Sardegna: Sagra del maialetto il 12 agosto a Palmadula

Sardegna: Sagra del maialetto il 12 agosto a Palmadula

Il 12 agosto si è tenuta a Palmadula, piccolo paese in provincia di Sassari, la quinta edizione della Sagra del Maialetto.

L’evento gastronomico ha avuto come protagonista il piatto più amato dell’isola, “su procededdu arrustu”, insieme ad altre prelibatezze tipiche di Sassari.

La Sagra del maialetto è stata organizzata da Santa Maria Assunta di Palmadula e i festeggiamenti si sono tenuti nella piazza principale del Paese a partire dalle ore 19,00.

Dopo le degustazioni del tipico piatto sardo cucinato allo spiedo, la tradizionale festa è continuata con balli e canti sardi con il gruppo dei “Falo”.

La sagra ha rappresentato un’ottima occasione per tuffarsi nel mare cristallino di Porto Palmas, la grande spiaggia di Palmadula che dista a soli 3 km dal centro abitato, e per visitare le zone limitrofe attraverso itinerari panoramici nel bel mezzo della flora tipica mediterranea.

A pochi minuti da Palmadula si trovano l’Argentiera, il Lago di Baratz (unico bacino naturale della Sardegna, Stintino, Alghero e le suggestive Grotte di Nettuno.

Sardegna: Infiorata del Corpus Domini ad Arborea il 26 giugno

Anche quest’anno, nel giorno del Corpus Domini, si rinnova l’antica tradizione dell’Infiorata nella bella Piazza di Santa Maria Ausiliatrice di Arborea, Oristano.

Il 26 giugno, la piazza di Arborea sarà adornate da migliaia di fiori variopinti offerti dai concittadini per omaggiare il Signore durante la processione, un tappeto fiorito fatto di rose, ginepro, ginestre e bouganville.

Il tappeto di fiori, lungo circa 30 metri e autentica opera d’arte, si compone di 8 quadri che rappresentano alcune immagini sacre, realizzate da infioratori con una lunga e laboriosa preparazione.

Grazie a un gruppo di fedeli, il tappeto rimarrà in ottime condizioni per tutta la durata della manifestazione: i volontari provvederanno infatti a sistemare i fiori spostati dai capricci del maestrale e li spruzzeranno leggermente con acqua per mantenerli freschi e profumati per le migliaia di visitatori che come anno verrano ad Arborea per ammirare questo splendido capolavoro ed assistere alla processione.

I turisti che volessero partecipare alla tradizionale Infiorata del Corpus Domini, possono raggiungere la Sardegna imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.

Sardegna: Paolo Conte in concerto a Cagliari il 25 giugno

Il grande Paolo Conte si esibirà in concerto all’ Anfiteatro Romano di Cagliari il prossimo 25 giugno.

Nella suggestiva cornice cagliaritana, l’artista astigiano proporrà agli spettatori i brani del suo ultimo album Nelson, oltre ai suoi più famosi successi.

Dopo 4 anni Paolo Conte torna in Sardegna per affascinare nuovamente i suoi fan con la poesia delle sue canzoni e gli eleganti ritmi jazz e swing.

Lo spettacolo sarà, come sempre, senza eccessi; l’atmosfera live musical-teatrale che accompagnerà l’avvocato più famoso d’Italia basterà a coinvolgere il pubblico, che sarà affascinato dalla magia della musica e dal carisma di questo grande artista.

Paolo Conte non mancherà sicuramente di esibirsi con il suo ultimo singolo “L’Orchestrina”, tratto dal suo ultimo album, che ha riscosso un grandissimo successo.

E’ possibile acquistare il biglietto del concerto di Paolo Conte sul sito Sardinia Eventi a questo link http://www.sardiniaeventi.it/paolo-conte-cagliari/

Ricordiamo, infine, che la Sardegna è raggiungibile imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.

Sardegna: festa dell’Annunziata nel mese di maggio 2011 a Bitti

Nel comune di Bitti, situato al confine tra le provincie di Sassari e di Olbia-Tempio, si festeggia ogni anno nel mese di maggio la festa di Nostra Signora dell’Annunziata.

