Sicilia: i Tinturia

Sicilia: i Tinturia

i tinturia sono una band sicilianaLa Sicilia, l’isola amata dai turisti per le sue città d’arte e il suo mare cristallino, è anche la terra d’origine di numerosi volti noti del mondo dello spettacolo italiano.

I Tinturia sono un noto gruppo musicale siciliano, che nasce a Raffadali, un paese in provincia di Agrigento nel 1996. La band si distingue subito per il suo particolare genere che fonde pop, rock, folk, ska, funk,rap e reggae in un magico connubio musicale.

Bisognerà aspettare però il 1999 per ascoltare il loro primo album intitolato “Abusivi (di necessità)”. Questa loro prima opera discografica prevede anche una particolare cover di Domenico Modugno, “La donna riccia”. Il testo di questa canzone infatti, è tradotto in dialetto siciliano.

Nel 2002 invece, i Tinturia incidono la colonna sonora della pellicola “Nati stanchi” di Ficarra e Picone, grazie alla quale cominciano a farsi conoscere in tutta Italia. “Nessuno è perfetto”, è invece l’album del 2005  in cui i Tinturia cantano per lo più in italiano e si accostano per lo più ad uno stile rock. Realizzano in seguito “Io sto qui” nel 2007 e “Di mare e d’amuri” nel 2008, che riscuote subito un enorme successo tra il pubblico.

I turisti che desiderano conoscere la meravigliosa isola siciliana, possono imbarcarsi al porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.

Sicilia: Mario Venuti

mario venuti è un cantante sicilianoLa meravigliosa terra di Sicilia ha dato i natali alle personalità più poliedriche del panorama musicale italiano.

Una di queste è senza dubbio Mario Venuti, il noto cantautore siciliano nato a Siracusa, il 28 Ottobre 1963. L’artista siracusano dà inizio alla sua carriera musicale esordendo in varie cover band, con le quali affiancato da Tony Carbone si fa conoscere nei locali più importanti di Catania. Nel periodo della sua Gavetta, Venuti si esibisce per i militari americani presenti alla base di Sigonella, riscuotendo un notevole successo.

Ma sono gli anni 80′ a segnare la svolta per questo grande artista, quando Mario Venuti e il suo collega Tony Carbone stringono un’importante collaborazione con i due fratelli Gabriele e Luca Madonia. Infatti i quattro ragazzi nel 1982 fondono un nuovo gruppo: i Denovo.

L’avventura dei Denovo, un gruppo molto apprezzato sia dalla critica che dal pubblico, continua fino al 1990 tra concerti entusiasmanti, quattro album e un EP.

Ma la carriera di Mario Venuti continua ad entusiasmare il pubblico anche nei decenni successivi. Tra i suoi ultimi album ricordiamo “Grandimprese” del 2004, “Magneti” del 2006, “L’officina del Fantastico” del 2006 e infine “Recidivo” del 2009.

I turisti che desiderano esplorare la Sicilia, la terra d’origine di Mario Venuti, possono imbarcarsi al porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.

Sardegna: Tenores di Bitti “Mialinu Pira”

i tenores di bitti sono cantanti sardiLa Sardegna, l’assolata isola nel cuore del Mediterraneo, non è soltanto conosciuta come il paradiso dei vacanzieri, ma è anche famosa per le sue tradizioni che risuonano ancora vive nell’arte e nelle musica.

Uno dei complessi tradizionali sardi più famosi nel mondo sono certamente i Tenores di Bitti “Mialinu Pira”, originari per l’appunto di Bitti, un piccolo paese in provincia di Nuovo, situato nella storica regione della baronia.

Il gruppo di tenori era composto in origine da cinque cantanti: Omar Bandinu, Marco Serra, Bachisio Pira e Arcangelo Pittudu e Dino Ruiu (quest’ultimo fino al 2009).

