Pisak: un paradiso da scoprire

Pisak: un paradiso da scoprire

Nelle vicinanze di Spalato, a circa 40Km di distanza, è presente un piccolo paese di pescatori che merita sicuramente una visita: stiamo parlando di Pisak. Questa graziosa cittadina si contraddistingue per l’architettura che caratterizza la regione dalmata e per la posizione privilegiata, in quanto si trova a metà strada tra Omis e Makaraska, quindi in una delle zone rinomate per essere tra le più suggestive di tutta la costa. La parte più antica del paese si trova sul mare, nelle vicinanze del porto, quest’ultimo era un tempo il più importante della Riviera di Omis.

Pisak è famsa per le numerose spiagge di sabbia, ghiaia e rocce. Pisak, pertanto, si candida anche come destinazione ideale per chi viaggia con a seguito bambini, in quanto la presenza di spiagge sabbiose rende più semplice l’accesso al mare.  Oltre a godere di un’acqua limpida e cristallina, i turisti potranno praticare diversi sport acquatici e molte altre attività.  In particolare è possibile effettuare immersioni, noleggiare barche o praticare vela o windsurf.

Inoltre, in questa località è ideale per chi vuole vivere un soggiorno all’insegna del relax e della natura, lontano dai rumori e dallo stress cittadino. Numerosi sono i ristoranti e i bar dove godere di momenti di tranquillità e, naturalmente, delle squisite specialità gastronomiche locali. Da provare sono l’olio d’oliva e il vino rosso prodotti in zona.

Essendo vicino a Omis e Makarska non mancherà la possibilità di effettuare brevi spostamenti per visitare i luoghi di interesse delle due cittadine, nonché di approfittare dei divertimenti presenti sulla riviera come locali notturni e discoteche.

Per visitare la bella cittadina di Pisak e godere della tranquillità di questo luogo, scegli i traghetti Ancona-Spalato messi a disposizione da Snav. Prenota e acquista online il tuo titolo di viaggio e parti per le tue vacanze con la nostra compagnia di navigazione.

Porto Torres: la Leggenda di San Gavino

La città di Porto Torres vanta ben tre patroni: i santi Gavino, Proto e Gianuario. Di queste tre figure e del loro martirio ci riferiscono alcune fonti medioevali, che contribuiscono a creare la leggenda. Dei  tre santi possiamo dire che sono vissuti sotto l’epoca dell’imperatore Diocleziano, quando Barbaro era preside della Corsica e della Sardegna. In quei tempi l’imperatore aveva emanato un editto che condannava a morte chi rinnegava la vecchia fede a favore del Cristianesimo.

Anche se minacciati di morte da Barbaro,  Gavino, Proto e Gianuario non abiurarono, accettando così il martirio. Secondo un’altra fonte, invece, Proto era un sacerdote, mentre Genuario un diacono, entrambi furono imprigionati da Barbaro a causa delle loro predicazioni. Nonostante le lusighe di Barbaro i due non rinnegarono mai la fede per cui furono consegnati a un soldato di nome Gavino. Quest’ultimo commosso dalla loro fede e illuminato dallo Spirito Santo, li lasciò andare, subendo egli stesso il martirio per primo. In un secondo momento Proto e Gianuario ritornati in città vennero arrestati e giustiziati nello stesso luogo in cui era morto Gavino.

Il luogo dove i tre martiri furono seppelliti era situato nei pressi del lungomare di Balai, dove sorge una piccola chiesa bianca con una in cima una croce di ferro. La chiesa è chiamata San Gavino  a Mare e durante la Festha Manna, il 3 maggio, i simulacri lignei dei tre santi sono portati in processione dalla Basilica di San Gavino alla chiesa di Balai, che resta aperta al pubblico fino alla festività della Pentecoste.

Inoltre, segnaliamo anche che nei dintorni della chiesa è presente una caverna ipogea, che, secondo la leggenda,  fu il primo sepolcro dei tre martiri. I resti dei tre santi, in seguito furono trasferiti nella cripta presso la Basilica di San Gavino.

Anche circa la costruzione di quest’ultimo edificio è presente una suggestiva leggenda. La Basilica di San Gavino fu voluta da Comita Re e Giudice di Torres. Quest’ultimo era ammalato di lebbra e una notte sognò San Gavino, il quale in cambio della guarigione chiese che fosse data una degna sepoltura al suo corpo e quello dei suoi compagni . Pertanto, Comita, fece costruire la basilica e la cripta presso il Monte Agnellu. Una volta rinvenute le spoglie dei tre santi furono trasferite nella cripta come promesso.

