

L’isola di Bua è raggiungibile in modo semplice e rapido da Spalato, data la breve distanza che la separa dalla città. Lontana dal caos mondano e vacanziero di Hvar, questa località si presenta come la meta ideale per chi viaggia in famiglia o in gruppi di amici che preferiscono soggiornare in un luogo tranquillo e al riparo dalla movida che caratterizza altre isole della Croazia.

Ecco quindi una piccola guida alla scoperta delle principali attrazioni turistiche di Bua. Siete pronti? Cominciamo!

Villaggio di Arbanija

Foto Flickr dell'utente Courtney Boyd Myers

Si tratta di un piccolo villaggio marittimo su cui domina il convento di Santa Croce, edificato dai Domenicani nel XV secolo. Il connubio mare / monastero rende questo luogo davvero caratteristico, un perfetto mix tra natura, storia e cultura. Il convento va visitato soprattutto per il chiostro, dotato di un ampio giardino, e per i dipinti del XVII custoditi all’interno della chiesa.

Villaggio Ciovo

Foto Flickr dell'utente Remus Pereni

In questo villaggio troviamo invece un convento francescano intitolato a S. Antonio ed edificato sopra la grotta nella quale viveva una comunità di eremiti. Al suo interno sono presenti una corona di argento dorato e gioielli risalente al XIV secolo, una scultura di Santa Maddalena e alcuni dipinti attribuiti al pittore Jacob Palma il Giovane. Nei dintorni troviamo altre piccole chiese tra cui quelle di S. Andrea, San Pietro e la chiesa della Madonna in stile preromanico.

Spiagge

Foto Flickr dell'utente Remus Pereni

E come non concludere questo articolo parlando, naturalmente, delle spiagge dell’isola di Bua? Come accennato in precedenza, trattandosi di un luogo che sfugge al turismo di massa, qui è possibile imbattersi in una lunga serie di spiagge e calette nascoste nelle quali trascorrere piacevoli giornate all’insegna del mare (che, come per tutte le altre località della costa dalmata, si presenta cristallino e pulitissimo) e della natura. La parte sud dell’isola è praticamente disabitata, per cui è la meta consigliata a tutti gli amanti di un turismo “into the wild”; consigliamo di fare un tour dell’isola e di scoprire le tante meraviglie nascoste che Bua è in grado di offrire.

Come raggiungere l’isola di Bua

E’ semplicissimo: basta imbarcarsi ad Ancona a bordo dei Cruise Ferry Snav, meglio ancora se con l’auto al seguito. Una volta giunti a destinazione, sarà possibile raggiungere Bua direttamente con il proprio automezzo dato che l’isola, come accennato all’inizio, è collegata alla terraferma con un ponte.

Vi invitiamo a consultare le offerte speciali e le promozioni Snav attive sulle rotte per la Croazia! Collegatevi al sito www.snav.it e prenotate online il vostro prossimo viaggio.

 

SALDI SNAV 2018

Hai ancora un weekend a disposizione per acquistare i tuoi viaggi SNAV a un prezzo d’occasione!

Grazie ai Saldi SNAV potrai risparmiare sul costo dei biglietti verso Croazia, isole Eolie, isole Pontine, Ischia e Procida approfittando di un vantaggioso 40% di sconto, esclusi i supplementi.

Un weekend a Ischia o a Procida nel periodo pasquale? Una settimana in Croazia in primavera o nel periodo estivo? Prenotare le vacanze sulle isole Eolie o alle Pontine? Con SNAV diventa ancora più conveniente!

Per acquistare i tuoi titoli di viaggio a prezzo scontato avrai tempo fino al 21/01 utilizzando uno di questi canali di vendita:

  • sito web www.snav.it: attraverso il booking online potrai verificare la disponibilità di date e posti a bordo dei nostri mezzi veloci e Cruise Ferry, personalizzando il viaggio in base al numero di persone che ti accompagnano. Per quanto riguarda la Croazia, potrai imbarcare anche la tua auto, la moto o il camper. I nostri Cruise Ferry offrono diverse sistemazioni, dalle cabine alle poltrone, che consentono a ogni ospite di viaggiare in pieno comfort. Prima di concludere l’acquisto, non dimenticare di selezionare dal menu a tendina SALDI SNAV 2018 inserire il codice di sblocco SALDI2018, che ti consentirà un abbattimento del costo del viaggio del 40%, supplementi esclusi.

