Promozione Veicoli SNAV 2017

Promozione Veicoli SNAV 2017

SNAV ha sempre la soluzione giusta per regalarti il piacere di un viaggio a costi accessibili. Con la promozione dedicata ai veicoli, attiva tutta l’estate, potrai portare la tua auto o la tua moto in Croazia approfittando di tariffe vantaggiose.

Nel dettaglio, acquistando un biglietto di andata e ritorno per adulto + auto/moto, per la rotta Ancona-Hvar o Ancona-Spalato, il veicolo viaggia GRATIS al ritorno!

Proprio così: a tutti coloro che vogliono raggiungere la meravigliosa Croazia per le vacanze, SNAV regalerà il biglietto di ritorno dell’auto/moto (supplementi esclusi).

Andare in Croazia con la proprio moto o auto presenta numerosi vantaggi: anzitutto potrai personalizzare il tuo viaggio in base agli itinerari che preferisci, oppure seguire i nostri consigli. Potrai raggiungere, con brevi spostamenti, la località di Kastela oppure la Riviera di Makaraska e visitare le spiagge più belle di Spalato e dintorni.

Ci sono diverse interessanti escursioni con partenza da Spalato che si possono effettuare per scoprire il patrimonio artistico, storico e paesaggistico della Dalmazia.

La promozione non ha codici di sblocco, quindi chi desidera acquistare i biglietti tramite il nostro booking online potrà effettuare la richiesta di un titolo di viaggio per 1 o più persone di andata e ritorno e aggiungere il proprio veicolo (automobile o moto). Il sistema applicherà automaticamente lo sconto facendo visionare così l’importo scontato.

I biglietti per la Croazia e per l’isola di Hvar possono essere acquistati non solo online, ma anche presso le nostre biglietterie e le agenzie di viaggio convenzionate, oppure rivolgendosi al nostro call center al numero 081-428 55 55. Cosa aspetti allora a partire e risparmiare con le promozioni SNAV?

Le paradisiache spiagge croate ti aspettano per una vacanza da sogno nel loro splendido mare cristallino!

Perché visitare Hvar

L’isola più visitata della Croazia, Hvar (chiamata anche Lesina in italiano) è un vero e proprio gioiello croato, un incantevole posto ricco di antichi paesini e tesori nascosti da scoprire. Se si ama il sole e si cerca una destinazione dove una giornata piovosa sia pressoché impossibile, Hvar è il posto ideale! Infatti, questa affascinante meta croata detiene un invidiabile primato, ovvero il luogo dove vi sono più ore di sole durante l’anno!

Ma non è di certo solo il sole l’unico motivo per cui vale la pena concedersi una piacevole vacanza a Hvar: questa località, per l’appunto è considerata la più esclusiva delle isole croate.

Ristoranti chic, locali da movida e lussuosi hotel, fanno di questa autentica perla croata una meta perfetta per chi vuol vivere una vacanza da VIP, ma allo stesso tempo, optando per le altre graziose località turistiche presenti sull’isola, si riesce a trovare anche il posto ideale per una vacanza di assoluto relax lontano dalla folla.

La conformazione del territorio dell’isola è molto variegata e permette a chiunque di trovare il posto ideale per il tipo di vacanza che desidera. Il continuo alternarsi tra sabbia e roccia lungo la costa, infatti, rende l’isola piacevole per chiunque opti per questa incantevole meta turistica. Per la sua posizione strategica, nonché per la presenza di monumenti importanti e una tradizione culturale molto elevata, Hvar, è considerata la “regina della Dalmazia”.

Il suo clima perfetto sia in estate che in inverno, associato alla natura incontaminata che presenzia su tutto il territorio, fanno sì che Hvar sia considerata una delle dieci isole più belle al mondo!

L’isola si presenta come un vero e proprio paradiso naturale tutto da scoprire, con campi di lavanda, oliveti, vigneti e distese di piante aromatiche che emanano un profumo sublime in tutto il territorio, con lo sfondo di scenari paesaggistici che fanno sì che tutto ciò che si osserva diventi indimenticabile. Le montagne che si alternano a meravigliosi paesaggi verdi e gli antichi villaggi insediati nelle insenature dal mare incredibilmente cristallino, rendono Hvar una meta davvero incantevole.

Hvar è una graziosa cittadina medievale racchiusa all’interno di mura del ‘300 che si affaccia su uno splendido mare blu ed è circondata da verdissime pinete. Divenuto il centro della movida notturna giovanile, essa presenta tanti beach-bar lungo le spiagge e numerosi ristoranti di classe, su uno sfondo fatto di tanti hotel di lusso, tanto da essersi guadagnata la reputazione di città glamour della Croazia.