Fin dal loro esordio nel 1995 i Tenores di Bitti “Mialinu Pira” hanno effettuato moltissime tournee in tutta Europa (Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Austria, Slovenia, Croazia, Bosnia, Albania, Ungheria Olanda, Belgio, Lussemburgo, Danimarca, Irlanda e Vaticano).

Successivamente si sono fatti conoscere anche  in Tunisia, in Giappone, in Brasile e negli Emirati Arabi, riscuotendo sempre un notevole successo.

Recentemente nel 2009 il complesso sardo è volato in Olanda, esibendosi nel prestigiosissimo Concertgebouw di Amsterdam, una della sale da concerto più popolari al mondo, mentre  il 10 Dicembre dello stesso anno il gruppo ha cantato nella Chiesa della Natività di Betlemme.

I turisti che vogliono conoscere la Sardegna, la splendida terra d’origine dei Tenore di Bitti “Mialinu Pira”, possono imbarcarsi al porto di Civitavecchia sui traghetti Sardegna Snav per Olbia.

Sicilia: gli Sugarfree

La Sicilia, conosciuta per lo più come meta turistica privilegiata dai vacanzieri, è anche la terra d’origine di molti volti noti del panorama musicale italiano.

Gli Sugarfree sono una band molto popolare tra i giovani, nata a Catania nel 2000, sotto iniziativa di cinque giovani siciliani: il cantante Alfio Consoli, il batterista Giuseppe Lo Iacono, il bassista Carmelo Siracusa, il chitarrista Luca Galeano e il tastierista Vincenzo Pistone.

Esordiscono nei locali siciliani cimentandosi in cover rock ‘50-‘60, riscuotendo immediatamente un notevole successo dal pubblico catanese.

Ma la svolta decisiva per la band avviene con l’incisione del famosissimo brano “Cleptomania” destinato a diventare un grande successo. Nell’ottobre del 2004 “Cleptomania”, il singolo d’esordio degli Sugarfree viene pubblicato da Warner Music Italy. Poco prima Alfio Consoli era stato sostituito da Matteo Amantia come cantante del gruppo.

Il loro pezzo d’esordio sale velocemente in vetta alla classifica dei singoli più venduti, aggiudicandosi, il disco d’oro e il Disco di Platino con più di 60mila copie vendute.

Tra gli album e i singoli di maggior successo della band ricordiamo “Clepto-Manie”, “Scusa ma ti chiamo amore”, tratto dall’omonimo film di Federico Moccia,  “Argento”, “In simbiosi” e “Amore nero”.

La Sicilia, questa affascinante terra che ha dato i natali a personalità così interessanti del repertorio artistico e musicale italiano, è raggiungibile con i traghetti Snav che partono da Napoli e approdano a Palermo.

Sicilia: Giusy Ferreri

Giusy Ferreri è una cantante sicilianaLa Sicilia, l’isola nota per le sue bellezze naturali e il suo mare cristallino, è anche una terra famosa per aver dato i natali a molte e celebri personalità del panorama musicale italiano.

Giuseppa Gaetana Ferreri, in arte Giusy Ferreri, è nata a Palermo il 18 Aprile 1979. La cantante esordì nel 2005 con il singolo “Il party”, ma senza riscuotere particolare successo dal pubblico. La Ferreri si è presa poi la sua rivincita nel 2008 con la partecipazione alla prima edizione del noto talent show televisivo XFactor su Rai2. La cantante, notata da Simona Ventura che la inserì nella sua squadra all’interno del programma, si guadagnò il secondo posto nella competizione.

Dopo la fortunata esperienza ad XFactor, Giusi ha immediatamente pubblicato il suo primo EP Non ti scordar mai di me” con la casa discografica Sony, che include anche l’omonimo singolo, destinato a diventare il tormentone dell’estate del 2008.