 

  • chiamando il call center al numero 081 428 55 55. I nostri operatori saranno a tua disposizione per offrirti tutte le informazioni sulla promozione, ed effettueranno la prenotazione in base alle tue richieste e alla disponibilità presente sui mezzi SNAV.

 

  • rivolgendoti a un’agenzia di viaggio convenzionata. Se stai progettando un viaggio in Croazia, a Ischia, a Procida, oppure se intendi visitare le isole Eolie o le Pontine, in una delle agenzie convenzionate potrai ugualmente richiedere i biglietti con lo sconto del 40%.

 

  • infine, potrai recarti in una delle biglietterie SNAV presenti sul territorio nazionale e richiedere i biglietti scontati per i tuoi viaggi.

 

Con SNAV, regalarti un viaggio verso le tue mete preferite è sempre possibile, grazie a un’ampia offerta e alla possibilità di personalizzare il viaggio in base alle tue esigenze, che tu sia in coppia, in famiglia o con un amico a quattro zampe al seguito. Entra in un mondo di emozioni: viaggia con SNAV!

Capodanno 2017 a Capri

Idee per un Capodanno 2017 davvero trendy? Allora il must, in questi casi, è sempre lo stesso: naturalmente, stiamo parlando del Capodanno a Capri!

Come negli scorsi anni, anche questa volta ci ritroviamo a segnalarvi gli eventi più cool che si terranno nell’Isola Azzurra in occasione della notte di San Silvestro. Pronti a lanciarvi nella movida più sfrenata insieme a noi di Snav? Allacciate le cinture: si parte!

Concerto dei Neri per Caso in Piazzetta
Il luogo di ritrovo più famoso dell’isola si prepara a dare il benvenuto al 2018 con l’esibizione canora dei Neri per Caso, che ripercorreranno i classici della loro lunga carriera insieme a tutti coloro che sceglieranno la Piazzetta come luogo per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo.

DJ set con Kyra Cole
Sempre in Piazzetta, subito dopo il concerto dei Neri per Caso, si scatenerà una vera e propria discoteca all’aperto animata dalla celebre DJ dance di origine ungherese Kyra Cole, famosa anche per i suoi scatti provocanti finiti in alcuni calendari di lingerie. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti giusti per una nottata all’insegna del puro divertimento!

Brindisi e festeggiamenti, naturalmente, si ripeteranno come da rituale nei più importanti ristoranti dell’isola, aperti in occasione delle festività natalizie, così come nelle ville private e nelle case degli abitanti di Capri. E per tutti gli amanti della musica dal vivo e dei dj set, naturalmente, c’è sempre la possibilità di festeggiare il 2018 nei locali più celebri dell’isola: Anema e Core, Bye Bye Baby, Red e Celeste sono pronti ad accogliervi.

Anche quest’anno Snav sarà lieta di condurre a destinazione tutti coloro che decideranno di trascorrere il Capodanno 2017 a Capri. Per info e prenotazioni, consultare il sito web www.snav.it.

Autorizzato il culto di Medjugorje

Il Vaticano ha recentemente annunciato l’autorizzazione del culto di Medjugorje. È stato Monsignor Henryk Hoser a diffondere la buona novella a tanti fedeli di tutto il mondo.

Se in passato c’era il divieto per le diocesi e le parrocchie, di organizzare in maniera ufficiale pellegrinaggi verso Medjugorje, oggi assistiamo a un netto cambio di tendenza da parte della Chiesa ufficiale, che sta esaminando più da vicino riconoscendo nel luogo Medjugorje un luogo di conversione cristiana di grande importanza.