Il secondo venerdì di maggio inizia la novena e i fedeli si trasferiscono nelle bianche cumbessias, tipiche casette religiose di epoca nuragica, costruite per ospitare i pellegrini.

I novinanti, protagonisti della festa, partecipano a balli tradizionali e manifestazioni.

Il terzo sabato del mese, vigilia della ricorrenza, alcuni cavalieri ricevono la benedizione del santuario di Nostra Signora del Miracolo, dopodichè si recano al Santuario dell’Annunziata.

La terza domenica del mese, giorno della festa, anche i fedeli si recano a piedi al Santuario dell’Annunziata per fare penitenza e sciogliere i voti.

Il martedì seguente, il gruppo di cavalieri seguono il percorso inverso insieme a novinanti e fedeli che ritornano nelle proprie case con un corteo di automobili.

I turisti che desiderano partecipare a questa festa tradizionale e religiosa, possono raggiungere la Sardegna imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.

Sardegna: Sagra del vino il 7 e 8 maggio ad Atzara

Atzara è un pittoresco borgo di origine medievale della provincia di Nuoro.

Come ogni anno, nella seconda domenica di maggio si ripete la famosa Sagra del Vino.
Il vino per Atzara non è solo economia, ma soprattutto storia, tradizione e cultura; gli abitanti hanno molto cura delle loro vigne e questa passione ha fatto nascere uno squisito nettare: il Mandrolisai di Atzara, un vino unico, dall’inconfondibile profumo e sapore, frutto di una tradizione millenaria.

Atzara accoglie quindi turisti e visitatori per le suggestive vie del centro storico, facendo assaporare loro il nero di Atzara.
La festa è l’occasione anche di conoscere questa splendida cittadina e la calorosa ospitalità dei suoi abitanti; i turisti potranno assaporare anche i prodotti tipici del posto, quali salumi e formaggi, e i deliziosi dolci tradizionali.

La XXV edizione di questa importante vetrina enogastronomica, si terrà quest’anno il 7 e 8 maggio con un calendario ricco di eventi.

Ricordiamo ai turisti che la Sardegna è raggiungibile imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.

Sardegna: Festa di San Gavino il 1 maggio a Viddalba (Sassari)

Situata nella regione storica della Gallura, Viddalba, paesino in provincia di Sassari, si sviluppa su un rigoglioso territorio attraversato dal fiume Coghinas.

Viddalba è un posto veramente caratteristico e degne di nota sono le sue chiese campestri tra le quali San Gavino a Monte, una chiesetta rustica, situata a 800 mt di altitudine in un paesaggio dallo stile anglosassone.

Proprio in questa chiesetta che domina il Golfo dell’Asinara, il 1° maggio si festeggia San Gavino.

Durante questa festa folkloristica, il comitato dell’organizzazione allestisce un grande pranzo a base di pietanze tipiche del luogo, cucinato da li “cuzineri”, cuochi tradizionali la cui esperienza è data dai loro padri e nonni.
I “cuzineri” sono tra i protagonisti della festa, lavorano sul posto gli alimenti rigorosamente locali per deliziare con gusto e raffinatezza i palati di tutti i partecipanti.

La chiesa di S. Gavino patrono del monte è veramente caratteristica e ha un panorama meraviglioso.

Ai turisti che volessero partecipare alla festa di S. Gavino ricordiamo che la Sardegna è raggiungibile imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.

Sardegna: Fiera Campionaria Internazionale a Cagliari dal 29 aprile al 9 maggio

L’attesissimo appuntamento annuale con la Fiera Campionaria Internazionale torna anche quest’anno a Cagliari dal 29 aprile al 9 maggio.

L’evento, organizzato dalla Fiera di Cagliari, è un’occasione unica per i visitatori, che possono conoscere da vicino tutti i settori dell’economia sarda, che comprende imprese e prodotti tradizionali, e curiosare tra le tantissime offerte merceologiche che propone il mercato nazionale ed estero.

La Fiera Campionaria Internazionale è anche una grande festa, un evento che, mescolando tradizione e modernità, permette di far nascere nuove idee e proposte commerciali, oltre a offrire momenti di svago e di divertimento.

Prodotti alimentari, gastronomia e degustazioni sono offerte ai visitatori isolani e non che potranno gustare sul posto le specialità tipiche, oltre a poter assistere a eventi collaterali e visitare spazi espositivi e scambi culturali fra la Sardegna e il mercato internazionale.

