Croazia: Punta Kamenjak

Croazia: Punta Kamenjak

Punta Kamenjak è una penisola situata sull’estremo lembo meridionale dell’Istria, ed è una meta di grande attrattiva per i turisti amanti della natura.

Questa oasi sotto tutela si estende per circa 9,5 km in lunghezza e 1,5 km in larghezza; la costa è frastagliata e ricca di insenature e il limpido mare è pulitissimo ed è caratterizzato da uno splendido colore azzurro – verde.

Seppur vige il divieto di campeggio, i turisti possono comunque godere della bellezza del promontorio attraverso un itinerario che si può percorrere in mountain bike, oppure percorrere a piedi il meraviglioso litorale.

I venti favorevoli, inoltre, favoriscono gli sport acquatici come il windsurf e le immersioni subacque che, grazie alle particolari condizioni climatiche, si possono praticare fino al tardo autunno.

I turisti che si trovano a Punta Kamenjak possono visitare anche il famoso Parco Naturale di Rt Kamenjak, ricco di diverse specie di piante, tra cui numerose orchidee endemiche.
Non mancano ristoranti, trattorie, bar e pasticcerie, quest’ultime conosciute per i gusti prelibati dei suoi gelati.

Ricordiamo ai turisti che la Croazia è raggiungibile imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato Snav.

Croazia: “Ogni giorno, ogni ora” romanzo di Nataša Dragnić

Ogni giorno, ogni ora è il primo romanzo della scrittrice croata Nataša Dragnić, che ha ottenuto uno straordinario successo editoriale.

Il libro narra di una travolgente storia d’amore che si divide tra la terra di mare croata e la lussureggiante città di Parigi.
Protagonisti del romanzo sono Luka e Dora, che si conoscono a 5 anni sui banchi di scuola di Makarska, piccola cittadina affacciata sull’azzurro mare della Croazia.

Pur essendo piccoli, i due provano entrambi una enorme simpatia l’uno per l’altra e diventano inseparabili, trascurando altre amicizie e passatempi. I loro giorni sono fatti di sogni, di parole, di momenti passati ad osservare le nuvole sul loro scoglio preferito.
Ma un giorno di settembre, Dora si trasferisce in Francia con la sua famiglia e i due devono dirsi addio.
Il destino li fa rincontrare 16 anni più tardi nei teatri di Parigi, ma anche se la passione è la stessa di un tempo, qualcosa spinge Luka a fuggire…

Ricordiamo ai lettori che desiderassero visitare la Croazia, che possono raggiungerla imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato e Stari Grad (Hvar) Snav.

Napoli: Bosco di Capodimonte

Il Bosco di Capodimonte è una grandissima area verde della città di Napoli.

Il Parco si estende per oltre un centinaio di ettari in cui si intervallano boschi, praterie, valloni solcati da torrenti e zone ricche di cave.

Questo immenso polmone verde della metropoli partenopea fu voluto dal Re Ferdinando II come riserva di caccia; fu quindi progettato nel 1734 dall’architetto Ferdinando Sanfelice e rinnovato dal botanico Dehnardt, intorno alla metà del 19° secolo.
L’aspetto attuale è di stile romantico, con piante esotiche e alberi secolari come olmi, querce, castagni, pini e querce; da un grande piazzale con statue settecentesche si snodano cinque viali dai quali, a loro volta, si diramano oltre 100 tra sentieri e vialetti.

All’interno del Bosco di Capodimente vi sono, inoltre, diversi edifici tra cui la Reggia, la Chiesa di San Gennaro, il Palazzo Palazzotti, le Scuderie e il Casino dei Principi.

Diversi sono anche gli eventi organizzati nella splendida cornice del Parco, soprattutto a tema musicale.

Ai turisti che volessero visitare il Bosco di Capodimonte, ricordiamo che possono raggiungere il capoluogo partenopeo partendo da tutte le destinazioni servite dalle navi Snav.

Pontine: Purpetiello con scarola e lenticchie di Ventotene

Ventotene, la bella isola vulcanica del Mar Tirreno, è famosa per le sue lenticchie, le cui coltivazioni risalgono al 1800.

Questi legumi sono spesso usati per preparare i piatti tipici dell’isola; tra i tanti uno dei più prelibati è sicuramente il purpetiello con scarola e lenticchie.

La preparazione di questo piatto, che unisce i sapori della terra e del mare, è la seguente.

