Napoli: il Maggio dei Monumenti 2016

Napoli: il Maggio dei Monumenti 2016

 

Il Maggio del Monumenti 2016 a Napoli si preannuncia particolarmente interessante per chi ama l’arte, la musica e la sensibilità culturale del Settecento. Quest’anno la manifestazione è dedicata a re Carlo di Borbone di cui ricorrono i trecento anni dalla nascita. Allo stesso tempo diversi spettacoli saranno dedicati al genio musicale di Giovanni Paisiello, per ricordare i duecento anni dalla morte.

Come sempre gli eventi sono stati organizzati e programmati grazie alla collaborazione tra gli enti di alta cultura cittadina e il Comune. Oltre all’Accademia di Belle Arti sono stati coinvolti il Teatro San Carlo, il Polo Museale della Campania, il Museo di Capodimonte, il Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella e la Biblioteca Nazionale.

Inoltre, sono state protagoniste dell’organizzazione altre realtà culturali importanti tra cui la Fondazione Centro di Musica Antica Pietà dei Turchini, l’Associazione Progetto Museo e molte altre ancora. Per la città saranno attivati diversi percorsi tematici e centinaia di visite guidate, che porteranno i partecipanti a scoprire i luoghi di Carlo di Borbone e quelli della Musica del Settecento.

Oltre agli spettacoli e alle visite guidate, sono previsti anche reading, cortei storici, gli itinerari vichiani ed eventi non tematici. Per visionare l’intero programma del Maggio dei monumenti a Napoli 2016 clicca qui.

Inoltre, è stata potenziata l’offerta turistica per consentire a tutti i visitatori vivere la città in tutta la sua bellezza e ricchezza di attrazioni. Particolare attenzione è mostrata per chi viaggia con la famiglia, come dimostra il progetto “Napoli 4 families” che ha lo scopo di offrire alle famiglie e soprattutto ai più piccoli eventi e attività adeguate alle diverse fasce d’età. Così anche chi viaggia con i propri figli potrà prendere parte a tour musicali, tour gastronomici, itinerari artistici e culturali adatti a tutta la famiglia.

Per chi vuole seguire gli eventi in programma durante la manifestazione partenopea e per tutti i turisti che approfittano di quest’occasione per visitare le meravigliose isole del Golfo, Snav mette a disposizione collegamenti quotidiani con aliscafi per Ischia, Capri e Procida. Per saperne di più visita il nostro sito www.snav.it!

Snav al Comicon 2016: ancora aperte le operazioni di voto per il Selfie Box

Il Selfie Box di Snav conquista anche il Comicon 2016! La fiera del fumetto, che si è tenuta a Napoli dal 22 al 25 aprile presso la Mostra d’Oltremare, ha riunito appassionati di fumetti, videogiochi, cinema, serie tv e giochi. Immancabili i Cosplayers, che per una giornata si sono trasformati in eroi, antieroi e principesse, oppure hanno vestito i panni dei protagonisti di manga e videogame.

La manifestazione anche quest’anno ha riscosso un notevole successo: noi di Snav, ancora una volta, abbiamo partecipato in qualità di sponsor, mettendo a disposizione il Selfie Box, con il quale abbiano scattato, stampato su carta fotografica e regalato circa 1000 foto al giorno.

Il bilancio che possiamo fare di questa esperienza è estremamente positivo, siamo molto soddisfatti dell’apprezzamento mostrato dai partecipanti e Cosplayer, che hanno sfoggiato tutto il loro entusiasmo e la loro inventiva, prendendo parte a questa sfida all’ultimo selfie, per poter vincere un viaggio con Snav!

Qui potete trovare i 3 album con le foto scattate con il Selfie Box durante il Comicon:

COMICON 23/04/2016 

COMICON 24/04/2016 

COMICON 25/04/2016 

Approfittiamo di quest’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno visitato il nostro stand e hanno scattato una foto al Selfie Box, portando a casa un ricordo tangibile di questa bellissima manifestazione e vi ricordiamo che le operazioni di voto sono ancora aperte, c’è tempo fino al 30/04 per vincere un viaggio con Snav, verso la Croazia, le Isole Eolie, Ponza, Ventotene e l’isola di Hvar.

