Napoli: Canova al MANN

Non poteva che celebrarsi nella splendida città di Napoli la mostra “Canova e l’antico”, un vero e proprio evento epocale per il capoluogo campano e per tutti gli amanti dell’arte.

La mostra, aperta dal 28 marzo al 30 giugno, è allestita presso il Museo Archeologico Nazionale (meglio conosciuto con l’acronimo MANN) ed è predisposta su due piani dell’edificio; essa presenta tutta la variegata produzione artistica di Antonio Canova, considerato il massimo esponente del Neoclassicismo, alternando opere diverse tra loro, dal disegno al bozzetto, dal dipinto al gesso, passando per i meravigliosi ed immancabili marmi.

Antonio Canova soggiornò a Napoli in più circostanze della sua vita, trovando sempre grande ispirazione per diverse opere. Ecco perché è stata scelta proprio la città partenopea per l’esposizione dei suoi numerosi capolavori.

In meno di quattro settimane di programmazione, sono già stati ben 80.000 i visitatori che hanno varcato le porte d’ingresso del MANN per godere delle opere del maestro di Possagno.

 

Il punto forte della mostra, curata magistralmente da Giuseppe Pavanello, è senza alcun dubbio, l’esposizione dei dodici grandi marmi, autentici gioielli d’arte che hanno consacrato l’artista nei secoli.

La rassegna “Canova e l’antico” conta oltre 110 opere, quasi tutte provenienti da diverse parti del mondo; in particolare ben sei, tra cui la famosissima “Tre Grazie”, sono in prestito dall’Ermitage di San Pietroburgo, dove sono conservati il maggior numero dei capolavori in marmo del Canova,

Dal 25 aprile, inoltre, si aggiungerà ai capolavori già in esposizione l’eccezionale marmo raffigurante la “Pace” (alta quasi tre metri!), in arrivo dal Museo Archeologico di Kiev. Per sottolineare l’importanza di quest’opera, basti sapere che, in 203 anni, è la seconda volta che viene esposta al pubblico al di fuori di Russia e Ucraina.

Lungo il percorso espositivo delle eccellenti opere di Canova all’interno del MANN, sarà la voce dell’attore e doppiatore Adriano Giannini ad accompagnare il pubblico, sullo sfondo della colonna sonora originale del violoncellista Giovanni Sollima.

Il continuo ed entusiasmante confronto per analogia e per opposizione fra le opere di Canova e le opere classiche, si rende possibile e perfetto nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli, autentico tempio dell’antico.

Approfitta di questo importante evento d’arte per visitare le tante meraviglie che offre la stupenda città di Napoli.

Il servizio di collegamento giornaliero degli aliscafi SNAV ti permette di raggiungere Napoli dalle isole di Capri, Ischia e Procida, in maniera comoda e veloce.

Collegati al sito www.snav.it ed acquista il tuo biglietto per Napoli, oppure richiedi informazioni al nostro call-center al numero 081.4285555.