L’arcivescovo emerito di Varsavia-Praga Henryk Hoser, inviato da Papa Francesco sul posto, ha dichiarato: “Il decreto della precedente Conferenza Episcopale della Jugoslavia di un tempo, che prima della guerra dei Balcani
sconsigliava che i vescovi organizzassero pellegrinaggi a Medjugorje, non è più in atto”.  Inoltre, ha aggiunto: “Da oggi, le diocesi e altre istituzioni possono organizzare pellegrinaggi ufficiali. Non ci sono più problemi. Il culto di Medjugorje è autorizzato. Non è proibito e non deve svolgersi di soppiatto. La mia missione consiste precisamente nell’analizzare la situazione pastorale e nel proporredelle migliorie”.

Sebbene Papa Francesco non si sia pronunciato ancora sul riconoscimento delle Apparizioni avvenute sin dal 24 giugno 1981 e tuttora in atto ( motivo che rende impossibile lo stesso riconoscimento ufficiale) ai veggenti, allo
stesso tempo oggi, con l’ammissione della città tra i luoghi di culto ufficiali, sarà possibile recarsi a Medjugorje con uno spirito diverso.

Il riconoscimento di Medjugorje, infatti, porterà un maggior flusso di turisti nell’area. Molto probabilmente ci troveremo a fronteggiare una maggior richiesta di viaggi dall’Italia verso la Bosnia – Erzegovina . in particolare a
maggio e ottobre, che sono i mesi mariani per eccellenza.

Da anni SNAV accompagna i pellegrini diretti a Medjugorje garantendo una traversata confortevole e sicura.con partenza dall’Italia mettendo a disposizione sulla tratta Ancona-Spalato, partenze giornaliere da Aprile
ad Ottobre con moderni traghetti dotati di tutti i comfort che si possono trovare sulle navi da crociera: dalle cabine multiple o familiari a servizi di base come ristoranti, negozi e aree intrattenimento, tutto questo per consentire ai passeggeri di viaggiare nel modo più tranquillo e rendere piacevoli le ore di viaggio.

Per maggiori informazioni Vi invitiamo a visitare il nostro sito www.snav.it o chiamare il call center disponibile al numero 081 428 55 55 e contattare il nostro ufficio gruppi che troverà la soluzione migliore per il vostro viaggio.
#welcomeonsnav

Note di Natale a Forio

Ritorna la manifestazione Note di Natale a Forio d’Ischia. Il focus di quest’anno è interamente centrato sulla fratellanza e l’unione, come dimostra l’idea di creare un “Presepe della Solidarietà” realizzato con generi di prima necessità, destinati alle persone che vivono uno stato di povertà o di difficoltà economica, dovuta anche agli effetti del terremoto del 21 agosto scorso.

Note di Natale a Forio presenta una serie di momenti di condivisione e intrattenimento legati a tradizione, alla musica, alla cultura e, ovviamente, alle squisitezze enogastronomiche che da sempre caratterizzano il territorio.

Tra gli eventi che compongono il cartellone della manifestazione c’è sicuramente la tradizionale benedizione del pesce, anche conosciuta in dialetto come l’Assise ‘e pisce. La tradizione della benedizione del pesce avviene alle 6 del mattino della vigilia di Natale.

Il Capodanno, invece, sarà allietato dalle note del Gospel con un evento previsto in due repliche. Il 1 gennaio sarà possibile ascoltare il concerto alle 19.00 presso  la parrocchia di San Leonardo, a Panza, e alle 21.00, invece, si terrà nella Basilica di Santa Maria di Loreto, a Forio.  

Il concerto vedrà come protagonisti i Gospel Italian Singers, diretti dal maestro Francesco Finizio. Inoltre, lo spettacolo vedrà la partecipazione di Iskra Menarini (già special singer di Lucio Dalla) e LaShion Banks.

Come abbiamo detto non ci sarà solo musica ad allietare il Natale a Forio, ma anche la versione invernale delle rassegne Andar per Cantine e Andar per Sentieri. Queste ultime consentiranno di scoprire angoli del territorio e di degustare il vino autoctono e di apprezzare ancora di più l’isola d’Ischia.

Per chi sta progettando una vacanza di Natale a Ischia, SNAV mette a disposizione collegamenti giornalieri con partenze da Napoli e arrivo a Ischia Casamicciola. Viaggia a bordo degli aliscafi Napoli-Ischia SNAV e Buon Natale!