Se non l’hai ancora fatto, cerca la tua foto, inserisci il tag con il tuo nome e fatti votare!

And the winner is… il nome del vincitore verrà reso pubblico lunedì 2 maggio e colui o colei che si aggiudicherà il premio sarà contattato/a attraverso la pagina Facebook di Snav.

Che cosa aspetti? Cerca e tagga la tua foto, fatti votare e vinci un viaggio con Snav!

Biscotti e dolci eoliani: specialità da non perdere!

Le Eolie sono conosciute per i paesaggi incontaminati, l’imponenza di Vulcano e Stromboli, la vita notturna di Lipari e Panarea e la bellezza delle spiagge di Salina. Un altro motivo per cui questo complesso di isole è ben noto ai turisti è rappresentato dalle bontà gastronomiche. Da non perdere sono i biscotti eoliani, alcuni dei quali sono ideali da inzuppare nella Malvasia a fine pasto oppure da consumare per una dolce merenda. Vediamo quali sono le specialità tipiche che caratterizzano le isole Eolie.

Sesamini

Un impasto semplice di farina 00, uova, zucchero, vaniglia e margarina, danno vita ai Sesamini. Questi ultimi sono biscotti profumati all’arancia e cosparsi di semi di sesamo. Si servono a fine pasto accompagnati, naturalmente, da un bicchierino di Malvasia, rappresentano un piccolo piacere da non perdere.

Spicchiedda

I Spicchiedda sono i biscotti delle grandi occasioni. La tradizione vuole che questi biscotti siano nati a Filicudi, ma diffusi anche nelle altre isole. Gli Spicchiedda si preparano ogni volta che c’è festa in una famiglia. La loro preparazione è molto semplice, in quanto richiedono pochi ingredienti come farina 00, zucchero, cannella, mandorle e  vino cotto. La forma ricorda una spirale, mentre il colore è bruno e la consistenza croccante. A differenza degli ingredienti utilizzati, molto semplici, il loro sapore è intenso e raffinato. Assaggiando gli Spicchiedda si potrà scoprire il sapore che gli eoliani danno alle grande occasioni.

Piparelli

Una specialità di Panarea, così potremo definire i dolcissimi Pipparelli. Questi biscottini sono realizzati a base di zucchero mandorle e miele, aromatizzati con i chiodi di garofano, ideali dopo una lunga passeggiata o per coronare un fine pasto. Il sapore dei Pipparelli, inoltre, si abbina perfettamente a quello della Malvasia e diventano ancora più buoni se li inzuppate in un bicchierino del tipico liquore eoliano.

Nacatuli e Cassatieddi

Questi biscotti sono legati al periodo delle feste. In particolare, i Nacatuli si preparano durante il periodo natalizio e si caratterizzano per il sapore delicato, dato dal ripieno composto da mandorle, zucchero, cannella e mandarino, racchiuso in sfoglie realizzate con farina, uova e strutto e aromatizzati alla Malvasia. I Cassatieddi, invece, si preparano principalmente a Pasqua. I biscotti sono fatti con farina, uova, zucchero e strutto, mentre il ripieno si compone di uva passa e frutta secca come mandorle e noci e aromatizzate alla cannella.

Infine, chiudiamo la nostra rassegna con alcuni deliziosi dolci, meno conosciuti rispetto alla tipica cassata oppure al delizioso cannolo. Parliamo dei Giggi e del Pasticciotto alla zucca.

Giggi

Se vi capita di osservare nella vetrina del pasticcere dei dolci di forma sferica, probabilmente vi trovate in presenza degli ottimi Giggi. Questi ultimi sono realizzati con un impasto che viene fritto e poi ricoperto da una glassa di vino cotto e zucchero.

Pasticciotto alla zucca

I pasticciotti di zucca hanno un gusto molto delicato. Il pasticciotto si caratterizza per un impasto elastico steso in sottilissime sfoglie che racchiudono un ripieno a base di marmellata di zucca. La forma richiama quella di un bombolotto ripieno. Anche quest’ultimo dolce è assolutamente irresistibile per chi desidera provare una specialità tipica del luogo.

Per assaporare la bontà dei biscotti e i dolci appena citati, quest’estate prenota il tuo biglietto a bordo degli aliscafi per le isole Eolie di Snav. Con una traversata comoda e veloce potrai raggiungere da Napoli, l’isola di Lipari, Panare, Salina, Stromboli e Vulcano.