I palazzi storici della città sono la Fortezza Spanjol, da dove è possibile godere di un panorama mozzafiato sulla città e sulle altre isole vicine, il Palazzo Vukaśinović ed il Palazzo Gargurović. In città è possibile visitare anche la Galleria d’Arte Contemporanea Croata, il Museo Archeologico, l’Arsenale e la Torre dell’Orologio. Non mancano di certo le strutture religiose e di culto, infatti caratteristiche e molto visitate sono la Cattedrale di Santo Stefano (Santo Patrono di Hvar), la Chiesa di San Marco, il Monastero Benedettino e quello Francescano.

Il centro storico di Hvar è davvero caratteristico: stradine strette e ricche di boutique e piccoli negozi dove poter acquistare souvenir e oggettistica di vario genere I locali più “gettonati” dai giovani e dai tanti turisti di Hvar sono il Carpe Diem, il Veneranda, il Kiva Bar e l’Hula Hula Beach Party, ma ne esistono tanti altri ancora sparsi su tutto il territorio.

città isola hvar croaziaSpostandosi sulla costa settentrionale dell’isola si raggiunge la meno affollata Stari Grad, antichissima cittadina che sorge in una baia a forma di ferro di cavallo circondata da un mare fantastico. Quest’altro meraviglioso luogo dell’isola è un’ottima alternativa alla più affollata città di Hvar, infatti è preferita da chi vuol scegliere una meta più silenziosa e rilassante. A Stari Grad i due monumenti più interessanti da visitare sono il Monastero Domenicano e il Castello Tvrdalj, risalente al ‘500, ma interessante può risultare anche una visita all’antica città di Pharos.

Infine, per chi vuole una soluzione più economica. ma comunque valida e di assoluta bellezza paesaggistica, Jelsa rappresenta il posto ideale.
Questa splendida cittadina ha un centro storico davvero grazioso, è circondata da pinete e pioppeti e presenta nelle vicinanze tantissime spiagge con calette davvero affascinanti. Caratteristici monumenti di Jelsa sono la Chiesa di San Giovanni, la Chiesa fortificata di Vrboska (frazione di Jelsa) e i meravigliosi Ponti di Vrboska.

Di spiagge, l’isola di Hvar, ne presenta tantissime e tutte diverse tra loro. Le più importanti e assolutamente da raggiungere sono:

  • Dubovica – la spiaggia più famosa dell’isola, una vera e propria bellezza assoluta bagnata da un mare splendidamente cristallino in una piccola baia riparata dal vento;
  • Mina, Bobic e Grebisce, a Jelsa – sono le spiagge adatte alle famiglie con i bambini, per la presenza di una sabbia fine e della tranquillità del territorio circostante;
  • La spiaggia di Lucisca si trova in una baia circondata da una pineta, è composta da ghiaia ed è adatta a chi non ama i luoghi affollati;
  • A Sucuraj troviamo molte altre spiagge, tutte sabbiose, come Mlaska e Cesminica;
  • La spiaggia di Stari Grad, rocciosa e terrazzata, è il posto ideale per gli appassionati subacquei;
  • Kordovan, sull’isolotto disabitato di Jerolim, è la spiaggia ideale per i naturisti. Proprio questa incantevole spiaggia, infatti, è considerata una delle più belle al mondo per gli amanti del naturismo. La sua natura selvaggia rappresenta una vera e propria oasi di relax per tanti i naturisti che, da più di 40 anni, la scelgono per passare ore lontani dallo stress della vita moderna;
  • Dolac, Zavale e Nedjelja sono invece le spiagge più esotiche dell’isola di Hvar;

isole pakleniLe isole Pakleni: un gruppo di 20 isole e massi dispiegate di fronte alla città di Hvar, che rappresentano una delle bellezze naturali più sorprendenti dell’intera Croazia. Conosciute in tutto il mondo, sono certamente una delle escursioni più popolari per gli amanti del mare. L’isola di Saint Klement è la più grande delle Pakleni e la sua baia di Vinogradisce è un posto assolutamente imperdibile per i visitatori, in quanto paesaggisticamente straordinaria e ricca di ristoranti e ancoraggi per barche.

La vacanza a Hvar si rende davvero interessante per le molteplici attività che si possono effettuare anche al di là dei bagni nelle splendide spiagge e le visite ai rinomati monumenti. Infatti nell’isola si può partecipare ad un wine-tour, alla scoperta dei vini croati, o cercare l’albero di ulivo più antico dell’isola, che si dice abbia più di 2500 anni, o ancora partecipare al “Lavender Festival”, una manifestazione del mese di Giugno dove si riempiono le narici di lavanda!