Nello stesso anno esce il suo primo album “Gaetana” che comprende il brano “Novembre”, una delle canzoni più amate dai fans della Ferreri. Per quest’album la cantante si avvalsa della collaborazione del cantautore Roberto Casilino e di Tiziano Ferro, uno degli artisti più popolari in Italia negli ultimi anni.

Il 2009 segna invece l’uscita del suo secondo album “Fotografie”, una raccolta di cover, in cui spicca “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano.

I turisti desiderosi di conoscere la terra d’origine di Giusi Ferreri, possono imbarcarsi a Napoli sui traghetti Sicilia Snav.

Sicilia: Silvia Salemi

silvia salemi è una nota cantante sicilianaLa Sicilia è la terra d’origine di molti volti noti del panorama musicale italiano. Uno di questi è quello della celebre cantautrice Silvia Salemi, nata il 2 Aprile 1978 a Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa.

La cantante esordì nel 1995 al Festival di Castrocaro aggiudicandosi il primo posto con la canzone “Con questo sentimento”.

Nello stesso anno approdò a Sanremo Giovani proponendo un’originale versione della canzone di Caterina Caselli “Nessuno mi può giudicare”, riscuotendo un notevole successo che le aprì la strada verso il  Festival di Sanremo del 1996, dove gareggiò nella sezione dedicata alle Nuove Proposte con il brano “Quando il cuore”. La Salemi si classificò al quinto posto e lanciò  il suo primo album, intitolato semplicemente “Silvia Salemi”.

L’anno successivo la ritroviamo nuovamente a Sanremo, ma questa volta tra i Big con il brano “A casa di Luca”, guadagnandosi il favore del pubblico e della critica. Nel 1998 invece propone per la stessa rassegna musicale “Phatos”, una canzone frutto di un viaggio dell’artista in Tibet, in cui si mescolano note rock e antiche sonorità orientali.

Nel 2004 partecipa al reality “Music Farm”, mentre nel 2009 partecipa a “L’isola del Gusto”, un programma ambientato in Sicilia.

Recentemente la Salemi ha annunciato che sarà coinvolta in uno spettacolo musicale dedicato ad Edith Piaf.

I turisti che vogliono conoscere la Sicilia, la terra che ha dato i natali a tanti illustri personaggi dello spettacolo, possono partire da Napoli, con i traghetti per Palermo Snav.

Sardegna: Marco Carta

marco carta è un noto cantate sardoLa Sardegna, la bella e lussureggiante isola al centro del Mediterraneo, è la terra d’origine di alcune tra le più promettenti promesse della musica italiana. Una di queste è certamente Marco Carta, nato a Cagliari il 21 Maggio 1985.

Nel 2007 il giovanissimo Marco Carta gareggia per la categoria cantanti al famoso talent show “Amici” condotto da Maria De Filippi su Canale 5, conquistando il primo posto nella competizione e un contratto con la casa discografica Warner Music Italy.

Dopo questa vittoria ha partecipato come ospite a varie trasmissioni televisive, come i Wind Music Awards, ed alla Partita del Cuore 2008, riscuotendo un notevole successo soprattutto tra i giovanissimi.

Il 2009 invece, segna per Marco Carta la svolta con la vittoria al Festival di Sanremo con la canzone “La forza mia”, un brano composto da Paolo Carta, produttore, autore e chitarrista di Laura Pausini, ottenendo il 57,62% dei consensi da parte del pubblico. Con lo stesso brano, “La forza mia”, il giovanissimo cantante conquista anche il disco di platino con oltre 80 mila copie vendute e debutta alla terza posizione nella classifica FIMI.

Tra gli altri brani di Carta più amati dal pubblico ricordiamo “Dentro ad ogni brivido”, “Ti rincontrerò”, “Resto dell’idea” e “Il cuore muove”.

I turisti che desiderano conoscere l’affascinante isola che ha dato i natali a Marco possono imbarcarsi a Civitavecchia sui traghetti per Olbia, in Sardegna.