 

 

 

Educational Snav: emozioni, entusiasmo e passione per il viaggio

 

Il 18 aprile 2016 si è concluso l’Educational Snav in Croazia e Bosnia ed Erzegovina, evento dedicato alle agenzie di viaggio e operatori del settore turistico. Hanno accolto con entusiasmo il nostro invito oltre 200 partecipanti, che hanno potuto approfondire la conoscenza della nostra compagnia di navigazione, dei servizi di bordo e della nostra filosofia di viaggio, ottenendo un’esperienza diretta dell’offerta turistica per la Croazia e Medjugorje : un pacchetto completo che abbraccia divertimento, storia, cultura e anche spiritualità.

Un sentito “grazie” va ai nostri partner Uniline e Le Grand Bleu Tours, che hanno organizzato le escursioni rispettivamente a Spalato, Sibenik e Medjugorje. Il primo itinerario, che comprendeva per l’appunto Spalato e Sibenik, aveva lo scopo di far conoscere agli agenti di viaggio l’offerta ricettiva a partire dagli alberghi, senza escludere locali, spiagge e le attrazioni turistiche principali.

Il secondo itinerario per Medjugorje, invece, ha avuto lo scopo di far vivere in prima persona il percorso effettuato dai pellegrini che visitano questa importante meta del Culto Mariano. Oltre alla visita alla collina delle Apparizioni e al Santuario di San Giacomo, i partecipanti hanno preso visione delle strutture ricettive e dei servizi presenti in città.

L’Educational ha rappresentato un modo per far conoscere agli agenti di viaggio tutta l’ospitalità e l’accoglienza che Snav riserva ai suoi viaggiatori. A bordo del nostro Cruise Ferry sono stati organizzati tanti momenti di condivisione, divertimento e gusto, attraverso i party che hanno animato le tre serate dell’evento. Notevole successo è stato riscosso dal Selfie Box, con cui sono stati fatti circa 300 scatti, tutti condivisi sulla nostra pagina Facebook e disponibili qui.

L’Educational è stato un momento assolutamente unico e utile per stringere nuove sinergie, per promuovere e far conoscere Snav e i suoi prodotti. Ringraziamo il dott. Branko Curic, Direttore dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia, che ha presentato in anteprima la nuova campagna promozionale “Croazia Piena di Vita”  e tutti coloro che hanno partecipato con entusiasmo e hanno accolto il nostro invito, intravedendo nell’evento un’importante occasione di formazione.

Un ringraziamento speciale va  a tutto il personale di bordo, all’ufficio Commerciale e all’ufficio Hospitality Snav, per l’ottima organizzazione, che è stata alla base del successo di questo Educational.

“È solo grazie a una grande squadra che si possono ottenere risultati importanti: per questo motivo, noi di Snav lavoriamo sempre con passione e determinazione per offrire un’idea di viaggio che sia al passo con i tempi.”

 

Brusje e la lavanda: i segreti dell’isola di Hvar

 

Brusje è un villaggio che si trova a 6 chilometri dalla città di Hvar. Percorrendo l’antica strada si arriva a questa pittoresca località sorta nel XVI secolo. Avvicinandosi alla cittadina si possono notare le rovine delle ville che nei tempi passati ospitavano le famiglie nobili del luogo. L’insediamento si caratterizza per le case in pietra e i rustici che danno vita a un armonico complesso architettonico.

Gli abitanti di Brusje vivevano principalmente di pastorizia e agricoltura. Oggi la cittadina è conosciuta per la produzione di alcuni dei prodotti tipici più famosi dell’isola di Hvar: la lavanda e il rosmarino, dai quali si ricavano oli essenziali e diversi preparati.

La lavanda, in particolare, è utilizzata per elaborare anche diversi prodotti che i turisti acquistano come souvenir. Tra questi ultimi ci sono i classici sacchetti profuma-biancheria, che racchiudono i fiori essiccati e che possono essere utilizzati per profumare cassetti e armadi. Questo tipo di articolo si trova un po’ in tutti i mercatini di artigianato dell’isola.

