Stromboli: alla scoperta del vulcano più affascinante del Mediterraneo

Stromboli è una delle isole più affascinanti del mar Mediterraneo. Il suo fascino è in larga parte dovuto alla presenza dell’omonimo vulcano, tra i più attivi al mondo. Ad ogni modo non è il caso di allarmarsi più di troppo, anzi. La presenza del vulcano attivo rende Stromboli unica al mondo.

Nell’arco delle 24 ore dal cratere fuoriescono a intervalli irregolari lapilli di lava incandescente. Durante il giorno gli stessi non sono particolarmente visibili, a causa del sole. Di notte invece lo spettacolo, in particolare se ammirato dal mare adiacente alla cosiddetta Sciara del Fuoco, lascia quasi senza fiato. Ogni 10/15 minuti il rosso-arancio dei zampilli di lava illumina la notte dell’isola. Talvolta i “proiettili” di fuoco sono talmente imponenti da arrivare a diverse centinaia di metri di altezza, per poi ricadere sulle pendici del vulcano stesso.

Questo tipo di attività è quella tipica dello Stromboli. Nel corso dei decenni, però, in determinate occasioni il vulcano è stato caratterizzato da un’attività più intensa, come nel 1975, nel 1985 e nel 2002/2003. Quest’ultima eruzione è stata particolarmente imponente. Il 30 dicembre 2002, a causa di un parziale collasso del versante interessato dall’attività eruttiva, dall’isola è partita un’onda di maremoto. La stessa ha raggiunto come altezza massima i 10 metri circa.