Soffriggere 2 spicchi d’aglio e del peperoncino fresco in 5 cl di olio extravergine, unire 600 gr di polpetti puliti e lavati e lasciare rosolare. Aggiungere 1 mestolo d’acqua e 20 gr di prezzemolo, lasciando cuocere per 20 minuti circa.
Lessare 200 gr di lenticchie di Ventotene in acqua con aglio e prezzemolo; nel frattempo tagliare 50 gr di scarola a listarelle e stufarla in poco olio.
Tostare 4 fette di pane al forno; intanto scolare le lenticchie aggiustando con sale e olio.
A questo punto mettere le lenticchie nei piatti, disporvi sopra la scarola e la fetta di pane sulla quale adagerete il polpetto; decorare con erbe aromatiche e un filo d’olio.

Ai turisti desiderosi di assaggiare la cucina di Ventotene, ricordiamo che l’isola è raggiungibile imbarcandosi a Napoli sugli aliscafi per Ponza Snav.

Napoli: ‘A Bella ‘Mbriana, leggenda popolare

Vi avevamo già parlato del Munaciello, spiritello dispettoso della tradizione napoletana; ‘A Bella ‘Mbriana rappresenta invece una presenza angelica e benigna.

Questa figura leggendaria viene immaginata come una donna molto bella, dalle sembianze angeliche e ben vestita, e la sua presenza nelle case significa benessere e salute.

‘A Bella ‘Mbriana viene anche chiamata Meriana o ‘Mmeriana, dal latino “meridiana”, proprio per identificare la donna come un’ombra sotto la quale ci si può riparare.

I napoletani più anziani erano soliti lasciare in casa una sedia libera per la presenza angelica, dove poter far riposare l’entità; altri invece la identificavano nei gechi che si trovavano sui muri esterni dell’abitazione.
La tradizione popolare diceva anche che se tutte le sedie erano occupate, oppure si doveva ristrutturare l’appartamento, lo spirito benigno si infastidiva a tal punto da andarsene via dalla casa, portandosi via la protezione che aveva offerto ai familiari.

La bella Napoli, con le sue estrose leggende è raggiungibile da tutte le destinazioni servite dai traghetti e dagli aliscafi Snav.

Croazia: “La luce di Ragusa”, romanzo di Cristiano Caracci

La luce di Ragusa è la prima opera narrativa di Cristiano Caracci, scrittore e avvocato appassionato della storia di Ragusa-Dubrovnik.

Il romanzo narra appunto della repubblica marinara adriatica, una sorta di diario in cui si intrecciano atmosfere e figure di Ragusa, la croata Dubrovnik, che non ha mai rinunciato alla voglia di autonomia.

Una storia affascinante che viene raccontata attraverso le varie generazioni che si susseguono tra i tanti drammi che la piccola repubblica marinara ha dovuto affrontare come la peste, il terremoto e i bombardamenti inflitti dalle truppe jugoslave che hanno causato gravi danni alla città e al suo popolo.
Ma oltre ai drammi viene sottolineata l’anima sorridente della città, con la sua gente, le feste e le tradizioni che conquisteranno il lettore con il loro incredibile fascino penetrante e con la straordinaria capacità narrativa dello scrittore.

La luce di Ragusa è stato infatti definito da molti critici un piccolo capolavoro che ha affermato Cristiano Caracci come un eccezionale scrittore.

Ricordiamo a lettori e turisti che la Croazia è raggiungibile imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato e Stari Grad (Hvar) Snav.

Croazia: Isole Pakleni

Hvar, la conosciuta isola di Lesina, è la più grande del Mare Adriatico e meta principale dei turisti amanti della Croazia, per le sue bellezze naturali rimaste ancora intatte.

Le spiagge più belle sono sicuramente quelle di fronte alla città di Hvar, sulle isole Pakleni Otoci.
Questi isolotti proteggono la baia di questa splendida cittadina a sud e a nord, e sono particolarmente belle per i loro piccoli litorali fatti di ghiaia e di sabbia e per i fondali marini di roccia, un meraviglioso paradiso per gli amanti di pesca subacquea.

Le isole Pakleni possono essere raggiunte facilmente dalle tante barche (taxi-boat), che offrono servizio ai turisti per tutta la durata del giorno.
Le più vicine sono Jerolim e Marinkovac; la più grande è Sv.Klement, attraversata da un lungo sentiero che porta a splendide baie solitarie.
Gran parte delle spiagge sono avvolte da boschi di pini d’Aleppo, il mare è incredibilmente cristallino e molti dei sentieri sono freschi e ombreggiati.

