Sicilia: Fungo ferla fest, dal 12 al 14 novembre a Caltavuturo, Palermo

Sicilia: Fungo ferla fest, dal 12 al 14 novembre a Caltavuturo, Palermo

Dal 12 al 14 novembre Caltavuturo rinnova l’appuntamento con la Fungo Ferla Fest, sagra promozionale di funghi freschi spontanei epigei del territorio madonita, apprezzati in tutta la regione.

La manifestazione è giunta alla quinta edizione e a Caltavuturo è ormai tutto pronto per far conoscere le sue prelibatezze e i suoi profumi a cui faranno da cornice i colori caldi dell’autunno.

Fungo Ferla Fest è un’ottima occasione per visitare le verdi vallate del paese e prendere parte alle escursioni guidate a caccia di funghi.
Oltre alla mostra di funghi e a conferenze di carattere scientifico, sono state previste visite guidate ai beni monumentali e artistici e al Museo dell’Opera dei Pupi Siciliani che ha organizzato uno spettacolo appositamente per l’evento.

Non mancheranno all’appuntamento spettacoli musicali e il concorso che ogni anno premia il miglior fungo di ferla spontaneo raccolto. Caltavuturo si trova in provincia di Palermo, fa parte del Parco delle Madonie e si estende ai piedi della Rocca di Sciara.

Ricordiamo ai turisti desiderosi di prendere parte alla Fungo Ferla Fest, che possono approdare in Sicilia imbarcandosi a Napoli sui traghetti per Palermo Snav.

Sicilia: il parco delle Madonie

parco delle madonieLa splendida Sicilia è celebrata in tutto il mondo per le sue incredibili bellezze naturali che attraggono ogni anno centinaia di visitatori sull’isola.

Una di queste è certamente il Parco delle Madonie. Si tratta di un parco naturale regionale istituito dal 1989 e si estende per ben quindici comuni in provincia di Palermo: Caltavuturo, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalù, Collesano, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, San Mauro Castelverde, Scillato e Sclafani Bagni.

Il parco prende questo nome dal massiccio montuoso delle Madonie che domina la costa settentrionale delle Sicilia e si erge tra il corso dei fiumi Pollina e Imera.

Sia dal punto di vista faunistico che della flora, il parco delle Madonie presenta una straordinaria ricchezza. Qui infatti oltre la metà delle specie vegetali e animali siciliane ha trovato il proprio habitat naturale,

Ma il parco delle Madonie si distingue anche per alcune particolarità geologiche che hanno spinto gli studiosi nel 2003 ad inserire l’intera aerea nel network European Geopark, a cui aderiscono più di venti parchi geologici europei.

I turisti amanti della natura che vogliono esplorare questo splendido parco naturale, che si trova nella provincia del capoluogo siciliano, possono raggiungere la Sicilia imbarcandosi al porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.