Sicilia: Luigi Pirandello (1867-1936)

Luigi Pirandello è stato uno dei maggiori scrittori e commediografi italiani dell’Otto/Novecento. Nato ad Agrigento nel 1867, visse in Sicilia fino al diploma di scuola superiore. Dopo gli anni del liceo classico frequentato a Palermo, infatti, Pirandello si trasferì a Roma per iscriversi alla Facoltà di Lettere.

La vita di Pirandello non fu priva di vicissitudini. Il momento più alto fu raggiunto probabilmente nel 1934, quando lo scrittore siciliano vinse il premio Nobel. Tra le opere di letteratura di Luigi Pirandello ricordiamo le Novelle per un anno, i romanzi Il turno e Il fu Mattia Pascal, nonché il saggio L’umorismo. Per quanto riguarda la produzione teatrale, invece, da segnalare Enrico IV e la celeberrima opera Sei personaggi in cerca d’autore.

A 4 chilometri da Agrigento è possibile visitare la casa natale dell’autore. Il biglietto intero costa 2 euro, con orari di visita 9,00-13,00/14,30-19,00, tutti i giorni. Nei pressi della stessa è possibile visitare anche la tomba di Pirandello. Non lontano dalla dimora dello scrittore c’è ancora un pino, raggiungibile tramite un vialetto, all’ombra del quale l’autore si soffermava spesso, vuoi per pensare, vuoi per scrivere.

Ad Agrigento città (Via Imera 50), invece, c’è la Biblioteca Luigi Pirandello, centro multimediale di documentazione relativa allo scrittore. La struttura è aperta al pubblico il lunedì, il martedì e il venerdì dalle 8,30 alle 13,00 e il mercoledì e il giovedì dalle 15,30 alle 18,30.