Weekend a Ischia in inverno: scopri le acque termali

Il clima invernale si avvicina e le giornate di sole e mare sembrano solo un ricordo. Eppure un weekend a Ischia è gradevole tutto l’anno: le acque termali di Ischia, infatti, permettono a chi visita l’isola di godersi un piacevole bagno grazie a sorgenti naturali e aperte al pubblico che conferiscono all’acqua marina una temperatura calda e piacevole. Abbiamo parlato della storia e proprietà curative delle acque termali di Ischia in un articolo precedente, mentre oggi scopriamo quattro magici luoghi di benessere.

Baia di Sorgeto

La baia di Sorgeto è un concentrato di trattamenti libero a tutti. Si raggiunge via taxi boat da Sant’Angelo o percorrendo una lunga scalinata dalla frazione di Panza. Le sue acque termali raggiungono i 90°C e sgorgano dai fondali, trasferendo calore all’acqua marina e creando un misto di acqua dolce e salata ottimo per la talassoterapia. Scogli caldi, polle di acqua termale e saune naturali completano un’esperienza vivibile anche nei mesi più freddi, grazie alle alte temperature di acqua e vapori. È consigliabile indossare scarpe da mare.

Sorgente di Nitrodi

Situata nella frazione Buonopane a Barano d’Ischia, si raggiunge senza difficoltà in bus o in auto. Fu scoperto qui un tempio dedicato ad Apollo e alle Ninfe Nitrodiche, da cui il nome della sorgente. Ricche di calcio, carbonio, cloro, potassio, sodio e zolfo, le acque termali della Sorgente di Nitrodi hanno proprietà diuretiche, antiuriche e cicatrizzanti e supportano e migliorano la funzionalità di reni, apparato gastrico e duodeno; fare docce con le acque della sorgente è benefico quanto berle.

Sorgente di Olmitello

La Sorgente di Olmitello è raggiungibile con taxi boat da Sant’Angelo o dalla spiaggia dei Maronti. È il prolungamento della sorgente di Nitrodi. Particolare l’effetto diuretico delle sue acque, più minerali di Nitrodi. Importante anche la quantità di magnesio, i cui sali venivano in passato estratti per la cura di artrite, calcoli renali e diabete.

Spiaggia delle Fumarole

Ischia è ricca di fumarole in varie zone, ma la location visitata più spesso è la Spiaggia delle Fumarole, raggiungibile da Sant’Angelo a piedi, in taxi boat o in navetta. Con vapori visibili anche in acqua, fondali caldissimi e una spiaggia sabbiosa che può raggiungere i 100°C se si scava a fondo, le sabbiature riscuotono molto successo, in particolare per curare dolori reumatici. Anche qui è consigliabile indossare scarpe da mare per godere al massimo dei benefici che la zona offre.

Per regalarsi qualche giorno di relax totale e rigenerarsi anche in inverno, un weekend a Ischia alla scoperta delle sue acque termali può essere un’ottima idea, con partenze Snav ogni giorno da Napoli.