La Fiera sarà aperta nei giorni feriali dalle 10 alle 20, mentre sabato, domenica e festivi dalle 9,30 alle 20,30.

Ricordiamo ai turisti che la Sardegna è raggiungibile imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.

Sardegna: “Giornata nazionale delle ferrovie dimenticate” il 20 marzo

Il 20 marzo torna la “Giornata nazionale delle ferrovie dimenticate”, un viaggio alla scoperta delle vecchie vie ferrate.

Una manifestazione attesa e condivisa da migliaia di fan dei binari che quest’anno propone, per la quarta edizione, 83 eventi sparsi per tutta la penisola, dalla Liguria alla Sardegna, dalla Lombardia alla Lucania, lungo un patrimonio da rivalutare.

In particolare, in Sardegna è previsto il viaggio con il trenino verde composto da vettura storica, vettura d’epoca e carro per trasporto con bici a seguito.

Si percorreranno circa 100 km in treno per arrivare alla stazione di Luras, ove i ciclisti percorreranno un tratto della soppressa linea ferroviaria Luras-Monti. Spettacolare, come infrastruttura ferroviaria, il viadotto in curva di Gennesitzu. Attraversata la più lunga galleria della linea (S’Arcu, 999 metri), si raggiunge una curiosa stazioncina in comune tra i paesi di Belvì e Aritzo, sotto il caratteristico profilo del Monte Texile.

Maggiori informazioni sul sito www.ferroviedimenticate.it

Ricordiamo ai turisti che La Sardegna è facilmente raggiungibile imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti per Olbia Snav.

Sardegna: spettacolo teatrale “Prenditi cura di me” a Olbia il 18 marzo

Al Cinema Teatro di Olbia, il 18 marzo, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Prenditi cura di me” di Giampiero Rappa, testo che è valso al drammaturgo, nel 2007, il Premio Enrico Maria Salerno.

Lo spettacolo ha come protagonista Franco Maggi, giovane cardiochirurgo, che diventa Assessore alla Salute con l’intento di ripulire il sistema sanitario sempre più corrotto dalle forze politiche.
Ma Prenditi cura di me non è solo un testo sulla corruzione del sistema sanitario italiano, è anche la storia di un uomo che fa i conti con sè stesso nel sopportare il peso del potere.

L’incapacità di Franco di allontanare le persone che sente dannose e la difficoltà ad avvicinare quelle che potrebbero aiutarlo, lo rendono un uomo in perenne lotta con gli altri.
Così Franco, decide di compiere il primo atto illegale per ricevere in cambio la protezione del partito.

Solo nella rappresentazione finale, Franco potrà scoprire finalmente sè stesso, grazie anche all’incontro con una giovane giornalista, e recuperare la dignità perduta.

Ricordiamo ai turisti che possono facilmente approdare in Sardegna imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti Snav per Olbia.

Sardegna: Mostra “Maschere” in maschera della Barbagia

“Maschere” in maschera della Barbagia è una mostra sulle maschere del carnevale tradizionale barbaricino, a cura dell’Associazione Culturale Itzokor.

La Mostra si svolge ogni anno a Cagliari, dove le mute maschere del carnevale tradizionale dei Mamuthones, dei Boes e Merdules e de sa Filonzana, solo per citare alcuni esempi, animano la rassegna attraverso immagini fotografiche e pannelli esplicativi.
Scopo che l’Associazione Culturale Itzokor O.N.L.U.S. si propone di raggiungere con la mostra “Maschere” in maschera della Barbagia, è quello di fornire ai visitatori uno spaccato della tradizione barbaricina di straordinario valore etnologico.

Raccontare le maschere e il loro significato trova un ruolo importante nel processo di valorizzazione del patrimonio tradizionale folkloristico della isola sarda che, in quanto tale, deve essere salvaguardato; un vissuto che è proprio della Barbagia ma che deve trovare l’occasione per essere trasmesso e divulgato anche fuori dal proprio ambito di origine.

Gli appassionati che desiderano visitare la Mostra, possono arrivare sull’isola imbarcandosi al porto di Civitavecchia sui traghetti Sardegna Snav.