Anche le visite alle Grotte di Grapčeva (di età neolitica) sono un’attrattiva dell’isola, così come la piccola isola di Šćedro, a largo della costa sud, dove si può visitare il parco naturale protetto. Per finire anche lo sport ha la sua parte in questa meravigliosa isola: le immersioni, l’escursionismo, il kayak, il ciclismo e il windsurf sono quelli più praticati dai tantissimi visitatori di questo autentico paradiso croato.

mare adriaticoPer gli amanti delle cerimonie tradizionali e di culto, si ricorda che sull’isola di Hvar, da quasi cinquecento anni, viene celebrata la notte tra il Giovedì ed il Venerdì Santo, la processione notturna “za križen”, un percorso processionale di circa 25 km che attraversa ben sei paesi dell’isola!
Per farvi render conto di quanto sia caratteristica e particolare, basta informarvi che è stata inclusa nell’elenco dei Beni Culturali Immateriali dell’UNESCO.

Visitare Hvar è un’esperienza unica nella vita, una vacanza da sogno da trascorrere nel pieno relax dei suggestivi paesaggi dell’isola o nel cuore della movida croata. Visitate il sito www.snav.it, scoprite gli orari di partenza dei traghetti da Ancona a Stari Grad e prenotate subito la vostra vacanza all’isola di Hvar! Acquista i per i traghetti Ancona – isola di Hvar!

Barcellona, una città da film

Barcellona, splendida meta spagnola ricca di opere artistiche e architettoniche di rilievo, è spesso stata lo scenario di importanti film del panorama cinematografico internazionale.

Pedro Almodòvar, noto regista e produttore spagnolo, ha girato proprio a Barcellona le scene più significative del suo film “Tutto su mia madre”, uscito nell’anno 1999, che vide protagonista l’attrice Penèlope Cruz. In questo film viene risaltata l’essenza di una Barcellona autentica e molto diversa da quella attuale, e nelle varie scene si notano tanti punti d’interesse della città, come la Plaça del Duc de Medinaceli, la Sagrada Famìlia, il Palau de la Mùsica Catalana, la Casa del Gremi de Velers, il Teatro Tivoli, il Cimitero di Montjuich e il Monumento di Colombo.

Sagrada Familia BarcellonaQualche anno dopo, nel 2002, il regista francese Cèdric Klapish, gira nella città catalana “L’appartamento spagnolo”, film di grande successo europeo che racconta le avventure di uno studente francese impegnato a Barcellona grazie all’Erasmus. In questo film si possono riconoscere luoghi importanti come Las Ramblas, il Parc Güell, la Sagrada Famìlia e le spiagge della città.

Nel 2004, diretto da Brad Anderson, il thriller psicologico intitolato “L’uomo senza sonno” mette in evidenza una straordinaria interpretazione dell’attore britannico Christian Bale. La storia del film è ambientata nella metropoli californiana di Los Angeles, ma nel corso della pellicola si riconoscono alcuni scorci di Barcellona, come il Parco del divertimento Tibidabo e gli esterni del porto.

Due anni dopo, nel 2006, esce “Profumo – Storia di un assassino”, film tratto dall’omonimo best seller di Patrick Süskind e diretto da Tom Tykwer, un noto regista tedesco. La pellicola vede circa cinquemila comparse ed ha un cast eccezionale, basti pensare che tra i protagonisti sfilano attori di spicco come Dustin Hoffman, Alan Rickman e Ben Whishaw. Alcune scene hanno visto la coreografia dell’importante Compagnia Teatrale Catalana La Fura dels Baus. In questo film, Barcellona, si mostra in tutto il suo splendore e, tra i luoghi più belli della città, si possono riconoscere Plaça Sant Felip Neri, Parque del Laberinto de Horta, Calle Ferran, il Poble Espanyol, Plaça Real, la Catedral e tanti altri ancora.

Nel 2007, il famosissimo regista americano Woody Allen, dirige un cast d’eccezione formato da Scarlett Johansson, Penèlope Cruz e Javier Bardem nel suo film “Vicky Cristina Barcelona”, pellicola di grande successo che uscì nelle sale nel corso del 2008. Il film fu considerato dal regista un omaggio alla città ma, ancora oggi, molti barcellonesi non vogliono essere associati in quanto considerano la pellicola piena di stereotipi.

Il Monumento di Colombo, la calle Montcada, la Sagrada Familia, il Museo Picasso, Las Ramblas, la Barceloneta, il Centro Commerciale Maremagnum ed il Real Club Maritimo sono solo alcuni dei tanti posti dove sono state girate le caratteristiche scene di questo film.

