Sardegna: la sagra di S. Efisio a Cagliari

Sardegna: la sagra di S. Efisio a Cagliari

la festa s. efisio si svolge a CagliariLa Sardegna, antico crocevia di popoli e culture, ha mantenuto intatte nei secoli alcune sue tradizioni.

La sagra di S. Efisio è una festa che si svolge a Cagliari ogni 1° Maggio a partire dal 1657. Si tratta di una delle celebrazioni più popolari e significative del capoluogo sardo che commemora S. Efiso, il martire guerriero cui gli abitanti si erano rivolti per salvarsi da una terribile epidemia di peste e dall’invasione dei pirati del 1655.

La festa religiosa prevede lo svolgersi di una solenne processione con il simulacro del Santo, che parte dal quartiere di Stampace per concludersi nella piccola chiesa intitolata al martire a Nora, un paese che dista circa 35 Km dal capoluogo sardo. Infatti proprio qui S. Efiso avrebbe subito il martirio nel IV secolo d.C.

Durante i festeggiamenti si svolge la sfilata dei Cavalieri del Campidano che indossano i costumi tipici dell’isola sarda e in sella a bei cavalli ornati di fiori dai colori vivaci accompagnano la processione fino a Nora. Una particolarità della festa è la parata dei cosiddetti “traccas”, carri addobbati a festa trascinati da buoi, in cui sono esposti i prodotti tipici sardi, dall’artigianato ai dolci messi in bella mostra nei cestini appositamente intrecciati per l’occasione.

I turisti che desiderano assistere alla sagra di S. Efisio possono raggiungere da Olbia il capoluogo sardo proseguendo lungo l’autostrada diretta a Cagliari.

E’ possibile invece arrivare in Sardegna partendo dal porto di Civitavecchia imbarcandosi sui traghetti per Olbia Snav.

Sicilia: la grotta del Gelo

paesaggio naturale in siciliaTra le meraviglie della Sicilia si deve certamente annoverare il Parco dell’Etna, un’area naturale protetta istituita dalla Regione nel 1987. In quest’ampia zona uno dei luoghi di maggiore interesse naturalistico è la grotta del Gelo.

Si tratta di una grotta dell’Etna che presenta al suo interno un ghiacciaio perenne e per questo motivo è considerata il ghiacciaio più meridionale d’Europa.

Collocata a 2030 metri di quota, l’antro che si distingue per la sua particolare forma conica è la meta privilegiata di centinaia di escursionisti ogni anno.

La grotta del Gelo è una galleria di scorrimento nata dal raffreddamento di una colata lavica dell’Etna. Il processo che porta alla creazione di queste particolari strutture è molto comune: le pareti e la superficie della colata a contatto con l’atmosfera, raffreddano più in fretta rispetto alla zona interna della colata lavica. Dunque si crea una sorta di contenitore di magma solidificato, nel quale il flusso lavico ancora incandescente continua la sua corsa. Nel momento in cui l’alimentazione della colata si riduce, il livello del flusso di lava all’interno decresce sempre più, lasciando una struttura cava chiamata per l’appunto “galleria di scorrimento”.

I turisti che vogliono esplorare la grotta del Gelo, partendo da Palermo possono raggiungere il Parco dell’Etna in auto proseguendo lungo l’autostrada A19.

Invece, l’isola è raggiungibile dal porto di Napoli con i traghetti Sicilia Snav.

Sicilia: Concordia Cinefest, la rassegna del cinema dei Paesi del Mediterraneo

siciliaQuest’anno l’attesissimo Concordia Cinefest, il Festival del cinema dei paesi del Mediterraneo si terrà dal 28 Settembre al 2 Ottobre 2010. Dopo il successo dell’anno scorso, la cittadina di Concordia, in provincia di Agrigento ospiterà ancora una volta questa importante rassegna cinematografica.

L’evento che ha luogo in Sicilia, la splendida isola che sorge nel bel mezzo del Mediterraneo, rappresenta un’occasione di dialogo e confronto tra i paesi che affacciano su questo mare che nel corso dei secoli ha unito popoli e culture diverse.