La Basilica di San Gavino è ritenuta uno dei monumenti più importanti della città ed è l’edificio in stile romanico più imponente di tutta la Sardegna. La zona adiacente alla basilica, tutt’oggi rappresenta una delle mete archeologiche più interessanti di tutta la regione, grazie alla presenza di diversi reperti.

Per approfondire i misteri relativi alla leggenda di San Gavino e scoprire i luoghi della storia prenota il tuo viaggio in Sardegna. Collegandoti al sito www.snav.it potrai acquistare, comodamente online, i tuoi biglietti per i traghetti Genova- Porto Torres.

Ischia: Andar per cantine 2016

Dal 18 al 25 settembre 2016 si terrà a Ischia l’evento “Andar per Cantine 2016”. La manifestazione, arrivata quest’anno alla sua IX edizione, è organizzata dalla ProLoco Panza dell’isola di Ischia, in collaborazione con UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco Italia), la Regione Campania, la Provincia e il Comune di Forio.

Scopo di queste giornate dedicate al patrimonio enologico ischitano è offrire la possibilità di conoscere la tradizione dell’isola che riguarda la produzione del vino e non solo.

Ciò che si vuole proporre a coloro che prenderanno parte alla manifestazione è un itinerario storico-culturale che si articola attraverso la visita alle cantine più antiche dell’isola. Queste ultime saranno raggiunte con trasferimenti effettuati da navette o attraverso escursioni a piedi, tra sentieri che si snodano tra il tufo e la macchia mediterranea. I percorsi offerti sono 9 e si svolgeranno in diverse giornate. Per prendere parte a ogni itinerario è necessaria la prenotazione.

Non mancheranno momenti in cui si potrà assistere alla vendemmia, con la possibilità di assaporare le deliziose specialità tipiche locali. L’evento, pertanto, costituisce un modo per gli Ischitani di riappropriarsi della propria storia e delle proprie radici, mentre per i turisti è possibile scoprire le tradizioni e il profilo più autentico dell’isola attraverso chi ne coltiva le eccellenze. Per maggiori informazioni sugli itinerari o per prenotare è possibile contattare il numero telefonico 081 90 84 36, oppure visitare il sito dedicato alla manifestazione.

Infine, ricordiamo che per raggiungere l’isola d’Ischia con partenze da Napoli e arrivo al porto di Casamicciola, potrai scegliere i collegamenti offerti da Snav. I nostri aliscafi Napoli-Ischia ti consentiranno di raggiungere l’isola verde con una breve traversata. Visita il sito e acquista online il tuo biglietto su www.snav.it oppure contatta il call center al numero 081 428 55 55.

Barcellona: Festival della Mercè

Il Festival della Mercè a Barcellona è uno degli eventi più importanti in città. Quest’ultimo ci offre un esempio delle tradizioni, usi e costumi catalani. La festa patronale dedicata alla Madonna della Mercede dura circa 4 o 5 giorni e si tiene dal 22 al 25 settembre. La città si riempie di luci, feste ed eventi che coinvolgono tutti i quartieri della città.

Dato che ogni angolo di Barcellona pullula di gente e durante i giorni di festa si svolgono diverse parate è sconsigliato noleggiare un’auto, soprattutto per visitare il centro cittadino. Meglio muoversi a piedi e godersi il clima allegro e spensierato che si respira in città.

Correfocs - Festival della Mercè BarcellonaTra gli eventi più spettacolari che si svolgono durante il Festival della Mercè ci sono i fuochi di artificio e i Correfoc. Questi ultimi sono “draghi sputafuoco”, e non sono semplici figure da parata! Dalle bocche dei draghi fuoriescono petardi e scintille, per cui chi desidera assistere a questa spettacolare manifestazione deve vestire in maniera adeguata, scegliendo tessuti non infiammabili e proteggendo testa e viso, proprio perché le scintille possono raggiungere anche gli astanti.

Generalmente si svolgono due tipi di Correfoc: uno più tranquillo per fare in modo che anche i bambini possano parteciparvi e un altro destinato agli adulti, che si svolge più tardi, ed è sicuramente più movimentato. Il Correfoc si svolge attorno Via Laietana. Il corteo dei draghi viene aperto e chiuso dai “Diavoli del Correfoc”, questi ultimi, oltre al vestito tradizionale, si contraddistinguono perché percorrono le strade con petardi e fuochi di artificio in mano, che oscillano all’aria, con delle armi particolari.