Più di recente, nel 2010, il regista messicano Alejandro Gonzàlez Iñárritu, aiutato dall’attore spagnolo Javier Bardem come interprete, dirige “Biutiful”, un film che mostra una Barcellona diversa, lontana dagli stereotipi e dalle mete turistiche e più legata alle difficili problematiche sociali degli emigranti.

Parc Guell BarcellonaMa sono ancora tanti altri i film che hanno come sfondo la meravigliosa Barcellona, come Professione Reporter del 1975, Scacco Matto del 1994, Fragile del 2005, Manuale d’Amore – Capitoli Successivi del 2006 e Map of the Sound of Tokyo del 2009.

Cosa aspetti ad organizzare una indimenticabile vacanza “catalana” con la famiglia o con gli amici? Con le navi Genova Barcellona potrai arrivare nella splendida città catalana e rivivere le emozioni e i luoghi dei tuoi film preferiti!

Collegati al sito www.snav.it per scoprire gli orari di partenza o chiama il nostro call-center al numero 081.4285555 per avere maggiori informazioni dai nostri operatori.

Lipari: Basilica San Bartolomeo

Nell’incantevole Lipari, merita senz’altro una visita la spettacolare Basilica Concattedrale di San Bartolomeo, principale luogo di culto dell’intero arcipelago delle Eolie.

Proprio San Bartolomeo Apostolo, infatti, è il Santo Patrono delle Isole Eolie. Il suo nome in aramaico-siriaco, Natanaele Bartolmai, significa “dono di Dio, figlio di colui che smuove le acque”, e proprio in virtù di questo significato i Liparesi lo venerano in maniera molto sentita, proprio perché le loro radici li contraddistinguono come abili marinai e navigatori, coinvolti e legati costantemente alle forze del mare.

Questa affascinante Basilica, la più grande ed antica delle Chiese dell’isola, sorge nel cuore della Cittadella (detta anche l’Acropoli di Lipari), e si presenta, nella sua parte esterna, in stile neobarocco con accanto un campanile.

La meravigliosa facciata principale della Cattedrale si affaccia a Nord/Ovest sulla scalinata che conduce alla parte bassa della città, mentre il suo interno è composto da tre navate con volta a crociera.

Questo principale luogo di culto dei liparesi, risalente al 1084, contiene numerose opere d’arte, tra cui l’ammirevole statua in argento di San Bartolomeo. La chiesa, inizialmente a navata unica, divenne Cattedrale nel 1131, quando il Vescovo dell’epoca, Giovanni di Pèrgana, decise di ampliarla insieme al Monastero, che si sviluppò attorno al chiostro. Il chiostro del Monastero fu il primo chiostro latino-normanno di Sicilia.

Esso, insieme alla chiesa abbaziale, venne incendiato e bruciato dai Turchi nel 1544, comportando una ricostruzione che durò vari decenni e che fu conclusa con una magnifica volta a botte. La ricostruzione rinascimentale mantenne molto dell’edificio originario, ampliando l’altezza della struttura e consentendo lo sviluppo di varie cappelle lungo i suoi fianchi.

Il secolo XVIII rappresentò per la Cattedrale di San Bartolomeo un’epoca di radicali innovazioni sia strutturali che ornamentali. Infatti, nel 1778, furono eseguite la statua d’argento del Santo Protettore ed il suo altare in legno, fra il 1755 e la fine del secolo venne innalzato il campanile e, nel 1772, furono costruite le due navatelle laterali. Anche i meravigliosi affreschi della volta risalgono al 1700 e raffigurano scene bibliche.

Nell’ultimo decennio del secolo nella Cattedrale s’impose la molteplicità dei colori del marmo, materiale di cui furono rivestiti gli altari che vennero, a loro volta, sormontati dalle armoniose tele del pittore Antonio Amorosi.

L’imponente Cattedrale di San Bartolomeo, svettante nelle tante case del centro di Lipari, è sempre stata testimone della vita religiosa e civile degli abitanti dell’isola. Proprio per questo motivo i fedeli l’hanno ribattezzata “ ‘a Citàti ”, proprio perché essa rappresenta altamente la sintesi di una “città che non è più”, ma che resta il centro propulsore di quella eccezionale forza aggregante che unisce tutti i “figli delle Eolie”, che siano essi vicini o lontani.

Approfitta dei collegamenti SNAV per le Isole Eolie per concederti una meravigliosa vacanza a Lipari! Scegli i nostri aliscafi Napoli Lipari.