Questa iniziativa nasce con la finalità di scoprire e promuovere nuovi attori e registi del panorama cinematografico italiano e dei Paesi mediterranei. I film e le fiction in gara saranno accuratamente selezionate da una giuria che sceglierà le pellicole più meritevoli meritevoli e più rispondenti alle linee guida della manifestazione cinematografica.

Le giornate dal 28 Settembre al 1° Ottobre saranno dedicate alla proiezione dei film in lizza, mentre il 2 Ottobre si terrà la cerimonia conclusiva con la premiazione delle creazioni cinematografiche vincitrici.

Il Concordia Cinefest è una rassegna cinematografica realizzata sotto il patrocinio della Regione Sicilia, della Provincia e della città di Agrigento e dell’ente Federconsumatori.

Gli appassionati di cinema possono arrivare nell’incantevole cittadina di Concordia in circa due ore di auto da Palermo, proseguendo lungo la statale per Agrigento.

Invece, potranno approdare sulla meravigliosa terra di Sicilia, imbarcandosi al porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.

Sicilia: concerto di Cristiano de Andrè

cristiano de andrè in concertoA Taormina una delle località più affascinanti della Sicilia si terrà il 25 Settembre il concerto di Cristiano de Andrè. Il celebre cantautore e polistrumentista genovese ha dedicato una tappa della sua tournée 2010 alla rinomata località turistica siciliana per darà vita ad una delle sue più emozionanti esibizioni in una delle cornici più suggestive del nostro Paese: il Teatro antico di Taormina.

La tournée di Cristiano rende omaggio alle canzoni del grande padre Fabrizio de Andrè, una delle icone della musica italiana, nonché uno dei cantautori e poeti del nostro paese più famosi all’estero. Infatti l’artista genovese ripercorrerà le tappe della celebre carriera di de Andrè proponendo al pubblico di Taormina i brani più famosi e significativi del repertorio musicale paterno. In particolare, Cristiano de Andrè presenterà in Sicilia un’interessante versione reinterpretata e riarrangiata di undici tra i brani più famosi del padre, raccolti in un apposito CD-DVD intitolato per l’appunto “De André canta De André”.

I fans di Fabrizio e Cristiano de Andrè possono assistere a questo incredibile evento musicale nel Teatro Antico di Taormina, una delle location più interessanti dell’isola, raggiungendo la famosa località turistica siciliana da Palermo in circa due ore e trenta di auto, proseguendo lungo l’autostrada A19 per Messina.

Invece è possibile approdare sulla bella isola di Sicilia, imbarcandosi al porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.

Ischia: il talento di Mr Ripley

il talento di mr ripley è stato girato ad ischiaIschia, l’isola verde del Golfo di Napoli è spesso stata scelta come location per importanti film di fama internazionale. Uno di questi è certamente “Il talento di Mr. Ripley” diretto da Anthony Minghella e tratto dall’omonimo romanzo di Patricia Highsmith.

Protagonista della celebre pellicola è Tom Ripley, interpretato dal divo hollywoodiano Matt Daman. Ripley è un giovane americano educato, remissivo e di modesta estrazione sociale. Ma un giorno, l’incontro con un ricco industriale gli offre una grande occasione. Dietro un lauto compenso il ricco uomo d’affari chiede a Tom di riportare negli Stati Uniti suo figlio Dick che vive da tempo ad Ischia in Italia.

Tom raggiunge quindi la bella isola verde del Golfo di Napoli dove rimarrà completamente conquistato dal mondo di Dick. Ma la situazione si complica dopo la morte di Dick, evento che spinge Tom a rubare l’identità del ragazzo.

Oltre a Matt Daman, il film prevede un cast stellare con Gwyneth Paltrow, nel ruolo di Marge Sherwood, la fidanzata di Dick e Jude Law, nei panni di Dick Greenleaf.

Tra gli altri interpreti ricordiamo Cate Blanchett, Philip Seymour Hoffman, Jack Davenport e l’attore italiano Rosario Fiorello.

I turisti che desiderano visitare la splendida isola verde del Golfo di Napoli, possono imbarcarsi a Napoli, Procida e a Ventotene sugli aliscafi Snav per Ischia.