La lavanda, naturalmente, è utilizzata anche per la produzione di saponi, profumi  e colonie, ideali da portare a casa sia come souvenir che come regalo per i propri cari. Inoltre, a Brusje si possono acquistare anche i semi di lavanda, se desiderate portare a casa tutto il profumo e il colore intenso di questa versatile essenza vegetale.

Molto apprezzati sono anche gli oli essenziali a base di lavanda, ai quali vengono riconosciute diverse proprietà benefiche curative. In particolare, all’olio essenziale di lavanda si associano proprietà calmanti, antidepressive e cicatrizzanti. Utilizzato anche per lenire i disturbi dei più piccini, l’olio essenziale di lavanda ben si presta per effettuare massaggi oppure da utilizzare qualche goccia nel bagnetto.

Infine, la cittadina di Brusje è anche nota per i tipici liquori alla lavanda, che costituiscono uno dei prodotti di punta della zona. La lavanda la si ritrova anche nel miele. Quest’ultimo si contraddistingue per il colore chiaro e il gusto piacevolmente aromatico.

Se vuoi assistere allo spettacolo offerto dai campi di lavanda in fiore, luglio è il mese ideale per visitare l’isola di Hvar. Prenota subito il tuo biglietto e scegli i traghetti per Hvar messi a disposizione da Snav. Sali a bordo e parti alla scoperta dell’isola di Hvar con noi!

Educational Snav: alla scoperta della Croazia

 

Dal 15 al 18 aprile 2016 Snav darà la possibilità agli operatori del settore turistico di approfondire, tramite un’esperienza diretta, la conoscenza di alcune mete turistiche della Croazia: Medjugorje, Spalato e Sibenik.

Il meeting point è stato fissato per venerdì 15 alle 18.00 presso la Stazione Marittima – Box 8 Via Einaudi – check-in / imbarco ad Ancona. I partecipanti potranno avere un primo saggio dei servizi di bordo per i quali la nostra compagnia di navigazione è rinomata. Dopo un drink di benvenuto presso il lounge bar “Albatros” e la partenza della nave, seguirà la presentazione commerciale Snav & Le grand bleu tours. Dopo questo primo incontro si terrà il Dinner Party sempre presso il lounge bar “Albatros” La prima giornata dell’Educational si concluderà quindi con uno spettacolo di intrattenimento con piano bar e animazione.

Sabato 16 la giornata avrà inizio con la colazione presso il ristorante self service. Alle 7.00 è previsto l’arrivo a Spalato. I partecipanti, divisi in due gruppi, effettueranno escursioni programmate. Il gruppo contrassegnato dal braccialetto rosso visiterà Medjugorje. La visita alla città simbolo del culto mariano è a cura del tour operator “Legrandbleutours “.

L’arrivo presso Medjugorje è previsto fra le 10.30 e le 11.00; ci sarà l’incontro con una guida autorizzata, a cui seguirà la partecipazione facoltativa alla Santa Messa al Santuario di San Giacomo. Il pranzo è previsto presso una struttura 3/4 stelle. In giornata è in programma la salita sul monte Podbrdo (detto anche “Collina delle Apparizioni”), il luogo in cui i veggenti di Medjugorje ebbero le prime apparizioni. Il pomeriggio proseguirà con la visita alle strutture e con del tempo libero per fare shopping, così da conoscere meglio l’offerta commerciale del posto.

Il gruppo contrassegnato con il braccialetto verde, invece, sarà impegnato nella visita delle città di Sibenik e Spalato. L’itinerario è stato curato dal Tour Operator “Uniline”, grazie al quale sarà possibile approfondire informazioni inerenti alberghi, spiagge, aree wellnes e locali. Il rientro a bordo per i gruppi è previsto nel tardo pomeriggio. Una volta ritornati sulla nave si procederà alla visita di quest’ultima, per scoprirne tutti i servizi e comfort offerti.

Dopo il Dinner Party che si svolgerà presso il nostro lounge bar “Albatros”, si terrà l’incontro “Welcome in Croazia”, con la partecipazione del Dott. Branko Curic, Ente Croato Italia, a cui seguirà la presentazione dei partner “Uniline” Travel Company e Travel Software. Al termine, saranno estratti ricchi premi per le Agenzie partecipanti. La serata proseguirà con musica, balli e tanto divertimento.