Sono già attivi i collegamenti giornalieri dei Ferry Boat SNAV con partenza da Napoli ed arrivo alle meravigliose isole di Lipari, Vulcano, Salina, Panarea e Stromboli. Controlla gli orari di partenza ed acquista i biglietti sul nostro sito www.snav.it o, per maggiori informazioni, contatta il call-center al numero 081.428.55.55.

Sciurilli: piatto tipico campano

La tradizione culinaria campana offre, agli amanti della buona cucina, tantissime prelibatezze, dai primi ai dolci, passando per i secondi, i contorni e le fritture.

Nelle friggitorie di Napoli non mancano mai quelle che sono considerate da sempre un simbolo della gastronomia napoletana: le pizzette di sciurilli. Questo gustoso prodotto tipico partenopeo non è altro che il fiore di zucchina ancora chiuso, passato in pastella, fritto in olio bollente e salato. Vendute nelle friggitorie napoletane insieme ad altri “monumenti del fritto” quali gli scagliozzi, la pasta cresciuta, i panzarotti (crocchè di patate) e le palle di riso (arancini tondi), i sciurilli rappresentano un must per gli amanti della frittura.

In estate si ha la produzione massima di zucchine, è infatti il periodo perfetto per la nascita dei suoi gustosi fiori, ottimi da mangiare, oltre che fritti, anche ripieni o amalgamati nei risotti o nella pasta. I gustosissimi sciurilli hanno un colore arancio vivo e dominano nei classici “cuoppi” delle pizzerie e friggitorie campane insieme agli altri prodotti del fritto.

Solitamente vengono serviti come antipasto nei menù dei ristoranti campani, come prodotto tipico di questa meravigliosa regione d’Italia, ma si possono consumare tranquillamente anche associati ai secondi, o come semplice pasto di “sfizio” durante la giornata. In una bella sera d’estate, magari durante una cena consumata all’aria aperta in riva al mare, un antipasto o uno stuzzichino di sciurilli, da mangiare caldi e appena fritti, è davvero l’ideale!

Come si preparano i sciurilli?

Vanno puliti per bene i fiori di zucchine: lavare e asciugare dopo aver eliminato la base e il pistillo. Mettere in una grande ciotola la farina “a fontana”, versarci un uovo dentro e mescolare con le mani attentamente ed aggiungendo man mano del lievito sciolto in acqua tiepida. Una volta che l’impasto è morbido e compatto, si aggiungono i fiori di zucchina, sale, pepe e parmigiano, e si torna ad impastare il tutto; terminata questa operazione l’impasto dovrà esser messo a lievitare sotto uno strofinaccio pulito per un tempo poco inferiore alle due ore.
Scaldare in padella dell’olio abbondante e friggervi le “pizzette”, prendendo l’impasto con un cucchiaio (bagnato dall’olio) e lasciandolo cadere nell’olio bollente. Cuocere per pochi minuti i sciurilli da entrambi i lati, fin quando non diventano dorati, sollevarli poi dall’olio e poggiarli in un piatto da portata foderato di carta assorbente. Poi spostarli nel piatto da portata. Servire ben caldi.

Come tante prelibatezze tradizionali, anche per i sciurilli esistono le varianti; infatti la classica tradizione napoletana vede come sciurillo “perfetto” quello ripieno di ricotta.

Ingredienti

  • 200 gr. farina tipo “0”;
  • 150 ml. acqua;
  • 6 gr. lievito di birra;
  • 12 fiori di zucchine (con ancora il gambo);
  • 150 gr. ricotta fresca;
  • 50 gr. mozzarella;
  • 6 alici sott’olio;
  • sale e pepe quanto basta;
  • 400 ml. olio di semi (per friggere).

Il procedimento è simile a quello descritto precedentemente: preparata la pastella e puliti i fiori di zucchina accuratamente, si dovrà comporre il ripieno di ricotta, aggiungendo a quest’ultimo un pizzico di sale e dei tocchetti di mozzarella.

Il ripieno dovrà poi essere inserito, come farcitura, in ogni fiore di zucchina dove, successivamente, si dovrà aggiungere anche mezza alice (privata dell’olio in eccesso) prima della “chiusura” in superficie. Chiudere bene il fiore sarà necessario per evitare la fuoriuscita del ripieno interno. Dopo aver passato i fiori di zucchina nella pastella, quando la temperatura dell’olio in padella sarà di 140°, si provvederà a friggerli fin quando non saranno dorati su entrambi i lati, per poi “scolarli” dall’olio e servirli ben caldi .

Deliziate i vostri palati con le gustosissime pizzette di sciurilli campani!

Raggiungere la meravigliosa città di Napoli è comodo e veloce grazie agli aliscafi SNAV. Potrete raggiungere il capoluogo campano partendo da Palermo, dalle isole Eolie e Pontine, o da Capri, Ischia e Procida!