Ischia: Cleopatra, il kolossal girato sull’isola verde

cleopatra fu girato ad IschiaLe bellezze naturali di Ischia, l’isola verde del Golfo di Napoli, hanno indotto molti registi a girare qui le loro opere cinematografiche. Una di queste è senz’altro il celebre Kolossal degli anni 50′ “Cleopatra” diretto da Joseph Leo Mankiewicz.

Tra gli interpreti principali ricordiamo una straordinaria  Litz Taylor, nel ruolo dell’ultima regina d’Egitto e Richard Burton in quello di Marco Antonio. La pellicola è inoltre famosa per la relazione nata tra i due attori durante le riprese ad Ischia.

Il film storico narra la lotta di Cleopatra, la bella e determinata regina d’Egitto, per mantenere intatto il suo Impero di fronte alle mire espansionistiche di Roma e la storia dei suoi amori tormentati per Giulio Cesare e Marco Antonio.

Dopo aver avuto un figlio, frutto della sua relazione con Giulio Cesare, assassinato nel 44 a.C., Cleopatra cade tra le braccia di Marc’Antonio, il nuovo governatore delle province orientali dell’Impero Romano. Ma l’ambiziosa lotta per il potere su Roma che oppone Antonio al suo acerrimo rivale Cesare Ottaviano porterà la loro storia d’amore ad un tragico epilogo. Infatti la sconfitta navale della flotta egiziana ad Anzio il 2 settembre del 31 a.C. è decisiva ed induce Marc’Antonio e Cleopatra a togliersi la vita.

I turisti che vogliono visitare la splendida isola verde del Golfo di Napoli, che ha avuto l’onore di ospitare così importanti set cinematografici, possono imbarcarsi a Napoli, a Procida o a Ventotene sugli aliscafi per Ischia Snav.

Ventotene: la riserva naturale

Il notevole patrimonio paesaggistico della splendida isola di Ventotene ha indotto il Ministero dell’Ambiente a istituire nel 1997 l’Area Naturale Marina Protetta “Isole di Ventotene e Santo Stefano”.

Il parco naturale si divide in tre zone: la riserva integrale, generale e parziale. La prima è l’area più incontaminata e per questo è quella maggiormente tutelata dalle autorità dell’isola. Infatti l’accesso è limitato solo ai biologi e agli addetti ai lavori che devono svolgere delle ricerche scientifiche.

La riserva generale è invece quella parte del territorio dove è consentito l’intervento umano, senza che però il paesaggio venga alterato. L’accesso, consentito solo dopo il rilascio di un permesso da parte dell’Ente gestore, avviene in punti d’ingresso prestabiliti e i visitatori sono tenuti a seguire dei percorsi fissi al fine di preservare quanto più è possibile la naturalezza del territorio. Di solito ai sub è permesso di immergersi accompagnati da una guida locale.

Infine, nella riserva parziale, l’area più estesa del parco, è ammessa la presenza dell’uomo senza particolari vincoli e costrizioni. Qui sono infatti permesse tutte le attività compatibili con la tutela dell’ambiente, comprese quelle di sfruttamento delle riserve purché vengano concordate con l’Ente gestore.

I turisti amanti della natura, che desiderano esplorare la riserva naturale di queste due splendide isole, possono imbarcarsi al porto di Napoli sugli aliscafi per Ventotene Snav.

Sorrento: la Tarsìa, l’artigianato tipico

la tarsia di sorrentoSorrento, la nota località turistica campana è anche un centro famoso per le sue antiche tradizioni artigianali.

Con il termine tarsìa di origine araba si indicano quei lavori in pietra o in legno realizzati a Sorrento con la tecnica dell’intarsio.

L’origine della tarsìa sorrentina è legata alla presenza nella città di alcuni monaci benedettini che tra VI e VII secolo eseguivano nel loro laboratorio lavori d’intarsio ed intaglio con differenti qualità di legno, tra cui il noce, il  limone, l’arancio e l’ulivo. Nelle chiese di Sorrento esistono tutt’ora veri e propri capolavori realizzati con la tecnica dell’intarsio.