Domenica 17, invece, i gruppi saranno impegnati nuovamente con le escursioni e, rispettivamente, il gruppo contrassegnato dal braccialetto rosso visiterà Sibenik e Spalato, mentre il gruppo con il braccialetto verde si dirigerà verso Medjugorie. La giornata si concluderà con il Dinner Party presso il lounge bar “Albatros” e intrattenimento con pianobar e animazione. E mentre i partecipanti si godranno l’ultima serata a bordo, la nave prenderà il largo per fare ritorno in Italia. Il rientro è previsto per le 7.00 di lunedì 18.

L’Educational Snav ha lo scopo di far conoscere ai partecipanti l’offerta turistica per la Croazia, che si presenta quanto mai variegata e ricca di possibilità. Il processo formativo dei partecipanti avviene attraverso l’esperienza diretta, così da offrire agli operatori del settore turistico la possibilità di elaborare proposte di viaggio di diversa tipologia e per un diverso tipo di cliente.

Inoltre, in occasione della tre giorni sarà possibile conoscere nel dettaglio i servizi di bordo offerti da Snav: pernottamento in cabine comode e spaziose, ristorazione di alta qualità e tante proposte di intrattenimento.

Sempre più clienti, infatti, scelgono soluzioni personalizzate per i loro viaggi. Questo significa che la differenza, in termini di competitività, è data proprio dai servizi. In tal senso, sulle navi Snav sarà possibile godere di un’ospitalità impeccabile che mette sempre al centro il passeggero, offrendo la possibilità di rendere il viaggio stesso un’esperienza da ricordare.

Le spiagge più belle di Ventotene

Ventotene è un paradiso per quanti desiderano trascorrere le proprie vacanze in un luogo lontano dal mondo, dove trascorrere il tempo all’insegna del relax, godendosi la bellezza della natura, che sull’isola regna incontrastata. Gli amanti del turismo balneare potranno indugiare sulle spiagge ventotenesi godendosi la tranquillità delle suggestive calette.

Ma quali sono le spiagge più belle di Ventotene? Sull’isola sono presenti sia spiagge di sabbia o di scogli, raggiungibili via terra, mentre altre cale sono, invece, raggiungibili solo via mare, ma tuttavia meritano una visita, perché situate in contesti assolutamente suggestivi e unici. Vediamo nel dettaglio quali sono le spiagge più belle di Ventotene.

Cala Nave

Cala Nave si contraddistingue per le acque cristalline e trasparenti. La sabbia dai riflessi bronzati ha una consistenza molto fine. Il panorama che si gode da questa spiaggia è davvero unico, in quanto, di fronte si può ammirare la sagoma dell’isola di Santo Stefano. Altro punto di forza di questa location è che si trova nei pressi del centro storico dell’isola, mentre nei dintorni sono presenti ristoranti e locali di diversa tipologia. Cala Nave si può raggiungere a piedi ed è adatta anche a famiglie con bambini, vista anche la presenza di lidi attrezzati.

Cala Rossano

Più piccola di Cala Nave, ma non meno bella, è Cala Rossano. Questa spiaggia ha un valore paesaggistico abbastanza importante, infatti, è inserita nel programma di tutela del Parco Marino di Ventotene. La spiaggia si contraddistingue per la sabbia fine e i colori tenui. Il mare, nonostante la vicinanza al porto, si presenta molto limpido e trasparente. Anche qui sono presenti servizi ad hoc per i turisti.

Al Faro

Questo luogo è particolarmente amato da chi, al contrario non preferisce la sabbia. Dalla zona del Faro, a sud di Porto Nicola, è possibile accedere al mare dagli scogli. Inoltre, i bagnanti possono affittare lettini e sdraio e godersi la propria giornata al mare in questo posto molto suggestivo, dal quale si può ammirare anche uno dei più bei tramonti dell’isola.

Come abbiamo detto all’inizio ci sono spiagge raggiungibili via terra e altre, solo via mare. Se vi spostate in barca o partecipate a un tour organizzato dell’isola, queste sono le mete che non possono essere trascurate.