Acquistate i vostri titoli di viaggio presso le biglietterie SNAV o collegandovi al sito www.snav.it. Per maggiori informazioni è attivo il nostro call-center al numero 081.4285555: i nostri operatori saranno ben lieti di trovare la soluzione migliore al vostro viaggio!

Salva

I migliori ristoranti di Ponza

Situata nel cuore del Mar Tirreno, Ponza, punto nevralgico e riferimento del meraviglioso arcipelago delle isole Pontine, è considerata da sempre un assoluto capolavoro della natura.! Bagnata da un pulitissimo mare turchese, scolpita nella sua roccia tufacea da un giallo acceso, e caratterizzata dal color pastello delle case dei suoi pescatori, Ponza rappresenta il posto ideale per trascorrere una indimenticabile vacanza.

Riguardo alla cucina ponzese si può senz’altro dire che essa porta in tavola il mare della tradizione mediterranea e tanti sapori campani. Al contrario di quanto si pensi però di una cucina isolana, i piatti della tradizione ponzese non hanno il pesce come protagonista esclusivo.
Le ricette tipiche della cucina di Ponza, a base di pescato freschissimo, convivono, infatti, alla perfezione con una cucina di terra assolutamente da non perdere.

L’isola è ricca di ristoranti e ristorantini che vantano una onorabile tradizione e sanno senz’altro lasciare ai propri ospiti un notevole gradimento di tutto ciò che viene offerto in tavola, con varie e saporite pietanze a base di pesce e legumi, ingredienti principali dei piatti della cucina ponzese.

I primi piatti tradizionali della cucina di Ponza sono: gli spaghetti con il “granchio fellone” del mare ponzese, spettacolare nei suoi impiattamenti della tradizione, o le linguine all’aragosta, per restare nel tema dell’azzurro ed incontaminato mare ponzese.
Le lenticchie, tra i prodotti più tipici delle isole pontine, rappresentano la base della pietanza di terra più diffusa tra i ristoranti dell’isola, servito in zuppa o associato a pietanze particolari che renderanno il connubio assolutamente eccezionale.

Anche sui secondi piatti, i ristoranti dell’isola spaziano dal freschissimo pescato del giorno (calamari, rane pescatrici, dentici, pesce spada, pezzogne, alici, polpi, aragoste..) alle pietanze della terra, come il rinomato (e simbolo dell’isola) coniglio alla ponzese, passando per l’unione di verdure ed ortaggi che, cotti assieme, danno vita alla campana “cianfotta”.

Rinomato per l’elevata qualità del suo servizio e delle sue proposte gastronomiche, Acqua Pazza, rappresenta un vero e proprio ristorante gioiello nell’ambito dei contesti delle piccole isole dell’intero Mediterraneo. Situato nel cuore del Corso Pisacane, il vero e proprio centro dell’isola, il ristorante Acqua Pazza, oltre alla splendida vista del porto e all’atmosfera suggestiva, offre piatti assolutamente prelibati, sofisticati e molto curati nella loro preparazione, tanto da essersi guadagnato una stella Michelin.
Gli antipasti, sia crudi che cotti, sono tanti e molto originali, tra i sofisticati primi piatti troviamo la calamarata in zuppa di pomodoro giallo ed insalata di mare, o i tortelli al dentice in salsa di pomodoro crudo versata al momento, vere e proprie delizie per i palati dei suoi ospiti. Anche i secondi e i dolci mostrano una scelta molto accurata delle materie prime utilizzate per i suoi clienti dallo Chef Gino Pesce.
La Carta dei Vini del ristorante Acqua Pazza è molto fornita e mostra varie e note referenze nazionali ed internazionali.

Restando sul corso principale dell’isola di Ponza troviamo Orèsteria, nato inizialmente come costola del famoso Orèstorante, e divenuto oggi un vero e proprio punto di riferimento dei tanti visitatori che giungono sull’isola. Unici e caratteristici sono i suoi aperitivi finger-food di pescato locale. La sua cucina, nonostante sia molto innovativa e “stravagante”, non fa allontanare i sapori delle pietanze dai capisaldi della tradizione marinara.

Il ristorante A Casa di Assunta si allontana invece dai tanti ristoranti presenti nel porto ponzese, ma è facilmente raggiungibile e fa godere ai suoi ospiti di una vista diversa del porto, in quanto posizionato sulla parte alta della località Giancos.
La particolare atmosfera conviviale e la dimensione casalinga, vedono la proprietaria Assunta, coccolare i suoi ospiti con le sue creazioni come si fosse a casa propria.