Ma soltanto nel corso dell’8oo’ si sviluppò una vera e propria industria di ebanisteria, quando Sorrento, innalzata a meta turistica d’eccellenza per  nobili e borghesi di tutta Europa, iniziò a sentire l’esigenza di proporre ai visitatori dei souvenirs locali. Uno dei maestri dell’intarsio più celebrati al mondo è Antonio Damora, che collaborò con il tedesco G. Fischer a Napoli per restaurare l’arredo della Reggia.

I principali motivi che decorano questi lavori sono quelli attinti dalla realtà napoletana e sorrentina. In particolare il tema più diffuso è quello della tarantella, che i vari incisori inquadrano su sfondi diversi, indugiando sulle varie figure che assumono i ballerini durante la danza.

I turisti affascinati da questi opere tradizionali dell’arte campana possono raggiungere Sorrento, imbarcandosi a Castellamare, Napoli e Capri sugli aliscafi Snav.

Sardegna: concerto di Elio e le Storie Tese

elio e le storie tese in concerto in sardegnaContinua in Sardegna l’entusiasmante programma di eventi musicali e concerti per la sua stagione autunnale.

Elio e le Storie Tese approda all’Anfiteatro Romano di Cagliari il 24 Settembre per esibirsi come sempre in un concerto divertente ed esplosivo.

Tra i brani che animeranno la serata ci saranno certamente quelli del suo ultimo album “Gattini”, uscito nell’ottobre 2009 e naturalmente le canzoni più famose e amate del suo repertorio storico.

Elio e le Storie Tese si sono affermati nel panorama musicale italiano tra gli anni 80′ e 90′ collezionato una infinita varietà di compilation, singoli, inediti e collaborazioni con importanti personalità del mondo dello spettacolo.

Per il pubblico di Cagliari è in serbo uno spettacolo frizzante, spensierato e pieno di sorprese: un’evento unico che solo questa band può regalare al suo affezionatissimo pubblico. Insieme all’esplosivo Elio sul palco ci saranno Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faco (chitarra basso), Christian meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole), Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a sé).

I numerosi fans di Elio e le Storie Tese possono raggiungere l’Anfiteatro Romano di Cagliari da Olbia, proseguendo lungo l’autostrada diretta al capoluogo sardo.

Invece, è possibile raggiungere la splendida isola al centro del Mediterraneo, partendo da Civitavecchia con i traghetti Sardegna per Olbia.

Sicilia: Le Vibrazioni in concerto a Palermo

le vibrazioni in concerto a palermoQuest’autunno la bella Sicilia ospita personalità importanti del panorama musicale italiano. Il 20 Settembre a Villafrati, in provincia di Palermo si terrà il concerto delle Vibrazioni, una delle band più popolari e più amate dai giovani.

La band milanese darà vita ad un’esibizione entusiasmante e come sempre ricca di sorprese, in cui il pubblico potrà apprezzare dal vivo i brani del repertorio storico e quelli tratti dal loro ultimo album “Le strade del tempo”.

“Le Vibrazioni” nascono nel 2003, debuttando con il singolo con il singolo “Dedicato a te” che ottenne in breve tempo l’ambitissimo Disco di platino. Segue poi la pubblicazione del loro primo album “Le Vibrazioni”, che raggiunge le 300.000 copie vendute e include il brano “E se ne va”, la colonna sonora del film “Tre metri sopra il cielo”. Nel 2005 ottengono invece il Disco d’oro grazie al loro secondo album “Le Vibrazioni II”. Tra gli album più apprezzati dal pubblico ricordiamo “Officine meccaniche” e “En vivo” e infine la loro collaborazione al film di Diego Abatantuono “Eccezzziunale… veramente – Capitolo secondo… me”.

I fans delle Vibrazioni possono raggiungere Villafrati, il comune in provincia di Palermo, in cui si svolge il concerto, in circa 30 minuti in auto proseguendo lungo la statale 121.

Invece la splendida isola di Sicilia è raggiungibile da Napoli, imbarcandosi sui traghetti Snav per Palermo.