Cala Battaglia

Cala Battaglia in precedenza era raggiungibile dalla terraferma, ma a oggi, invece è possibile arrivarci solo via mare, in quanto il sentiero non è più percorribile. Una volta arrivati in questo posto è possibile ammirare il Porticciolo Romano, che rappresenta uno degli approdi più sicuri dell’isola, nonché può considerarsi un simbolo della grande abilità ingegneristica dei Romani. Qui si può nuotare tra acque verde smeraldo e prendere il sole su una spiaggia dalla sabbia scura.

Le Sconciglie

Luogo particolarmente adatto a chi fa immersione, le Sconciglie è un luogo legato al mito di Ulisse. Si pensa che in questo punto l’eroe di Itaca sia stato tentato dal canto melodioso delle sirene. Oggi la località è frequentata in particolar modo da tutti gli appassionati di diving che immergendosi nella secca compresa fra gli scogli possono ammirarne la bellezza del fondale e la vita marina.

Punta Pascone

Questa è una delle località meno conosciute, tuttavia molto apprezzata da chi pratica diving. Immergendosi nei pressi della secca si possono raggiungere i 300 metri di profondità. I fondali sono molto ricchi di fauna e di flora. Meraviglioso è il colpo d’occhio che si può avere della costa e del paesaggio ventotenese che non smette mai di conquistare con il suo fascino tutti i turisti.

Punta Eolo

Chiudiamo la nostra rassegna con Punta Eolo, una delle località più rinomate dell’isola. Questa zona è conosciuta per la presenza di Villa Giulia, un’imponente costruzione, di cui si possono visitare le rovine, nata come dimora estiva degli imperatori, finì poi essere luogo di esilio per le donne appartenenti alle famiglie imperiali. Le acque di Punta Eolo nascondono numerose meraviglie. Se amate le escursioni sott’acqua qui è possibile immergersi e visitare il relitto della nave a vapore Santa Lucia, affondata in questi mari nel 1943. Il relitto ormai è diventato parte integrante del fondale, in quanto è ricoperto da diverse specie vegetali ed è diventato la casa della fauna ittica.

Se desideri visitare Ventotene, non perdere l’occasione e prenota subito il tuo titolo di viaggio con Snav! Con i nostri aliscafi Napoli-Ventotene potrai arrivare sull’isola pontina a seguito di una piacevole traversata. Acquista online il tuo biglietto e approfitta delle nostre promozioni!

L’isola che brucia di Farinetti: passione e delitti a Stromboli

“Dal mare Iddu è ancora più imponente. Chiude nel suo abbraccio tutta l’isola, essendo lui stesso tutta l’isola…”

Così Gianni Farinetti nel suo romanzo L’isola che brucia descrive Stromboli e, in particolare il vulcano, che nel racconto assume un ruolo fondamentale.

Il libro, edito da Marsilio nel 1997, ha conquistato il Premio Selezione Bancarella nel 1998. La storia si basa su un omicidio e sul ritrovamento di un corpo sepolto sotto la sabbia. Questo non è l’unico delitto del libro, in quanto si accenna anche a un personaggio precipitato o buttato in mare dalla scogliera, evento che renderà la narrazione ancora più densa di mistero.

Altro fatto che sconvolgerà l’estate eoliana sarà un furioso incendio che trasformerà Stromboli nell’isola che brucia. Fanno da contraltare a queste atmosfere cupe e noir, la solarità delle calde vacanze estive, i ritmi lenti e assonnati dell’isola, il brusio delle chiacchiere e dei pettegolezzi dei protagonisti, questi ultimi travolti inaspettatamente da una serie di eventi misteriosi.

Allo stesso tempo lo scrittore disegna idealmente, attraverso le parole, un bozzetto dell’isola, dove spiccano le descrizioni fedeli agli odori e colori di Stromboli. Leggere questo libro sull’isola, durante le vacanze estive, può essere un buon modo per apprezzare Stromboli e le sue caratteristiche ben raccontate nel libro.

Per tutti coloro che desiderano vivere la bellezza e il fascino di Stromboli, Snav mette a disposizione aliscafi per le isole Eolie dotati di tutti i comfort. Dal 28/05/2016 fino al 10/09/2016 potrai viaggiare con la nostra compagnia di navigazione alla volta di Stromboli, Panarea, Salina, Vulcano e Lipari. Visita il nostro sito oppure contatta il call center al numero 081 428 55 55.