Il ristorante Il Tramonto si trova nel centro dell’isola e regala ai suoi ospiti un panorama a dir poco indimenticabile: caratteristico e davvero unico è, per l’appunto, il tramonto visto da questa confortevole sala, dove si potranno gustare piatti appartenenti ad una cucina ricca e coinvolgente.

Altro luogo suggestivo e davvero caratteristico dove poter gustare un pescato davvero freschissimo è il ristorante La Marina, a Cala Feola.
La cucina di Aniello e Gennaro, pescatori che deliziano i clienti con il proprio pescato giornaliero, è tra le più particolari e richieste dai turisti dell’isola, anche perché caratteristico è proprio il luogo informale, alla base di una scogliera su un piccolo porticciolo di uno dei più bei centri abitati dell’isola, Le Forna.

A Cala Feola si trova anche un altro ristorante, Il Pescatore, altra struttura che, oltre all’ottima cucina della proprietaria, offre agli ospiti la possibilità di godere di una vista sulla baia davvero suggestiva.

Tornando nei pressi del porto di Ponza, nella splendida località denominata Frontone, troviamo altri due ristoranti davvero caratteristici: da Gerardo e da Enzo al Frontone.

Gerardo Mazzella riesce a stupire i suoi clienti con una serie di piatti assolutamente prelibati, ricchi di sapori isolani ed appartenenti alla parte gastronomica dell’Associazione Culturale Cala Frontone, da egli stesso fondata, che rappresenta una autentica guida utile a ripercorrere le tradizioni dell’isola di Ponza, compresi i suoi sapori.

Enzo a Frontone, invece, è un ristorante incastonato fra gli scogli e la sua particolarità è che è raggiungibile solo via mare, con un gommone che accompagna gli ospiti dal porto al ristorante, facendo ammirare durante la navigazione la splendida baia di Frontone.
A pranzo la cucina è molto informale, ma di sera si rende davvero unica con le sue pietanze esclusivamente a base di pesce fresco.

Ritornando al porto di Ponza vi consigliamo un altro ristorante degno di nota: Ippocampo. Posizionato nel cuore della “piazzetta”, in centro, questo accogliente ristorante offre ai propri ospiti la prelibatezza dei sapori del mare ponzese, uniti all’unicità della pasta fatta in casa dalla cordiale e simpaticissima proprietaria, Santina, capace di deliziarvi anche con la sua gustosissima mousse al cioccolato e con altri dolci eccellenti.

Prenota la tua vacanza nella splendida isola di Ponza, goditi il suo splendido mare e delizia il tuo palato con la prelibata cucina ponzese.

Raggiungere Ponza è comodo e veloce grazie ai confortevoli aliscafi SNAV! Acquistate i vostri biglietti collegandovi al sito www.snav.it o contatta il nostro call-center al numero 081.4285555, dove i nostri operatori sapranno trovare la migliore soluzione per il tuo viaggio.

SNAV e Ferderalberghi Isole Eolie

SNAV e Federalberghi Isole Eolie stringono una nuova partnership per l’estate 2017 con il fine di incentivare i flussi turistici sulle tratte che collegano Napoli alle isole Eolie.

Grazie a questa partnership, i due attori si impegnano a ridurre i costi dei collegamenti in combinazione con il soggiorno presso uno degli alberghi dell’arcipelago eoliano e particolarmente privilegiati saranno i viaggiatori che prenoteranno in anticipo.

Il Comandante Raffaele Aiello, AD di SNAV, ha sottolineato quanto questa partnership avvantaggerà chi vuole visitare le isole Eolie. Lo sconto sul costo del viaggio sarà pari al 20% (supplementi esclusi) per coloro che acquisteranno il proprio biglietto entro il 30 giugno.

La prenotazione dovrà essere effettuata tramite il portale www.snav.it oppure  www.loveolie.com oppure contattando il call center SNAV allo 081 428 55 55, per usufruire dello sconto sarà necessario inserire il codice sconto rilasciato dalle strutture ricettive di Federalberghi che aderiscono all’iniziativa. Per chi prenota a partire dal 1° luglio 2017 lo sconto applicato, invece, sarà pari al 10% (esclusi i supplementi).

Da parte loro, gli albergatori associati a Federalberghi Isole Eolie (di seguito l’elenco http://bit.ly/2qucnFE ) riconosceranno ai clienti SNAV uno sconto del 15% per prenotazioni finalizzate entro il 30 giugno o per soggiorni settimanali, mentre per le prenotazioni a partire dall’1° luglio per soggiorni di almeno tre notti, lo sconto applicato sarà del 10%.