Castellers - Torri Umane BarcellonaAltro evento altrettanto spettacolare è costituito dalle Castellers o Torri Umane. Per vedere questo evento bisogna recarsi in Plaça de Sant Jaume. La manifestazione si svolge di mattina e per assistervi è consigliabile arrivare presto, perché la piazza in questa occasione si riempie con migliaia di persone. Le Castellers sono vere e proprie torri umani. La realizzazione della torre richiede molto allenamento e una grande intesa tra i componenti, per non mettere a rischio coloro che costituiscono i vertici della torre. Questi castelli umani  simboleggiano “l’unione fa la forza” e sono tra le attrazioni da non perdere durante il Festival della Mercè.

Un altro momento suggestivo, apprezzato anche dai bambini, è la Sfilata dei Giganti. Anche per vedere i Gigantes bisogna recarsi in Plaça St Jaume. I giganti hanno l’aspetto di re e regine e dei nobili, che frequentavano la corte reale,  il loro incedere è sottolineato dal ritmo dei tamburi. I giganti volteggiano tra la folla per farsi ammirare in tutta la loro maestosità, lasciando stupefatti grandi e piccini.

Sempre a Plaça St Jaume, la sera si svolgono delle proiezioni. Le immagini si possono ammirare sulla facciata di uno degli edifici della piazza. Lo spettacolo si tiene più di una volta, ogni sera del Festival. Le sorprese non finiscono qui! Durante il Festival della Mercè si esibiscono artisti di strada e si svolgono spettacoli di musica e spettacoli teatrali in tutta la città.

Per assistere ai meravigliosi eventi che si svolgono durante il Festival della Mercè, scegli i traghetti Genova-Barcellona. Vivi le emozioni di una manifestazione unica: visita Barcellona!

Snav al Salone del Camper 2016

SNAV sarà presente al Salone del Camper 2016. La manifestazione si terrà a Parma presso il Quartiere Fieristico, situato in viale delle Esposizioni 393A. L’evento, in programma dal 10 al 18 settembre 2016, è la più importante manifestazione europea in ambito caravanning e turismo en plein air.

Prenderanno parte al Salone i più importanti produttori europei di veicoli ricreazionali, insieme alle aziende leader nel settore della componentistica e dell’accessoristica. Presso la fiera saranno visionabili le ultime novità provenienti dal mondo delle attrezzature per il campeggio. Da non perdere una sezione dedicata al turismo, ideata per offrire ai partecipanti nuovi spunti e interessanti consigli per guidare esperti e nuovi estimatori del turismo all’aria aperta alla ricerca di nuove idee, per creare un’esperienza di viaggio indimenticabile.

Durante il Salone del Camper si svolgeranno anche incontri tra le aziende e i visitatori, convegni dedicati al turismo, all’enogastronomia e agli itinerari da percorrere. Saranno inoltre previsti eventi serali con spettacoli di intrattenimento e ristorazione.

SNAV parteciperà alla manifestazione con un desk informativo situato presso il Padiglione 2 Stand J 055.  A tal proposito, in occasione dell’evento, SNAV lancerà la Promo Croazia Salone del Camper, valida dal 10/09 fino al 24/10 con Camper FREE (supplementi esclusi). Basterà recarsi presso il punto SNAV in fiera e ricevere il codice promo.

Per maggiori informazioni sulla promozione è possibile contattare il call center SNAV al numero 081 42 85 555 oppure visitare il sito all’indirizzo www.snav.it.

Da anni, SNAV è un punto di riferimento per chi vuole raggiungere in camper le mete turistiche più belle del Mediterraneo. I collegamenti con la Croazia sono effettuati con i Cruise Ferries, dotati di tutti i comfort e di numerosi servizi di bordo.

Le partenze giornaliere dal porto di Ancona approdano a Spalato, una delle città più affascinanti della regione dalmata, dalla quale si possono raggiungere numerose strutture ricettive dedicate al turismo en plein air.

La Croazia, infatti, è una meta particolarmente privilegiata da questo punto di vista, vista la presenza di numerose aree destinate ai campeggiatori e villaggi, questi ultimi dotati anche di piazzole di sosta per camper. Il clima mite e salubre, inoltre, rappresenta un ulteriore punto di forza che rende questo Paese godibile anche nel periodo autunnale. Sono molte le località che si possono visitare per intraprendere escursioni in montagna, mentre in altre è possibile, anche durante l’inizio dell’autunno, godere del mare e delle belle spiagge croate.