Capri: Peppino di Capri

capri: peppino di capriPartito dall’isola azzurra del Golfo di Napoli, Giuseppe Faiella, in arte Peppino di Capri, è uno dei cantanti che ha fatto la storia del nostro Paese.

Nato da una famiglia di musicisti, il piccolo Giuseppe si avvicina molto presto alla musica e all’età di soli 4 anni si esibisce al pianoforte davanti alle truppe americane presenti a Capri.

Successivamente, arriverà in televisione nel 1956, insieme ad Ettore Falconieri, nella trasmissione Primo applauso, condotta da Enzo Tortora, classificandosi primo. Nonostante la vittoria, solo due anni dopo, nel 1958, Peppino di Capri, insieme al suo nuovo complesso musicale I Rockers, ottiene il suo primo contratto discografico con la Carisch.

Nello stesso anno, viene quindi pubblicato il suo primo 45 giri Let me cry/You’re divine dear, seguito da L’autunno non è triste/Mambo alfabetico e da  Pummarola boat/Nun è peccato che gli porta il grande successo.

La notorietà dell’artista cresce ancora di più con le canzoni successive Speedy Gonzales, Nessuno al mondo, Luna caprese, Roberta, che è anche il nome della sua prima moglie (l’indossatrice torinese Roberta Stoppa), Saint Tropez Twist e Let’s Twist Again.

Nel 1973, vince il Festival di Sanremo con Un grande amore e niente più, che si aggiunge ai grandi successi come Champagne, Amare di meno e Frenesia.

Nel 1976, l’artista guadagna un altro primo posto a Sanremo con Non lo faccio più e riscuote un notevole successo l’anno dopo con Incredibile voglia di te.

La straordinaria carriera musicale dell’artista continua anche nei decenni successivi, ottenendo grandi consensi dal pubblico grazie a canzoni come Tu cioè, E mo’ e mo’ e Il sognatore.

Per conoscere l’incantevole isola che ha dato i natali a questo grande cantante, i turisti si possono imbarcare da Napoli per raggiungere in breve tempo Capri.

Sardegna: Valerio Scanu, una promessa della musica italiana

valerio scanu è un celebre cantante sardoLa Sardegna, meta privilegiata da turisti provenienti da tutto il mondo, è anche la terra di origine di molte giovani promesse della musica italiana. Una di queste è l’ormai noto cantante Valerio Scanu, nato il 10 Aprile del 1990 sulla splendida isola della Maddalena.

Nel 2000 a soli 10 anni, il piccolo Valerio partecipò a Canzoni sotto l’albero condotto da Paola Perego, classificandosi terzo nella competizione musicale. Poco dopo nel 2002, ottenne la vittoria al famoso programma Bravo Bravissimo di Mike Bongiorno, cantando “Cambiare” di Alex Baroni, e proprio in questa occasione fu notato dal maestro Giuseppe Vessicchio che lo chiamò a partecipare al varietà musicale Note di Natale.

In seguito, Valerio Scanu ha partecipato a vari provini per X-Factor e per il musical Romeo e Giulietta di Riccardo Cocciante, ma in entrambi i tentativi, è stato respinto.

La rivincita arriva nel 2008, quando il diciottenne Scanu fa il suo ingresso ad Amici, il famoso programma di Maria de Filippi. Il cantante  seguito dall’insegnante Luca Jurman, si è classificato al secondo posto nella competizione.

Ma il grande successo per Valerio Scanu arriva nel 2010 con la vittoria a Sanremo, grazie al pezzo “Per tutte le volte che”, scritto da PierDavide Cardone, il giovane cantautore, anche lui veterano di Amici.

Quest’estate, tutti coloro che hanno intenzione di scoprire la terra natia di Valerio Scanu, trascorrendo una splendida vacanza sull’incantevole isola della Maddalena, potranno imbarcarsi a Civitavecchia sui traghetti Sardegna diretti al porto di Olbia.