Sicilia: l’Isola di Ortigia

Ortigia è un isolotto della Sicilia sudorientale, su cui sorge la parte più antica della città di Siracusa. Unita alla terra ferma da tre ponti, quest’isola si protende nel mar Jonio allungandosi da nord a sud per oltre 1,5 km, tra l’insenatura del porto grande, a ovest, il mare aperto a est ed il porto piccolo a Nord Est, terminando a sud nella stretta penisola su cui sorge il massiccio castello Maniace.

L’isola è stata da sempre il cuore della città di Siracusa: lo testimonia il fatto che sin dall’età del bronzo antico fosse abitata.

Tra le bellezze di Ortigia ci sono la Fontana Aretus, uno dei luoghi più cari ai siracusani, la Fontana di Artemide con al suo centro la snella figura della dea della caccia, armata di arco e faretra.

Il Duomo di Ortigia domina in assoluto l’omonima piazza, sorge sul punto più alto dell’isola di Ortigia e viene definito dall’inglese Margaret Guido “uno degli edifici più notevoli e di più alto interesse storico del mondo”.

Il tempio di Apollo viene considerato il più antico tempio dorico periptero dell’occidente greco.

I turisti che vogliono esplorare la meravigliosa isola siciliana, possono imbarcarsi al porto di Napoli sui traghetti Sicilia Snav.