Visitare Salina, Lipari, Panarea, Vulcano e Stromboli diventa ancora più semplice e conveniente grazie alla partnership tra SNAV e Federalberghi Isole Eolie. C’è tempo solo fino al 30 giugno 2017 per usufruire della combinazione di sconti 20% sul viaggio e 15% sul soggiorno presso una delle belle isole eoliane.

Festeggia con SNAV!

Approfitta della promozione che SNAV ha riservato ai suoi clienti per il ponte del 2 giugno!

La tua estate sta già iniziando, ed il weekend del 2 giugno è l’ideale per concedersi una mini vacanza in una delle fantastiche mete SNAV.

Dal 1° al 4 giugno 2017 avrai la possibilità di acquistare biglietti per le destinazioni Croazia, isole Eolie, isole Pontine, Ischia e Procida, approfittando di uno sconto del 20%!

Proprio così! SNAV ti permette di poter risparmiare sull’acquisto dei titoli di viaggio per iniziare al meglio la tua estate in queste meravigliose località turistiche.

Approfittare della promozione è semplice e veloce! Potrai infatti collegarti al sito web www.snav.it e, con pochi e semplici clic, prenotare la tua vacanza per il weekend del 2 Giugno attraverso il nostro sistema di booking online.

Scegli la meta desiderata e selezionala, dopodiché ti basterà inserire il Codice di sblocco 02062017, quando richiesto, per ottenere lo sconto sull’acquisto dei biglietti.

I confortevoli Cruise Ferry SNAV ti permetteranno di raggiungere la meravigliosa Croazia e le sue incantevoli spiagge, viaggiando comodamente, ed avendo la possibilità di poter usufruire del servizio Ristorante di bordo, dove troverai i menù ideali per tutta la famiglia, dagli adulti ai neonati.

Le isole Eolie col proprio fascino mediterraneo, le Pontine con le loro acque cristalline e le meravigliose isole di Ischia e Procida con le loro baie caratteristiche ti aspettano per una vacanza da sogno!

I biglietti possono essere acquistati anche presso le biglietterie autorizzate, le agenzie di viaggio e, telefonicamente, al numero 081.428.55.55, dove gli operatori del nostro call center potranno darti tutte le informazioni necessarie su tutte le tratte servite da SNAV.

Il weekend del 2 Giugno ti aspetta per una splendida vacanza di inizio estate… parti con SNAV e approfitta della promozione sconto del 20%!

Corse dirette per Ischia

Anche quest’anno SNAV mette a disposizione dei propri clienti corse dirette da Napoli per Ischia, con destinazione al porto di Casamicciola e viceversa. Ogni giorno SNAV offre la possibilità di raggiungere la bella isola verde famosa per l’ospitalità, il buon cibo e l’incantevole paesaggio.

Dato l’arrivo della bella stagione e il naturale incremento dei turisti che desiderano raggiungere l’isola, attraverso l’ampliamento del numero delle corse possiamo consentire ai nostri clienti viaggi più confortevoli, veloci e sicuri. Inoltre, in questo modo desideriamo venire incontro alle esigenze di turisti, lavoratori e di studenti che tutti i giorni si spostano da Ischia verso la terraferma e viceversa.

La tratta diretta sarà attiva dal 03/06/2017 con i seguenti orari:

Napoli – Casamicciola

09.20

11.30

13.30

17.10

Casamicciola – Napoli

10.30

12.30

15.15

18.30

Pertanto, la tratta servita dagli aliscafi Napoli-Ischia SNAV diventa ancora più efficiente e in grado di rispondere alle esigenze di turisti, lavoratori e residenti dell’isola che hanno bisogno di un mezzo celere per spostarsi da Ischia a Napoli e viceversa.

In basso riportiamo tutti gli orari delle corse effettuate dagli aliscafi Napoli Ischia e Ischia – Napoli, con distinzione tra le corse dirette e le corse con scalo nell’isola di Procida, così da poter organizzare il viaggio negli orari più comodi.

Napoli – Casamicciola

Tipo di corsa

08.25

via Procida

09.20

diretta

11.30

diretta

12.30

via Procida

13.30

Diretta

16.20

via Procida

17.10

Diretta

19.00

via Procida

Casamicciola – Napoli

Tipo di corsa

07.10

via Procida

09.45

via Procida

10.30

Diretta

12.30

Diretta

13.50

via Procida

15.15

Diretta

17.40

via Procida

18.30

Diretta

Viaggiare da Napoli a Ischia e viceversa con SNAV diventa ancora più semplice e veloce.

Raggiungi anche tu “l’isola verde” con gli aliscafi per Ischia SNAV!