Gli amanti della Croazia non devono assolutamente perdere la visita a queste splendide isole; ricordiamo loro che possono raggiungerle imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato e Stari Grad (Hvar) Snav.

Sicilia: Sagra delle pesche dal 5 all’8 agosto a Chiusa Sclafani, Palermo

Torna anche quest’anno a Chiusa Sclafani, nella frazione di San Carlo, la Sagra delle Pesche, insieme ai festeggiamenti del Santo Patrono della cittadina palermitana.

Dal 5 all’8 agosto verranno festeggiate le pesche, frutto principale del paese, le quali potranno essere gustate a volontà da visitatori e cittadini, anche inzuppate nel vino locale.

I festeggiamenti cominceranno venerdì 5 agosto con i giochi in piazza, seguiti dalla Santa Messa, celebrata in Piazza alle ore 20.
Alle 21 inizierà la vera e propria festa con la Fiaccolata della pace per le vie del paese, a cui seguirà una serata di musica e divertimenti.
Il 6 agosto vedrà il raduno dei piloti e la Fiera del Karting con prove, gare e premiazioni sul podio.
Nella giornata del 7 agosto ci sarà un raduno di auto storiche, tra cui le Fiat 500; nel pomeriggio si radunerà invece il Club Vado Piano con l’apertura di stand espositivi di artigianato e agricoltura.

L’8 agosto, ultimo giorno di festa si terranno la sfilata di cavalli, degustazioni in piazza e lo spettacolo musicale delle ore 21, che chiuderà la Sagra delle Pesche.

Ricordiamo, infine, che la Sicilia è raggiungibile partendo dal porto di Napoli con i traghetti per Palermo Snav.

Croazia: Festival musicale Estate di Spalato dal 14 luglio al 14 agosto 2011

Anche quest’anno Spalato accoglie il tradizionale Festival dell’Estate (Splitsko ljeto), presentando al pubblico le più belle voci dell’Opera e i più prestigiosi allestimenti dei teatri lirici del mondo.

Da metà luglio a metà agosto gli operisti di fama internazionale si esibiranno nella splendida cornice delle vie del Palazzo di Diocleziano, mentre le piazze urbane della città croata si trasformeranno in un grande palcoscenico all’aperto, che ospiterà concerti, spettacoli teatrali, balletti e mostre.

Spalato dedica da alcuni anni,una particolare attenzione anche alle forme d’espressione artistica contemporanea, con concerti di musica jazz, esibizioni di artisti di strada e tanto cinema.

L’evento, organizzato dal Teatro Nazionale Croato, si svolge ogni anno dal 1954 e unisce tradizione e modernità, passato e presente, per offrire ai visitatori un’occasione unica per conoscere il ricco e multiforme patrimonio culturale della Croazia.

I turisti desiderosi di partecipare ad alcuni degli eventi dell’Estate di Spalato possono raggiungere la Croazia imbarcandosi ad Ancona o a Pescara sulle navi per Spalato e Stari Grad (Hvar) Snav.

Quisisana Jazz Events dal 3 al 7 agosto a Castellamare di Stabia

Si rinnova l’appuntamento con il Quisisana Jazz Events che si terrà, per il secondo anno consecutivo, a Castellamare di Stabia.

La location è il Parco del Palazzo Reale, situato sulla splendida e panoramica collina di Quisisana, a pochi passi dal mare, dove dal 3 al 7 agosto si esibiranno tanti nomi prestigiosi della musica jazz.

Il direttore artistico della seconda edizione del Quisisana Jazz Events è ancora Peppe De Rosa, che ha riproposto la rassegna al fine di migliorarla e con l’obiettivo di farla conoscere a livello nazionale.

Alcuni degli artisti che parteciperanno all’evento sono, infatti, riconosciuti a livello internazionale e mondiale e hanno scelto la splendida penisola sorrentina per esprimere il proprio talento. Tra gli artisti che saranno presenti, citiamo Omar Hakim & Rachel Z e gli A B C Quartet, Abrams Birro Bonisolo Carpentieri, composti da Robert Bonisolo al sax tenore, Paolo Birro al pianoforte, Marc Abrams al contrabbasso e Enzo Carpentieri alla batteria.

Gli appassionati di musica jazz che desiderassero partecipare all’evento possono raggiungere Napoli partendo da tutte le destinazioni servite dalle navi Snav.