Inoltre, la Promo Croazia Salone del Camper dedicata ai visitatori del Salone, darà l’occasione di scoprire la Croazia in un periodo particolarmente favorevole, in quanto durante l’autunno si svolgono eventi, sagre e manifestazioni che possono rappresentare un’ulteriore attrattiva per chi vuole regalarsi un soggiorno in questa splendida terra.

#CroatiaFullofLife

Hvar: la baia di Basina

La baia di Basina è tra le più belle attrazioni dell’isola di Hvar. La baia è situata nella parte nord-est dell’isola e si trova a pochi chilometri da Jelsa e Stari Grad, ed è raggiungibile con brevi spostamenti anche dalla cittadina di Vrboska.

La baia si trova in n contesto molto suggestivo, in quanto è completamente immersa in un fitto bosco di pini e circondata da campi di ulivi, vite e lavanda. In questo contesto, dove la natura regna sovrana, si estende un mare incontaminato e dalle acque cristalline.

I fondali ospitano diversi tipi di pesci e numerose specie di conchiglie, per cui questo è un luogo ideale anche per chi vuole praticare immersioni e snorkeling. La brezza estiva, che caratterizza la spiaggia, fatta per lo più di ciottoli, rendono questo luogo piacevole anche nelle giornate più calde. Inoltre, il mare, in questo tratto, è quasi sempre poco mosso, una caratteristica che rende questa località ideale anche per vacanze con tutta la famiglia.

La baia di Basina, proprio per le sue caratteristiche è un luogo particolarmente adatto a chi cerca pace e tranquillità. In questa località si possono anche trovare appartamenti in fitto, per il periodo estivo, situati proprio a pochi passi dalla spiaggia. Nei dintorni sono presenti pochi negozi e alcuni ristoranti, dove godere delle prelibate ricette della cucina dalmata.

La baia di Basina è uno dei luoghi che meritano una visita, se si trascorre un soggiorno sull’isola di Hvar. Inoltre, se si cerca un luogo tranquillo per trascorrere le proprie vacanze questa località è l’ideale per chi vuole staccare dalla routine e dal caos cittadino, per ritrovarsi in un vero e proprio paradiso della natura.

L’isola di Hvar con i suoi paesaggi incontaminati e la bellezza del mare è ormai una meta che ogni anno attira le preferenze di tantissimi turisti. Visitare quest’angolo della Croazia offrirà sicuramente emozioni uniche e indimenticabili a qualsiasi viaggiatore.

Palermo Food Fest 2016

 

Il primo weekend di settembre a Palermo inizia all’insegna del gusto! Sabato 3 settembre, infatti, prenderà il via il Palermo Food Fest che si terrà presso la Fiera del Mediterraneo. La manifestazione durerà nove giorni e si concluderà domenica 11 settembre 2016.

Il Festival rappresenta un’ulteriore occasione per celebrare il cibo di strada siciliano, le eccellenze della cultura gastronomica mediterranea, ma non solo, in quanto attraverso laboratori di degustazione e stand propone anche un excursus che ha come protagonista la cucina internazionale.

In particolare, quest’anno la manifestazione si arricchirà del contribuito offerto da ristoratori e chef provenienti dal Sud America, che offriranno ai partecipanti la loro idea di cucina e i piatti tipici della tradizione sudamericana.

Il Palermo Food Fest, in più, è tappa del Cous Cous in tour. Quest’ultimo è un evento itinerante, che girerà tutta l’Italia, con lo scopo di far conoscere la ricca tradizione del cous cous e delle sue principali varianti, tra cui spicca quella siciliana, che ha arricchito la ricetta tradizionale araba con i sapori e profumi dell’isola.

L’ingresso al Palermo Food Fest è gratuito. L’ingresso dei partecipanti è previsto dalla Porta Sud, sita in Pizza Generale Cascino. Il Festival si svolgerà dal lunedì al sabato dalle 17 alle 24, mentre la domenica l’orario di apertura è previsto dalla mattina alle 10.30, fino alle ore 24.

Oltre al buon cibo e alle degustazioni, i partecipanti avranno a disposizione il “villaggio dello shopping”. Infine, le serate del Festival saranno caratterizzate da momenti di intrattenimento e di spettacoli musicali. Tra gli artisti che si esibiranno durante la manifestazione ci sono Enrico Ruggeri, Sal Da Vinci, Moreno i Dear Jack e molti altri ancora.

Se stai pensando a un weekend a Palermo, prenota su www.snav.it il tuo biglietto. Potrai scegliere tra le tratte servite dai traghetti Genova-Palermo e Napoli-Palermo. Scopri tutti i dettagli sul sito e prenota comodamente online il tuo titolo di viaggio.