Weekend a Ischia in inverno: scopri le acque termali

0 commenti 14 novembre 2012

Ischia, baia di SorgetoIl clima invernale si avvicina e le giornate di sole e mare sembrano solo un ricordo. Eppure un weekend a Ischia è gradevole tutto l’anno: le acque termali di Ischia, infatti, permettono a chi visita l’isola di godersi un piacevole bagno grazie a sorgenti naturali e aperte al pubblico che conferiscono all’acqua marina una temperatura calda e piacevole. Abbiamo parlato della storia e proprietà curative delle acque termali di Ischia in un articolo precedente, mentre oggi scopriamo quattro magici luoghi di benessere.

Baia di Sorgeto

La baia di Sorgeto è un concentrato di trattamenti libero a tutti. Si raggiunge via taxi boat da Sant’Angelo o percorrendo una lunga scalinata dalla frazione di Panza. Le sue acque termali raggiungono i 90°C e sgorgano dai fondali, trasferendo calore all’acqua marina e creando un misto di acqua dolce e salata ottimo per la talassoterapia. Scogli caldi, polle di acqua termale e saune naturali completano un’esperienza vivibile anche nei mesi più freddi, grazie alle alte temperature di acqua e vapori. È consigliabile indossare scarpe da mare.

Sorgente di Nitrodi

Situata nella frazione Buonopane a Barano d’Ischia, si raggiunge senza difficoltà in bus o in auto. Fu scoperto qui un tempio dedicato ad Apollo e alle Ninfe Nitrodiche, da cui il nome della sorgente. Ricche di calcio, carbonio, cloro, potassio, sodio e zolfo, le acque termali della Sorgente di Nitrodi hanno proprietà diuretiche, antiuriche e cicatrizzanti e supportano e migliorano la funzionalità di reni, apparato gastrico e duodeno; fare docce con le acque della sorgente è benefico quanto berle.

Sorgente di Olmitello

La Sorgente di Olmitello è raggiungibile con taxi boat da Sant’Angelo o dalla spiaggia dei Maronti. È il prolungamento della sorgente di Nitrodi. Particolare l’effetto diuretico delle sue acque, più minerali di Nitrodi. Importante anche la quantità di magnesio, i cui sali venivano in passato estratti per la cura di artrite, calcoli renali e diabete.

Spiaggia delle Fumarole

Ischia è ricca di fumarole in varie zone, ma la location visitata più spesso è la Spiaggia delle Fumarole, raggiungibile da Sant’Angelo a piedi, in taxi boat o in navetta. Con vapori visibili anche in acqua, fondali caldissimi e una spiaggia sabbiosa che può raggiungere i 100°C se si scava a fondo, le sabbiature riscuotono molto successo, in particolare per curare dolori reumatici. Anche qui è consigliabile indossare scarpe da mare per godere al massimo dei benefici che la zona offre.

Per regalarsi qualche giorno di relax totale e rigenerarsi anche in inverno, un weekend a Ischia alla scoperta delle sue acque termali può essere un’ottima idea, con partenze Snav ogni giorno da Napoli.

No related posts.

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Tags:

Categoria: natura