Napoli: zeppole e panzarotti

zeppole e panzarottiLa cucina napoletana ha una ricchissima varietà di piatti gastronomici, primo tra i quali la pizza, ma vale la pena citare anche le famosissime zeppole e panzarotti.

Queste prelibatezze, vendute soprattutto per strada fuori dalle friggitorie, pizzerie e rosticcerie, sono specialità gastronomiche che riempiono di profumi già dalle prime ore del mattino la città partenopea.

Le zeppole, dialettalmente chiamate anche “paste crisciute” o “aria fritta“, sono delle semplici frittelle fatte con acqua, farina e lievito.
I panzarotti sono come delle crocchette fatti con patate, uova, parmigiano e pecorino grattuggiati, sugna (strutto), raramente provolone e prosciutto, prezzemolo con una spruzzata di pepe ed eventualmente noce moscata. I panzarotti vengono, prima di essere fritti, passati nel pangrattato.

Delizie per il palato, queste morbide e molto caloriche bontà vengono spesso accompagnate da polentine fritte dette scagliuzzi o scagliuozzoli.

Ai turisti che desiderano assaggiare direttamente sul posto le zeppole e i panzarotti, ricordiamo che Napoli è raggiungibile da tutte le destinazioni servite dalle navi Snav.